Verrà il vento e ti parlerà di me

Voto medio di 75
| 21 contributi totali di cui 17 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
L'erba selvatica profuma di salvia e lambisce il sentiero che porta al mare. Teresa è solo una bambina, ma sa già cosa urlare al vento: "Io non me ne voglio andare". Per nessuna ragione vuole lasciare quella terra di cui conosce ogni particolare: la ...Continua
Ross
Ha scritto il 17/06/17
un romanzo che mi resterà nel cuore

É il secondo libro che leggo della Barra e confermo la mia ottima impressione: nelle pagine di questo romanzo si respira tutto l'amore per la Basilicata e le sue tradizioni.

Novella Semplici
Ha scritto il 27/04/17
Ode alla Basilicata
Testo carino e scorrevole, una vera ode alla famiglia e al territorio. Non so perché ma non mi ha lasciato molto. L'ho trovato potente nel rievocare la terra amata (e si sente quanto sia amata nonostante non pecchi di difetti). Ma la trama a mio avvi...Continua
Milena
Ha scritto il 15/04/17
Emozione

La mia Lucania descritta con tutto l'amore di chi l'ha non solo vissuta ma capita. Perché la Lucania e' sei sta e rimarrà sempre magica

alessia
Ha scritto il 29/01/17
Come tutte le cose che in qualche modo mi riguardano, anche questo libro fa riflettere. Caterina trova la sua felicità tornando a casa, nella sua terra, tra i suoi familiari, i riti e le tradizioni. Quelli in cui è nata, da cui è scappata ma a cui ri...Continua
Linda
Ha scritto il 17/10/16
Questa è una dichiarazione d’amore alla Basilicata; al valore del passato, delle origini e delle radici; è una dichiarazione d’amore di Teresa a Caterina. O forse viceversa, da nipote a nonna. Caterina vuole confrontarsi con persone nuove, viaggiare,...Continua

Marco Segato
Ha scritto il Sep 09, 2015, 20:45
Sarò il vento che scompiglia i capelli dei passanti. Verrà il vento, e quando verrà, ti parlerà di me. Così come la musica della fisarmonica che si sente, senza vederla mai.
Pag. 198
Marco Segato
Ha scritto il Sep 09, 2015, 20:43
Lasciai che a scegliere fosse il cuore. Che accolse il vento e scelse di restare.
Pag. 195
Marco Segato
Ha scritto il Sep 09, 2015, 20:42
E capii che, a volte, andare via è la scelta più facile. Perché dove ci sono le origini, dove ci sono le tue radici, solo lì puoi essere davvero te stessa e a volte questo fa paura
Pag. 177

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 13, 2016, 10:24
853.92 BAR 17360 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi