Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Via del Campo

Di

Editore: Fratelli Frilli Editori

3.4
(24)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 134 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 887563503X | Isbn-13: 9788875635039 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Via del Campo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Liguria in Giallo - V serie 7
Edizione precedente: Edizioni Il Foglio - 2003
Ordina per
  • 3

    Non male, bel romanzo, corto ma potente. La storia di per se era bella, certi ghirigori per condirla no. Cita De Andrè, chima Baricco "il Vate", mi ha anche intrigato per quello. Però la ...continua

    Non male, bel romanzo, corto ma potente. La storia di per se era bella, certi ghirigori per condirla no. Cita De Andrè, chima Baricco "il Vate", mi ha anche intrigato per quello. Però la descrizione dei carrugi è un po' troppo stereotipata, sia chiaro, non che in altri libri sia diversa, ma forse ne ho letto talmente tanti del genere che mi pare sia trita e ritrita la storia dell' "odore di piscio nei vicoli, puttane, spacciatori" ecc. Però intrigante la figura dello Zingaro....da rileggere, con calma, non d'estate sotto l'ombrellone.

    ha scritto il 

  • 3

    "il noir si differenzia dal giallo perchè lo scopo del racconto non è solo mostrare e risolvere un crimine. A fine romanzo la speranza è che il lettore rifletta, sulla base di ciò che ha letto, ...continua

    "il noir si differenzia dal giallo perchè lo scopo del racconto non è solo mostrare e risolvere un crimine. A fine romanzo la speranza è che il lettore rifletta, sulla base di ciò che ha letto, sulla realtà che gli sta intorno. E’ questa la discriminante sociale: nella vita reale il giallo non esiste, è solo una rubrica di enigmistica, la vita di tutti i giorni è cronaca nera. Nel romanzo noir ci sono tutti gli ingredienti della vita nessuno escluso: azione, morte, erotismo, amore, paranoia, esistenzialismo. E’ una cartina di tornasole che ci permette di leggere la topografia delle nostre città con un occhio diverso e magari più critico. Ma non esageriamo. Via del Campo è prima di tutto un romanzo d’intrattenimento. E’ verticale come le case dei bassi, veloce, sincopato. Mi interessava soprattutto tenere alto il ritmo. Costringere il lettore a scendere tutti i gironi dell’inferno assieme ai personaggi." (F. Beccacini)

    ha scritto il 

  • 3

    Diciamo che avrei dato una mezza stelletta in più. Qui c'è la Genova che a me piace, quella del porto, dei "caruggi" con le sue facce di mille colori , quella delle canzoni di De Andrè come la ...continua

    Diciamo che avrei dato una mezza stelletta in più. Qui c'è la Genova che a me piace, quella del porto, dei "caruggi" con le sue facce di mille colori , quella delle canzoni di De Andrè come la "Via del campo", appunto. I temi sono quelli classici nel noir : la solitudine,il rimpianto,l'amore,la disperazione ,la morte, la vita insomma, qui con un pizzico di giallo in più. Il noir non è il mio genere preferito ma,sarà stata Genova, sarà stato il sentire De Andrè in sottofondo nella mia testa,sarà stato quel pizzico di giallo in più ma l'ho trovato una lettura piacevole.

    ha scritto il