Zaino in spalla o trolley in policarbonato, gli investigatori di casa Sellerio partono in treno, aereo o automobile e i loro viaggi si tingono subito di giallo.«Senza movente, senza indiziati, senza una logica apparente». Questo commento dell’ispettr ...Continua
Carlo A
Ha scritto il 20/05/18
Appena leggibile
Queste serie di racconti spesso mi sembrano carenti...questa mi è sembrata anche peggio di altri. In almeno un caso ho avuto l'impressione che i'autore facesse un grande sforzo per rimanere in tema ...Una stellina per un racconto decente e per il val...Continua
Mapaola
Ha scritto il 03/04/18
Davvero esigua come raccolta per giustificarne il prezzo, ma per fortuna i racconti erano un po' al di sopra della media degli ultimi tempi, tutti godibilissimi ed alcuni davvero spassosi! Manzini "Senza fermate intermedie": che dire? Rocco Schiavone...Continua
Nikla88
Ha scritto il 11/03/18
Sono sempre felicissima quando la Sellerio pubblica queste raccolte, le ho lette quasi tutte finora e non mi hanno mai delusa. I miei preferiti questa volta sono il racconto della Bartlett, di Manzini e di Recami. Come sempre è piacevole vedere i pro...Continua
Domenico
Ha scritto il 08/12/17

Carino, merito al solito è dei racconti di Manzini, Malvaldi e Savatteri...per i miei gusti! Una scoperta, invece, è stato il racconto di Robecchi di cui non avevo letto mai niente e che non mi è dispiaciuto!

Pamela
Ha scritto il 28/11/17
Ottima raccolta
È la prima volta che una raccolta di racconti della Sellerio mi fa pensare di aver speso bene i miei soldi. 1) Manzini - Senza fermate intermedie Rocco Schiavone è una certezza. Racconto semplice ma piacevole. Voto: 4. 2) Recami - Il testimone Bella...Continua

Giu
Ha scritto il Dec 05, 2017, 15:54
E poi paesi, frazioni, case sparse, e chiese, e oratori, perché qui sono paganamente timorati di Dio, a cui si rimprovera, ma solo ogni tanto, di non averli creati svizzeri.
Pag. 130
Giu
Ha scritto il Dec 05, 2017, 15:53
Per uno che viene da Milano, la Brianza è un luogo indistinto che va più o meno da Sesto San Giovanni alle isole Svalbard, e sulle cartine dovrebbero disegnarla color sabbia, con la scritta «Hic sunt capannones».
Pag. 127

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi