Il volume raccoglie ventitre racconti dell'autore di "Fahrenheit 451". Ray Bradbury ha firmato queste storie inquietanti che spaziano dai più classici temi di marziani e astronavi fino a mostrare una vena che sfiora l'horror.
Ha scritto il 24/07/17
Storie
Premetto che ho scoperto da poco che i libri di storie brevi non mi fanno impazzire, ma questa è una mia tara personale. Non è il mio primo libro di Bradbury e a parte qualche storiella interessante, devo ammettere che il resto l'ho trovato ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/06/16
Letto quando ero ancora adolescente.
Ho amato il racconto "Viaggiatore del tempo", che fa sperare in un futuro migliore, gli altri invece non sono il mio genere.
  • Rispondi
Ha scritto il 04/04/16
Ogni volta che commento una raccolta di racconti scrivo seeeempre le stesse cose... esordisco dicendo di non essere una grande amante delle raccolte di racconti, che preferisco i romanzi (e più lunghi sono meglio è...) e bla bla bla... ma che ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 31/12/15
La botola ****Una notte nella tua vita ***** ( un piccolo capolavoro poetico)Stanlio e Ollio ***** (racconto molto bello e commovente)Banshee ****Una per sua signoria e una per la strada! ***Mi benedica, padre, perché ho peccato *** ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/05/15
Ray Bradbury si conferma ancora una volta per la sottoscritta un poeta della fantascienza, ha una capacità unica e rara di conquistarti con le sue parole, di affascinarti, di farti immergere in mondi sconosciuti.Gli estimatori del grandissimo ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il May 13, 2015, 16:53
“Avvertii quello spasimo assassino che afferra gli uomini quando la bellezza trascorre e non tornerà mai più. Vuoi gridare: “Rimani. Ti amo.” Invece non parli. E l’estate che fiorisce nella carne di quella bellezza ti passa davanti, e tu ... Continua...
Pag. 138
  • Rispondi
Ha scritto il May 13, 2015, 16:53
“Proseguirono nella passeggiata, ed egli si voltò a guardare indietro per l’ultima volta. La donna col marito e il figlio si era girata nello stesso istante. Forse, a lui parve di vederle le labbra pronunciare le parole mute, Arrivederci, ... Continua...
Pag. 100
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il May 13, 2015, 16:52
“Ecco. Mi sto dirigendo alla porta. Non lo so. Forse ci ho pensato di più di quanto osassi o volessi rendermene conto. Noi, Ollio, siamo creature speciali e stupende, e non credo che tu e io ne potremo mai incontrare di simili al mondo, almeno ... Continua...
Pag. 98
  • Rispondi
Ha scritto il May 13, 2015, 16:52
“Dio, perché gli uomini devono essere così vigliacchi, e perché diavolo hai la pelle così delicata, e hai paura di una donna quale fosse una scala su cui arrampicarti, temendo di perdere l’equilibrio?”
Pag. 97
  • Rispondi
Ha scritto il May 13, 2015, 16:51
“E poi, di nuovo, lui ricordò la vecchia storia, il vecchio sogno, la cosa che, assieme all’amico, aveva discusso tanti anni prima. Ci deve essere una notte per ognuno, una notte nella tua vita che ricorderai per sempre. E se tu sai che la ... Continua...
Pag. 58
  • 1 mi piace
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi