Viaggio in Armenia

Voto medio di 89
| 15 contributi totali di cui 15 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Per Mandel'štam, il viaggio in Armenia, che durò per qualche mese del 1930, fu una discesa “negli stadi abissali del linguaggio”; là dove “vedere, udire, capire – tutti questi significati, un tempo, confluivano in un unico fascio ... Continua
Ha scritto il 21/03/16
Baciami, ma di Mandel'štam straziami
Questo potrebbe essere l'inizio di una bella storia d'amore. Intendo fra me e Osip Mandel'štam. E siccome ogni grande storia d'amore inizia fra sospiri e dolci moine, ma ben poche sono le parole compiute che si pronunciano, allora io mi affido alla ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 24/01/16
Una prosa ricondotta a puro significante.
  • 3 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 22/03/13
" i denti della vista si scheggiano e si spezzano quando guardano per la prima volta le chiese armene "
Ha scritto il 02/01/13
L'alabarda del nasturzio
"Il mio libro parla del fatto che l'occhio è strumento del pensiero"Non di un'Armenia reale scrive Mandel'stam, ma quasi di una terra promessa personale, "sorella minore della terra giudaica". Tutto il viaggio si trasforma in "un ultimo pensiero ..." Continua...
  • 4 mi piace
Ha scritto il 14/02/12
Si aspettano che Mandel'stam parli dell'Armenia sovietica che si sta costruendo e lui con una scrittura da sogno che "solleva con venerazione la misteriosa pietra di Tjutcev" divaga sul passato, su Dante, su Cezanne, sui papaveri, Darwin, Linneo. ..." Continua...
  • 2 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi