Viaggio in India - Racconti indiani

Di

Editore: Newton Compton (Grandi tascabili economici)

3.5
(147)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8854111112 | Isbn-13: 9788854111110 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Mirella Ulivieri ; Curatore: Brunamaria Dal Lago Veneri

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Viaggi

Ti piace Viaggio in India - Racconti indiani?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ediz. integrali
Ordina per
  • 4

    Acquerello dell'India

    "Viaggio in India" è il diario del viaggio che Hermann Hesse intraprese con il suo amico pittore nel 1911.
    E'una sorta di resoconto suddiviso in pagine di ricordi, pensieri ed annotazioni dove si resp ...continua

    "Viaggio in India" è il diario del viaggio che Hermann Hesse intraprese con il suo amico pittore nel 1911.
    E'una sorta di resoconto suddiviso in pagine di ricordi, pensieri ed annotazioni dove si respira l'aria dell'India e si percepiscono gli odori e i colori tipici di questa terra.
    "Racconti indiani" è una raccolta di storie che ci riportano alla magica atmosfera di Siddharta.
    Fra tutte, la breve storia del giovane missionario Robert Aghian è quella che più ho amato, unica pecca: troppo breve!!

    ha scritto il 

  • 3

    Ho preferito di gran lunga Viaggio in India.. :)
    E' stato bello viaggiare un po' stando a casa sotto le coperte per il freddo e vedendo da fuori ancora qualche rimasuglio di neve mentre Hesse era al c ...continua

    Ho preferito di gran lunga Viaggio in India.. :)
    E' stato bello viaggiare un po' stando a casa sotto le coperte per il freddo e vedendo da fuori ancora qualche rimasuglio di neve mentre Hesse era al caldo dell'equatore!!

    ha scritto il 

  • 3

    Racconti e poesie, a tratti descrittivi, a tratti onirici, in cui l'Autore non prende posizione: si trovano punti in cui con sprezzante aria di superiorità liquida le categorie inferiori (salvando Ted ...continua

    Racconti e poesie, a tratti descrittivi, a tratti onirici, in cui l'Autore non prende posizione: si trovano punti in cui con sprezzante aria di superiorità liquida le categorie inferiori (salvando Tedeschi ed Inglesi, bontà sua), altri invece in cui vorrebbe essere un tutt'uno con il mondo e la natura (che forse amava più dell'uomo).
    Anche questa volta Hesse riesce a stufarmi, forse sono partito prevenuto nella lettura?

    ha scritto il 

  • 4

    non amo particolarmente i racconti.
    non riescono a coinvolgermi come un romanzo completo.
    però questo libro mi è piaciuto molto, hesse ci descrive un'asia "pre-colonizzata" non dal punto di vista fisi ...continua

    non amo particolarmente i racconti.
    non riescono a coinvolgermi come un romanzo completo.
    però questo libro mi è piaciuto molto, hesse ci descrive un'asia "pre-colonizzata" non dal punto di vista fisico (colonizzazione già in atto da diversi decenni), ma dal punto di vista mentale.
    un'asia pre-occidentalizzata.
    mi ha portato a ragionare su come sarebbe potuto essere lo sviluppo di questo continente se non fosse stato "modernizzato" secondo i nostri criteri.
    e mi ha convinto che la nostra influenza non abbia portato molte migliorie, anzi mi sembra che abbia portato solo frenesia, capitalismo e consumismo che sono i veri mali di questo nostro occidente.

    ha scritto il 

  • 1

    Tedio allo stato puro
    In più, a me Hesse non la conta giusta, sinceramente.. C'è qualcosa di lui e del suo scrivere che proprio non mi convince.
    Vorrei averlo letto quando ho dovuto dare l'esame di ...continua

    Tedio allo stato puro
    In più, a me Hesse non la conta giusta, sinceramente.. C'è qualcosa di lui e del suo scrivere che proprio non mi convince.
    Vorrei averlo letto quando ho dovuto dare l'esame di letteratura italiana.. In confronto a lui, Gozzano è piacevolissimo e super scorrevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Pedrotallagalla

    Volume che raccoglie il diario di Hesse durante il suo viaggio in India, alcuni suoi racconti sempre di quel periodo e le poesie (bellissime) relative ancora a quell'esperienza.
    La parte migliore è se ...continua

    Volume che raccoglie il diario di Hesse durante il suo viaggio in India, alcuni suoi racconti sempre di quel periodo e le poesie (bellissime) relative ancora a quell'esperienza.
    La parte migliore è senza dubbio il diario di viaggio dal quale trasudano tutte le emozioni e le sensazioni che Hesse ha provato durante la permanenza in quei luoghi affascinanti.
    Interessanti anche i racconti ma ho preferito di gran lunga le poesie a fine libro!
    Curiosità che non interessa a nessuno:
    Il titolo di una sua nota di viaggio ha ispirato una mia canzone che ho intitolato "Pedrotallagalla" che farà parte del mio prossimo album

    ha scritto il 

  • 3

    hesse

    ci lascia una testimonianza del suo viaggio in india e non solo, descrivendoci paesaggi meravigliosi dalla natura rigogliosa e lussureggiante dove le grida e i versi di animali si alternano al rumore ...continua

    ci lascia una testimonianza del suo viaggio in india e non solo, descrivendoci paesaggi meravigliosi dalla natura rigogliosa e lussureggiante dove le grida e i versi di animali si alternano al rumore degli scrosci della pioggia e ai tuoni dei temporali. colori forti e curiosità per un libro che ci trasporta in paesi lontani e così variopinti.

    ha scritto il 

  • 4

    Il libro contiene gli appunti del viaggio in India di hesse. Non fatevi ingannare dal titolo, più che di India, parla di Malesia, Singapore, Ceylon...
    Comuque il libro è bello, leggere queste pagine è ...continua

    Il libro contiene gli appunti del viaggio in India di hesse. Non fatevi ingannare dal titolo, più che di India, parla di Malesia, Singapore, Ceylon...
    Comuque il libro è bello, leggere queste pagine è come guardare un'aquarello: l'india viene desscritta con contorni sfumati e tinte color pastello... molto affascinante....

    ha scritto il