Video Girl Ai, Vol. 1

Preproduction

Publisher: VIZ Media LLC

4.2
(126)

Language: English | Number of Pages: 200 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-10: 1569314314 | Isbn-13: 9781569314319 | Publish date:  | Edition 1

Illustrator or Penciler: Masakazu Katsura

Category: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Video Girl Ai, Vol. 1 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
When Moemi tells Yota Moteuchi that she's in love with his friend Takashi, Yota's heart is broken. But when a dream girl steps out of his TV, Yota's crush becomes a love triangle. He'll never trust video-box hype again!
Sorting by
  • 5

    La più commovente delle storie!

    Video Girl Ai è uno di quei manga che non si può non leggere almeno una volta nella vita perchè in grado di toccare a fondo i sentimenti del lettore. La storia creata e disegnata dal bravissimo Maskaz ...continue

    Video Girl Ai è uno di quei manga che non si può non leggere almeno una volta nella vita perchè in grado di toccare a fondo i sentimenti del lettore. La storia creata e disegnata dal bravissimo Maskazu Katsura è infatti qualcosa ricco dei sentimenti che si vivono specialmente nell'adolescenza: amore, timidezza, legami d'amicizia... il tutto condito con un pizzico di fantascienza e un pò d'azione.
    Di sicuro farete il tifo per il povero timidone di turno, Yota, oppure vi innamorerete di una qualunque delle eroine del manga (la vitale Ai, la bella Moemi, la simpatica Nobuko o la grintosa e sfortunata Natsume). E' infatti impossibile non rimanere legati ai protagonisti di questo manga.
    I disegni sono poi qualcosa di eccezionale: puliti, precisi, ricchi di retini e chiariscuri. Anche se ogni tanto si nota qualche imperfezione, Video Girl Ai risulta sicuramente uno dei migliori manga mai disegnati dal maestro Katsura (seguito poi da I"s, Shadow Lady e Zetman).

    Insomma, Video Girl Ai è una di quelle storie che vanno assolutamente lette, una love-commedy che colpirà anche i lettori che di solito disdegnano il genere (come il sottoscritto) e rimarrà per sempre nel cuore.

    said on 

  • 4

    I fumetti con supereroi e mostri mi hanno sempre annoiato.. Poi mi è stato regalato il "mio primo fumetto d'amore": divertente, veloce, imprevedibile e pieno di suspence..
    Ho finito per immedesimarmi ...continue

    I fumetti con supereroi e mostri mi hanno sempre annoiato.. Poi mi è stato regalato il "mio primo fumetto d'amore": divertente, veloce, imprevedibile e pieno di suspence..
    Ho finito per immedesimarmi nei personaggi e viverne la lettura come una piccola "fantasia d'amore"..

    said on 

  • 4

    Yota è un giovane ragazzo innamorato di Moemi ma a causa della sua timidezza non riesce a dichiararsi. In suo aiuto arriverà Ai, una ragazza uscita da un video piena di consigli e di tecniche per aiut ...continue

    Yota è un giovane ragazzo innamorato di Moemi ma a causa della sua timidezza non riesce a dichiararsi. In suo aiuto arriverà Ai, una ragazza uscita da un video piena di consigli e di tecniche per aiutare Yota a conquistare la ragazza dei suoi sogni.
    Ho letto per intero questo manga all'età di 17 anni e ricordo che mi piacque molto per la tenera storia d'amore e per le numerose scene comiche presenti.
    (Dello stesso autore ho letto anche Video Girl Len e Shadow Lady.)

    said on 

  • 5

    La parola alle immagini!

    (Recensione complessiva di tutti i 13 volumi)
    Sono del parere che ci sono manga, fumetti e videogiochi, che non hanno niente di meno rispetto ad un buon romanzo; quel che conta sono le storie, i messa ...continue

    (Recensione complessiva di tutti i 13 volumi)
    Sono del parere che ci sono manga, fumetti e videogiochi, che non hanno niente di meno rispetto ad un buon romanzo; quel che conta sono le storie, i messaggi che trasmettono, le riflessioni che generano nella nostra mente.

    "Video Girl Ai" è uno di questi.</p><p>La trama può sembrare banale: Yota, detto anche "senzadonne", timido ed imbranato, è cotto di Moemi, bellissima e irraggiungibile, infatti non se lo fila proprio, anzi a lei piace il migliore amico di lui.

    Ecco, l'intero rischio di banalità cade sconfitto dal momento in cui arriva Ai, una "video girl" uscita dallo schermo (e dal video) a causa di un mal funzionamento del videoregistratore di Yota. E' compito delle video girl, consolare cuori infranti, essere accondiscendenti con il proprio "padrone" (noleggiatore del video) ed esaudire ogni desiderio e richiesta, ma Ai è difettosa: è mascolina, ma soprattutto, un uragano di emozioni, e ben presto s'innamora di Yota.
    Sarebbe lunghissimo descrivere tutte le situazioni che si creano, gli intrecci tra i personaggi, la realtà e la fantasia, le vampate di comicità e la drammaticità dovuta all'età difficile dell'adolescenza, le incomprensioni, i segreti, le parole non dette, i traumi, i rapporti complicati dell'amicizia vera e dell'amore... groviglio di sentimenti (talvolta contrastanti) il cui nucleo principale è la paura: dalla paura di ricevere un rifiuto, alla paura di perdere chi si ama (Ai ha un periodo di riproduzione ed è destinata a scomparire una volta terminato il nastro), dalla paura derivante da una malattia terminale che rischia di lasciare questioni irrisolte, alla paura di riconoscere la verità (Nobuco fa di tutto per conquistare Yota, però poi...), dalla paura di ferire i sentimenti altrui alla paura di lasciarsi andare (Moemi ed il suo terribile trauma).
    Un altro tema ricorrente è il coraggio, specialmente nel caso di Yota, sia nelle questioni di cuore, sia nella realizzazione del sogno di pubblicare un fumetto. Collegato al coraggio, c'è l'impulso di appoggiarsi a qualcuno (magari più forte) per superare le difficoltà, modo di agire che si verifica anche quando ci si sente soli, per non dimenticare insicurezza e tendenza all'emulazione; tutto questo per dare un'idea della profondità del manga, poiché come evidenziato, racchiude tutta la complessità umana, ed Ai in primis, che dovrebbe essere, in sostanza, "un oggetto", si comporta più umanamente di quanto si possa immaginare (in crescendo, quanto più si prosegue la lettura dei volumi).
    "Video girl Ai" è un viaggio dall'adolescenza alla maturità, ed alla fine, tutti i personaggi appaiono cambiati, merito di un lungo processo che porta alla crescita.
    La fine è romantica e di una tenerezza disarmante, merito di un autore geniale: qualche riga di testo ed una sola immagine, perché a volte le parole non bastano...

    Le tavole dell'intero manga suscitano sospiri d'ammirazione (talvolta ci sono delle sfumature così ben fatte che sembrano foto), ebbene, l'ultima immagine è la più semplice ed è addirittura stilizzata! Ma emoziona.
    Parola alle immagini!

    Questa e altre recensioni su:
    http://valentinabellettini.blogspot.com/

    said on 

  • 4

    Tutti i numeri della serie.

    Video Girl Ai è una pietra miliare, c'è poco da dire; sia perchè è stato indubbiamente uno dei primi nel suo genere e sia perchè ha fatto scuola.
    La storia si può riassumere ...continue

    Tutti i numeri della serie.

    Video Girl Ai è una pietra miliare, c'è poco da dire; sia perchè è stato indubbiamente uno dei primi nel suo genere e sia perchè ha fatto scuola.
    La storia si può riassumere molto brevemente: una storia d'amore adolescenziale con elementi fantastici.
    Storia che inizia subito, senza tanti preamboli e che va subito a colpire i vari punti che verranno poi messi a fuoco con calma durante tutti i 13 volumi della serie. Il livello del disegno è altissimo, come chiunque conosce anche solo leggermente Katsura sa.
    L'ultimo numero, specie le ultime tavole, meritano un discorso a parte, per la delicatezza del disegno e per lo svolgersi della storia. Anche se non vuoi, il nodo alla gola ti viene.

    said on 

  • 4

    Un classico dei manga...chi non ha letto video girl ai o non lo ha mai sentito almeno accennare?bellissimo il tratto caratteristico di katsura, bella la storia anche se non eccezionale.

    said on 

Sorting by