Viki che voleva andare a scuola

Voto medio di 121
| 23 contributi totali di cui 20 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
La vicenda di Viki ha occupato per parecchio tempo le pagine di cronaca del Corriere della Sera. A scoprirla e raccontarla è stato un cronista che perlustrando la periferia di Milano, una sera d'inverno, in cerca di storie, ha visto un bambino fare ... Continua
Ha scritto il 27/11/15
Questo romanzo del giornalista Fabrizio Gatti, del quale ho letto quest'anno la straordinaria inchiesta sulle rotte dei clandestini "Bilal", nasce dalla vera storia di un bambino, figlio di immigrati albanesi a Milano, costretto a crescere in una ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 01/08/15
Letto a scuola nel corso di un percorso didattico sulle migrazioni internazionali. Linguaggio molto semplice, storia di dignità e speranza estremamente commovente.
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 27/04/15
Eccezionale
un libro fantastico da far leggere a tutti i giovani ,commuovente e significativo e fà capire quando sia brutto essere clandestino e sia brutto il viaggio di viki e dei tant immigrati che vengono da noi . supendooooo!
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 14/02/15
Fabrizio Gatti ha un formidabile talento come giornalista: le sue inchieste colpiscono sempre nel segno e affrontano argomenti difficili con grande coraggio ed umanità. Un po' meno mi convince come narratore, specialmente dopo aver letto questo ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 19/11/14
8-10
Scrittura molto semplice, parainfantile. Bella storia, mediocre narratore.
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 14, 2014, 15:17
Un paese che ha dimenticato tutto. Che si rifiuta di ricordare che anche noi italiani siamo stati clandestini e siamo emigrati illegalmente almeno in quattro milioni, attraversando i passi alpini o salendo sulle "carrette del mare" che oggi vomitano ... Continua...
Pag. 1
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 14, 2014, 15:11
E se un giorno, attraversando la periferia di una grande città come Milano, Roma, Napoli, Marsiglia o Barcellona, vi capiterà di vedere una baracca, pensate a chi ci abita. Forse anche lì c'è un bambino che ha tanta voglia di andare a scuola.
Pag. 260
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 07, 2016, 09:39
Collocazione: NR 894
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi