Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vinland Saga vol. 3

Di

Editore: Star Comics

4.2
(64)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 224 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8864200754 | Isbn-13: 9788864200750 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , History

Ti piace Vinland Saga vol. 3?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Se avevo ancora un po’ di riserve nel giudicare questo fumetto, con il terzo volume si sono diradate, per non dire scomparse: la storia ha acquisito una sua solidità e i vari flashbacks non risultano più “confusionari”, ma funzionali all’approfondimento dei personaggi; l’ambientazione è davvero r ...continua

    Se avevo ancora un po’ di riserve nel giudicare questo fumetto, con il terzo volume si sono diradate, per non dire scomparse: la storia ha acquisito una sua solidità e i vari flashbacks non risultano più “confusionari”, ma funzionali all’approfondimento dei personaggi; l’ambientazione è davvero realistica, per cui non credo che si debba giudicare le violenze mostrate come “gratuite”, nonostante la tendenza a “ingigantire” le capacità di certi guerrieri (diciamo pure che il neologismo “sboronaggine” calza a pennello in questo caso, ma di per sé bisogna accettare tale componente come insita negli shounen).

    Le potenzialità per diventare un buon manga, sia dal punto di vista dell’azione che da quello psicologico, ci sono, speriamo che nei prossimi volumi si mantenga lo stesso ritmo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il terzo volume è quello che mi è piaciuto di più finora: un bel po' di battaglie campali e un duello che mantiene qualche connotato da shonen, ma non tanto da infastidire...
    Thorfinn è un personaggio un po' complicato da inquadrare: la prima reazione è di ritenerlo un cretino a sprecare la ...continua

    Il terzo volume è quello che mi è piaciuto di più finora: un bel po' di battaglie campali e un duello che mantiene qualche connotato da shonen, ma non tanto da infastidire...
    Thorfinn è un personaggio un po' complicato da inquadrare: la prima reazione è di ritenerlo un cretino a sprecare la sua vita in una inutile vendetta, invece di tornare da madre e sorella...però poi ti rendi conto che è come se questo ragazzino si fosse fermato al momento della morte del padre, bloccato in un'idea fissa di vendetta che non lascia spazio ad altro. E lui non ha neppure una Caska che lo distolga dai suoi propositi: al massimo una signora gentile che non riesce ad aiutare, e da dimenticare subito dopo, così come le violenze a cui assiste...un protagonista abbastanza triste, in fondo. Conosciamo invece meglio Askeladd, che a differenza dello sborone Thorkell e di altri vichinghi non è interessato alla "morte gloriosa" che lo porterà al Valhalla, ma vive a modo suo, imbarcandosi nelle avventure che gli procurano soldi senza pensarci troppo su...tanto la fine del mondo, o almeno del mondo dei vichinghi, è vicina!
    Altrove ho letto una teoria secondo cui il principi Canuto sarebbe in realtà una principessa...è vero che c'è penuria di personaggi femminili (Ylva temo che non uscirà dagli episodi extra), però è un'ipotesi che non mi convince, preferisco crederlo un po' un simbolo dell'era cristiana che sta sostituendo i popoli "pagani", ma che intanto rischia di finire vittima di questi ultimi...

    ha scritto il 

  • 4

    Volume di transizione, che ci permette di capire meglio la psicologia dei personaggi (Thorfinn e Askelaad soprattutto), e di farci entrare "nel vivo" del mondo dei Vichingi all'apice della loro forza.


    Note a parte:conosciamo il principe Canuto di Danimarca, il futuro re Canuto, sovrano d'I ...continua

    Volume di transizione, che ci permette di capire meglio la psicologia dei personaggi (Thorfinn e Askelaad soprattutto), e di farci entrare "nel vivo" del mondo dei Vichingi all'apice della loro forza.

    Note a parte:conosciamo il principe Canuto di Danimarca, il futuro re Canuto, sovrano d'Inghilterra, Svezia e Danimarca.
    La leggenda vuole che Canuto, stanco del "lecchinaggio" della sua corte - che sosteneva che il re sarebbe stato capace di dare ordini al mare -, ordinò davvero alle onde del mare di "tornare indietro" per dimostrare il contrario. Chissà che questo episodio non ci venga riproposto, prima o poi, anche nel manga! :D

    ha scritto il