Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vinte mil leguas baixo dos mares

By

Editorial: Ir Indo Edicions

4.0
(4064)

Language:Galego | Number of Pages: 475 | Format: Paperback | Noutras linguas: (outras linguas) English , French , Spanish , Chi traditional , Italian , Japanese , German , Romanian , Finnish , Latvian , Chi simplified , Dutch , Catalan , Portuguese , Polish , Czech , Russian

Isbn-10: 8476804962 | Isbn-13: 9788476804964 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Travel

Do you likeVinte mil leguas baixo dos mares?
Únete a aNobii para ver se o len os teus amigos, e descobre libros semellantes!

Rexístrate gratis
Descrición do libro
Sorting by
  • 5

    da piccola questo libro mi ha stregata.lo leggevo di continuo e quando non lo leggevo fantasticavo ad occhi aperti:sognavo le balene,le foreste sottomarine,i ghiacciai,la biblioteca immensa del Nautil ...continuar

    da piccola questo libro mi ha stregata.lo leggevo di continuo e quando non lo leggevo fantasticavo ad occhi aperti:sognavo le balene,le foreste sottomarine,i ghiacciai,la biblioteca immensa del Nautilus e ovviamente il capitano Nemo che nella mia mente assomigliava paurosamente al Capitan Harlock. ricordo che me lo portavo sempre dietro: per quasi tutte le elementari ho avuto questo libro nello zaino.Poi un bel giorno ho smesso di leggerlo e di sognare.
    Un giorno all'università,durante una lezione di ecologia,il professore spiegò la migrazione lessepsiana...mi sono ricordata subito del libro di Verne,è lì che l'ho sentita nominare per la prima volta. quello stesso pomeriggio sono andata in libreria,l'ho comprato e l'ho letto la sera stessa...pensavo che mi avrebbe fatto rivivere le stesse emozioni e invece niente,solo qualcosa di molto sfumato.
    pagherei qualsiasi prezzo per riavere le sensazioni che mi ha dato questo libro quando ero piccola...

    said on 

  • 3

    Visionario e nozionistico

    Verne ha in quest'opera anticipato di diversi decenni l'invenzione del sottomarino, una grandiosa visione che non si può sapere se abbia visto il futuro o se abbia influenzato il futuro, ispirando la ...continuar

    Verne ha in quest'opera anticipato di diversi decenni l'invenzione del sottomarino, una grandiosa visione che non si può sapere se abbia visto il futuro o se abbia influenzato il futuro, ispirando la futura invenzione.
    Si può immaginare la meraviglia che quest'opera di fantascienza suscitava nei ragazzi dell'epoca, che potevano conoscere il mondo solo attraverso la letteratura, non avendo a disposizione fotografie a colori, televisione o internet. Oggi l'opera risulta eccessivamente nozionistica, abbandonandosi spesso a lunghi elenchi di luoghi, flora e fauna, vera o immaginaria, senza avere una trama incalzante che possa avvincere davvero il lettore moderno.
    Interessante il profilo psicologico del mitico Capitano Nemo, vendicatore affascinante dei torti dell'umanità dalla quale si isola per sempre, ma che attacca in modo spietato quando ne viene in contatto.

    said on 

  • 3

    Mai più!!!!!!! Troppo tecnico e dettagliato sui nomi latini dei molluschi o le miglia nautiche percorse, lascia scemare l'attenzione da una storia in realtà molto avvincente. Sarà anche un classico ma ...continuar

    Mai più!!!!!!! Troppo tecnico e dettagliato sui nomi latini dei molluschi o le miglia nautiche percorse, lascia scemare l'attenzione da una storia in realtà molto avvincente. Sarà anche un classico ma mi ha deluso.

    said on 

  • 4

    Perfetto. Era da tantissimo tempo che non trovavo un classico così coinvolgente. Il protagonista della storia, il professor Aronnax, sembrava pensarla esattamente come me nello svolgimento di questa e ...continuar

    Perfetto. Era da tantissimo tempo che non trovavo un classico così coinvolgente. Il protagonista della storia, il professor Aronnax, sembrava pensarla esattamente come me nello svolgimento di questa enorme e ricca avventura sotto i mari. Ned Land e Conseil, mi facevano morire dal ridere, soprattutto Ned che a volte parlava solo attraverso sbuffi e grugniti.
    Ho odiato invece il Capitano Nemo, è passato da essere come Chuck Bass di Gossip Girl a quasi farmi intenerire verso la fine. Un piccolo Davie Jones sul suo organo, ma comunque troppo pomposo per starmi realmente simpatico.
    Sono felicissima di aver comprato questo libro, di averlo preso in mano e di aver superato le prime trenta pagine. Grazie mille Jules Verne.

    said on 

  • 3

    Capitano Nemo

    La storia è ambientata nel periodo immediatamente successivo alla guerra di secessione e segue le avventure dei protagonisti a bordo del sottomarino Nautilus, costruito in segreto dal suo enigmatico c ...continuar

    La storia è ambientata nel periodo immediatamente successivo alla guerra di secessione e segue le avventure dei protagonisti a bordo del sottomarino Nautilus, costruito in segreto dal suo enigmatico comandante, Capitano Nemo.
    Un misterioso mostro marino affonda le navi che incontra lungo il suo percorso. Le testimonianze dei pochi superstiti sopravvissuti a questi incidenti raccontano di grandi riflessi fluorescenti e di una massa capace di muoversi a velocità prodigiosa e sbuffare colonne d'acqua a grandi altezze. Il Professor Pierre Aronnax, celebre naturalista del Museo di Storia Naturale di Parigi famoso per aver pubblicato un'opera sulla vita sottomarina, viene chiamato a prendere parte alla spedizione incaricata di liberare definitivamente i mari dal mostro. Assieme al suo fedele cameriere Conseil si imbarca sull'Abraham Lincoln: la fregata allestita dalla Marina degli Stati Uniti per l'impresa. A bordo faranno la conoscenza del valente fiociniere canadese Ned Land.
    Dopo molti mesi di navigazione infruttuosa, durante i quali il comandante Farragut pensa addirittura di abbandonare l'impresa, l'Abraham Lincoln incrocia finalmente il famigerato mostro nelle acque del Giappone. Dopo un inseguimento, durante il quale l'animale dà prova di una velocità strabiliante, l'equipaggio della fregata tenta di arpionarlo, senza successo. I cannonieri allora aprono il fuoco, ma i proiettili rimbalzano sul suo dorso, lasciandolo illeso. Attaccato, il mostro si difende puntando la Lincoln e speronandola, spezzandole il timone e la barra. La fregata è resa di fatto ingovernabile e va alla deriva.
    Buon romanzo Verne da tutto se stesso nelle descrizioni e dei paesaggi sottomarini e da tantissime nozioni tecniche fisiche geografiche chimiche che arricchiscono il romanzo ma a volte fanno un po, perdere il filo della trama.

    said on 

  • 4

    Si el Sr. Verne hubiera omitido tanto listado de peces, el libro habría salido ganando. Esas explicaciones interminables no aportan más que aburrimiento y, además, despistan y hacen que pierdas el hil ...continuar

    Si el Sr. Verne hubiera omitido tanto listado de peces, el libro habría salido ganando. Esas explicaciones interminables no aportan más que aburrimiento y, además, despistan y hacen que pierdas el hilo de la historia. Por lo demás, me ha parecido una gran novela de aventuras.

    said on 

  • 2

    Una voce fuori dal coro?

    In tutta sincerità, le lunghe descrizioni degli ambienti e degli abitanti sottomarini sono eccessivamente lunghe! Fanno perdere il filo e non consentono di leggere il romanzo in modo scorrevole e di g ...continuar

    In tutta sincerità, le lunghe descrizioni degli ambienti e degli abitanti sottomarini sono eccessivamente lunghe! Fanno perdere il filo e non consentono di leggere il romanzo in modo scorrevole e di goderselo, come in effetti potrebbe succedere. Per sapere cos'altro penso: https://morraroberto.wordpress.com/2015/02/26/ventimila-leghe-sotto-i-mari-e-tra-i-romanzi-classici-piu-famosi/

    said on 

  • 4

    Chi dice canadese dice francese.

    http://www.ryo.it/2015/01/23/ventimila-leghe-sotto-i-mari-jules-verne/
    - Che il profano possa attribuire poteri straordinari alle comete si può capire, ma non è ammissibile che vi credano l’astronomo ...continuar

    http://www.ryo.it/2015/01/23/ventimila-leghe-sotto-i-mari-jules-verne/
    - Che il profano possa attribuire poteri straordinari alle comete si può capire, ma non è ammissibile che vi credano l’astronomo e il geologo. Ciò vale anche per i balenieri.

    said on 

Sorting by