Visto per Shanghai

Di

Editore: Marsilio

3.6
(383)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 357 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Polacco

Isbn-10: 8831783041 | Isbn-13: 9788831783040 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Paola Vertuani

Disponibile anche come: eBook , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Mistero & Gialli

Ti piace Visto per Shanghai?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Feng Dexiang, arrestato negli Stati Uniti, promette alle autorità americane ditestimoniare in un processo contro un capo di una Triade cinese, a patto chela moglie, Wen Liping, possa lasciare la Cina e raggiungerlo in America. Ilgoverno cinese cede a malincuore alla richiesta, ma quando l'ispettriceCatherine Rohn arriva a Shanghai per prelevare la donna e scortarlaoltreoceano, Wen è misteriosamente scomparsa. Vittima di un rapimentoorganizzato dalla Triade? O il governo cinese ha cambiato idea a propositodella cooperazione con gli Stati Uniti? A Chen Cao viene affidato l'incaricodi indagare sulla scomparsa di Wen e di accompagnare l'ospite americana per lacittà, illustrandole quanto di meglio la sua terra ha da offrire.
Ordina per
  • 3

    È molto più interessante come rappresentazione della Cina e di Shanghai che come vero e proprio giallo. L’aspetto sociologico della Cina in tempi di transizione, subito dopo piazza Tienanmen e prima c ...continua

    È molto più interessante come rappresentazione della Cina e di Shanghai che come vero e proprio giallo. L’aspetto sociologico della Cina in tempi di transizione, subito dopo piazza Tienanmen e prima che la Repubblica Popolare diventasse un colosso della produzione e dell’industrializzazione, con gli strascichi della Rivoluzione che si ripercuotono sulla vita delle persone (e dei protagonisti) sono la parte che incuriosisce di più. Meno entusiasmanti il classico omicidio, il ricongiungimento famigliare tra un marito “immigrato clandestinamente” negli Stati Uniti e la moglie rimasta in Cina, la faida tra Triadi e le usanze della polizia cinese, che deve far riferimento sempre all’uomo di partito. Certo, il nostro ispettore capo Chen risolverà all'ultimissima pagina il caso, ma non sarà in grado di trattenere “la bella collega americana” tra le sue braccia. Giallo sbiadito.

    ha scritto il 

  • 3

    Un rosso tramonto

    Colpisce l'atmosfera. La trama si sviluppa in modo ovattato, lasciando gustare lo svilupparsi della storia senza scatti repentini o facili colpi di scena. Anche il quadro politico viene delineato con ...continua

    Colpisce l'atmosfera. La trama si sviluppa in modo ovattato, lasciando gustare lo svilupparsi della storia senza scatti repentini o facili colpi di scena. Anche il quadro politico viene delineato con cura e secondo un equilibrato senso della misura.

    ha scritto il 

  • 2

    giallo d'ambiente

    facendo una carellata di "gialli d'ambiente" è bene inserire anche questo romanzo di Qui Xiaolong che ha il pregio di richiamare temi, ambienti personologie proprie della Cina contemporanea. Forse non ...continua

    facendo una carellata di "gialli d'ambiente" è bene inserire anche questo romanzo di Qui Xiaolong che ha il pregio di richiamare temi, ambienti personologie proprie della Cina contemporanea. Forse non è esaltante da un punto di vista narrativo, ma sicuramente è valido nel trasferire al lettore aspetti sociali di quel paese ancora molto sconosciuto.

    ha scritto il 

  • 2

    Feng Dexiang, scappato clandestinamente dalla Cina a bordo di una nave, è arrestato negli Stati Uniti dove promette di testimoniare in un processo contro un capo di una triade cinese, a patto che la m ...continua

    Feng Dexiang, scappato clandestinamente dalla Cina a bordo di una nave, è arrestato negli Stati Uniti dove promette di testimoniare in un processo contro un capo di una triade cinese, a patto che la moglie, Wen possa lasciare la Cina e raggiungerlo in America..Quando l'ispettrice Rohn arriva a Shanghai per prelevare la donna, Wen è misteriosamente scomparsa. E' stata una fuga volontaria o le triadi l'hanno fatta sparire? All'ispettore Chen Cao viene affidato l'incarico di indagare sulla scomparsa e, nel frattempo, di accompagnare l'ospite americana per la città, illustrandole quanto di meglio la sua terra ha da offrire. In questo libro le cose più interessanti (e scioccanti) sono i modi di vivere dei cinesi: famiglie di poliziotti che vivono in appartamenti di 11 mq, minestre di sangue di pollo, cistifellee di serpente, la presenza di un unico telefono nelle piccole città di campagna e il fanatico tentativo da parte degli alti quadri cinesi di mostrare solo la faccia positiva del loro paese con l'insabbiamento di tutte le magagne o di ciò che può offuscarne l'immagine (a mio parere noi italiani su questo punto abbiamo tanto da imparare). Da leggere non per la storia (non molto interessante) ma per il contorno.

    ha scritto il 

  • 3

    Carino ma niente di più, inferiore al primo della serie dell'ispettore Chen "La misteriosa morte della compagna Guan". Anche in questo caso ero alla ricerca di dettagli di costume, vita e politica del ...continua

    Carino ma niente di più, inferiore al primo della serie dell'ispettore Chen "La misteriosa morte della compagna Guan". Anche in questo caso ero alla ricerca di dettagli di costume, vita e politica della Cina degli anni '90 ma a parte le descrizioni minuziose del cibo, non ho trovato nulla di nuovo. Rimane piacevole, ma non imperdibile.

    Imperdonabile invece la traduzione del titolo che se in inglese (lingua in cui scrive l'autore) è "A Loyal Character Dancer" attinente alla trama del libro anzi al punto chiave, in italiano diventa "Visto per Shanghai" quando l'unico viaggio del romanzo per cui servono dei documenti è quello per gli Stati Uniti. Trova conferma la mia supposizione che chi scrive i titoli spesso non legge il libro!!

    ha scritto il 

  • 4

    molto interessante, oltre a essere divertente

    un buon giallo, originale e ben orchestrato.
    c'è però come nel primo della serie, molto di più.
    c'è un mondo completamente diverso dal nostro che ci viene mostrato "da dentro", ma anche, stavolta, con ...continua

    un buon giallo, originale e ben orchestrato.
    c'è però come nel primo della serie, molto di più.
    c'è un mondo completamente diverso dal nostro che ci viene mostrato "da dentro", ma anche, stavolta, con un occhio più turistico, grazie al pretesto della poliziotta americana in missione.
    c'è una descrizione disincantata della Cina, della politica e anche del malcostume.
    c'è, curiosamente come nei libri di Camilleri su Montalbano, un attenzione maniacale al cibo, agli odori, ai sapori, alle presentazioni, ma anche alle ricette.
    c'è purtroppo anche stavolta troppa poesia, che stona e sembra davvero spesso fuori luogo e inopportuna.

    ha scritto il 

  • 4

    Buon intreccio

    La solita ottima storia di Qiu Xiaolong della quale rimane la sensazione della conoscenza di ambienti, modi di vivere e di pensare, molti lontani da noi ma con tratti che sono universali. La struttura ...continua

    La solita ottima storia di Qiu Xiaolong della quale rimane la sensazione della conoscenza di ambienti, modi di vivere e di pensare, molti lontani da noi ma con tratti che sono universali. La struttura del giallo è giocata con grande maestria, ma rimane l'ambiente ad avere un ruolo centrale rispetto all'intreccio.

    ha scritto il 

Ordina per