Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vita, arte e rivoluzione

Lettere a Edward Weston (1922-1931)

Di

Editore: Abscondita

4.1
(29)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8884161827 | Isbn-13: 9788884161826 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Ti piace Vita, arte e rivoluzione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Molti hanno tentato di raccontare la storia di Tina Modotti (nata a Udine nel 1896 e morta in circostanze misteriose a Città del Messico nel 1942), grande fotografa nel Messico post-rivoluzionario, militante nella guerra civile spagnola, una delle donne e delle artiste più rappresentative del Novecento, figura mitica già in vita e divenuta in seguito una delle icone del movimento femminista. Ma al di là delle rappresentazioni più o meno romanzesche, rimangono le lettere di Tina Modotti a Edward Weston, un artista che attraverso alcuni "ritratti immortali" ha saputo fermare per sempre la bellezza singolare della sua compagna e modella. L'epistolario, che va dal 1922 al 1931, anno in cui la Modotti è già a Mosca, inserita nel Soccorso Rosso Internazionale, le restituisce una dimensione privata che era stata cancellata dalla retorica del mito. Nelle lettere a Weston, l'interlocutore privilegiato, si colgono i conflitti, gli slanci e i tormenti di un'anima femminile perennemente in lotta tra "arte e vita", tra "passione e rivoluzione".
Ordina per
  • 5

    Divorato in una domenica estiva e piovosa...
    E' un libro con un'architettura affascinante, riesce a farti entrare dentro, dentro i pensieri e le emozioni di tina grazie alle sue lettere, dentro il clima post rivoluzione del messico di quegli anni grazie alle introduzioni ai capitoli della c ...continua

    Divorato in una domenica estiva e piovosa...
    E' un libro con un'architettura affascinante, riesce a farti entrare dentro, dentro i pensieri e le emozioni di tina grazie alle sue lettere, dentro il clima post rivoluzione del messico di quegli anni grazie alle introduzioni ai capitoli della curatrice che, si sente, ci mette l'anima. Bello e affascinante.......invidia per una donna così piena, così forte. La riflessione più interessante? L'arte e la vita per una donna cosa sono? La vita ha sempre il sopravvento.....questo era il cruccio di tina. Lo condivido e ritengo sia ciò che dona all'arte delle donne quell'umanità che, a volte, agli uomini manca.

    ha scritto il 

  • 4

    'oh! quanta bellezza! vino - libri - fotografie - musica - lume di candela - occhi in cui guardare - e poi il buio - e i baci'.
    (che poi quel che a lei piaceva continua pure a piacere a noi. ma lei sapeva fotografarlo)

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro descrive una donna appassionata, fiera e grandiosa, del suo amore per la vita e per la fotografia, dei suoi uomini ma di uno in particolare. Lo ho trovato bello, anzi bellissimo perchè mi ha consentito di conoscere la figura di una persona che ho ammirato.
    All'interno sono prese ...continua

    Questo libro descrive una donna appassionata, fiera e grandiosa, del suo amore per la vita e per la fotografia, dei suoi uomini ma di uno in particolare. Lo ho trovato bello, anzi bellissimo perchè mi ha consentito di conoscere la figura di una persona che ho ammirato.
    All'interno sono presenti anche alcune foto, ritratti, foto della Modotti e di Weston, sono molto utili ad avvicinarsi alla sua vita e alla sua visione del mondo.

    ha scritto il