Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Vita

Premio Strega 2003

By Melania G. Mazzucco

(80)

| Others | 9788802075471

Like Vita ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

236 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    In parte romanzo in parte ricostruzione della storia di famiglia, ha un buon ritmo e si legge con interesse.

    Is this helpful?

    Cristina Marsi said on Aug 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Limbo, contro ogni mia aspettativa visto il contesto del romanzo (la storia di una donna soldato), mi è piaciuto moltissimo.
    Mi sono quindi tuffata in Vita, sperando di ritrovare la stessa capacità di coinvolgimento.

    Parte bene la Mazzucco in quest ...(continue)

    Limbo, contro ogni mia aspettativa visto il contesto del romanzo (la storia di una donna soldato), mi è piaciuto moltissimo.
    Mi sono quindi tuffata in Vita, sperando di ritrovare la stessa capacità di coinvolgimento.

    Parte bene la Mazzucco in questo romanzo, intrecciando i ricordi della propria famiglia con le intenzioni letterarie ma poi si perde. Nella seconda metà del libro infatti, o forse un po' prima, l'esigenza di ricostruire fedelmente la biografia della famiglia Mazzucco prende il sopravvento sull'aspetto narrativo del romanzo e allora il racconto incespica, si ripete, si infila in vicoli ciechi e perde la sua capacità di essere universale e di avvincerti per portanti con sé.
    Ma se la storia finisce con l’annoiare lo stile resta sempre alto ed intrigante.
    A conti fatti, ora, devo solo scegliere il suo prossimo romanzo.

    Is this helpful?

    Melog said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Rimango con l'amaro in bocca al termine di questa lettura. Mi aspettavo onestamente un qualcosa in più. Se da un lato gli aspetti storici dell'immigrazione italiana negli Stati Uniti sono veramente molto interessanti, dall'altro l'intreccio non mi è ...(continue)

    Rimango con l'amaro in bocca al termine di questa lettura. Mi aspettavo onestamente un qualcosa in più. Se da un lato gli aspetti storici dell'immigrazione italiana negli Stati Uniti sono veramente molto interessanti, dall'altro l'intreccio non mi è piaciuto per niente in particolare la scelta di non seguire una progressione temporale degli eventi.
    Di contro leggere Vita mi ha fatto venire voglia di approfondire quel periodo di inizio 900 e del grande flusso migratorio, non solo italiano, verso gli States.

    Is this helpful?

    Filippo Macchi said on Aug 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    È un romanzo che consiglierei volentieri a tutti quelli che fanno discorsi beceri e idioti sulla situazione dell'Italia di oggi, paese d'immigrazione, e ignorano o dimenticano (più o meno volutamente) che in un passato neanche troppo lontano eravamo ...(continue)

    È un romanzo che consiglierei volentieri a tutti quelli che fanno discorsi beceri e idioti sulla situazione dell'Italia di oggi, paese d'immigrazione, e ignorano o dimenticano (più o meno volutamente) che in un passato neanche troppo lontano eravamo NOI quei poveracci che s'imbarcavano e attraversavano l'oceano allettati da promesse mitiche per trovare un lavoro che desse da mangiare alla propria famiglia. È una riflessione che fa anche l'autrice alla fine e che mi sento di condividere in pieno.
    Vita è un romanzo che tiene poco conto dell'ordine degli eventi e che non definisce quanto sia vero e quanto inventato, ma forse è giusto così. È il recupero della storia particolare dell'autrice e allo stesso tempo un ritratto di un'epoca. Amo molto lo stile della Mazzucco e anche questo romanzo mi è piaciuto davvero tanto.

    Is this helpful?

    Rowena said on Aug 3, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Il rapporto tra storia e letteratura, l'indagine su quel sottile confine che separa realtà e finzione, è - mi sembra - al centro della letteratura della Mazzucco. Ma in Vita si arricchisce di una sfumatura ulteriore, poiché l'inchiesta si rivolge all ...(continue)

    Il rapporto tra storia e letteratura, l'indagine su quel sottile confine che separa realtà e finzione, è - mi sembra - al centro della letteratura della Mazzucco. Ma in Vita si arricchisce di una sfumatura ulteriore, poiché l'inchiesta si rivolge alla storia della propria famiglia e, con essa, alle leggende che si intrecciano e saldano con la verità. Perché, come la scrittrice stessa sottolinea, la memoria - quella individuale, ma anche quella collettiva - è un organo eminentemente creativo e non un archivio ordinato e lineare. Così anche la storia d'amore di Diamante e Vita, iniziata sul piroscafo inglese Republic che li porta a New York bambini nel 1903, attraversa un secolo e scavalca le strade segnate dalle possibilità e quelle dritte dell'attualità. Gli occhi neri di Vita sono gli stessi di Melania, anche se tra loro non c'è alcun legame di sangue. A questa premessa della propria esistenza la scrittrice dà la consistenza fantastica di un personaggio alla Amado: Vita è un nodo di vitalità e sensualità, è il presente che combatte contro l'oblio del passato e l'illusione del futuro. Tra tante identità labili, è l'ancora pesante che tutti trattiene, la massa gravitazionale che tutti attira e confina nella sua orbita. Diamante, invece, scivola via dalla storia perché troppo legato al passato e proteso su un futuro che gli sfugge. Attorno a loro, una galleria straordinaria di personaggi che, come in uno specchio deformato, somigliano tanto ai derelitti che oggi cercano un riscatto sulle nostre strade. Estremamente preciso sotto il profilo storico, Vita è però assolutamente un romanzo. Che ancora una volta ci insegna cosa la letteratura può fare per renderci consapevoli di un passato che la storia, a volte, non è in grado di farci sentire sulla pelle.

    Is this helpful?

    Chicca said on Jul 11, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book