Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vite spericolate

Di

Editore: Ambiente

3.4
(27)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 203 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8896238048 | Isbn-13: 9788896238042 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Crime

Ti piace Vite spericolate?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Caterina vorrebbe vivere la sua vita in solitudine, isolata. È una scelta lontana nel tempo, ormai radicata, al Paese non ci vuole più tornare. Non si vuole più occupare d’inchieste, di affari sporchi e di verità. Purtroppo però a volte la vita non lascia scelta. Laura, sua madre, si ammala di mesotelioma e muore. Al Paese c’era una fabbrica d’amianto che ha ucciso tremila persone. L’amianto è un killer formidabile, ne basta una sola fibra per corrompere il corpo, basta respirarne una per essere condannati. Respirare nel posto sbagliato, al momento sbagliato. E arriva la malattia, lentissima ma inesorabile, tremenda. Caterina allora ricomincia a combattere, indaga, cerca la verità, scopre le menzogne, le smaschera.
Ordina per
  • 3

    Il terribile argomento di cui si parla avrebbe forse potuto fornire l'occasione per costruire un romanzo più articolato e approfondito, sia nei personaggi che nella vicenda. Il merito maggiore l'ho trovato nella denuncia, leitmotiv delle edizioni Verdenero e del lavoro di Fogli.

    ha scritto il 

  • 3

    non male

    Ho già letto e amato altri romanzi dello stesso autore, che in questo libro affronta il tema dell'ecomafia, con le sue consuete trame intricatissime (pur in un libro molto più breve del suo solito) e i suoi personaggi enigmatici.
    Non male, e da segnalare con grande apprezzamento la collana ...continua

    Ho già letto e amato altri romanzi dello stesso autore, che in questo libro affronta il tema dell'ecomafia, con le sue consuete trame intricatissime (pur in un libro molto più breve del suo solito) e i suoi personaggi enigmatici.
    Non male, e da segnalare con grande apprezzamento la collana "verdenero" di Edizioni Ambiente (in realtà più che una collana è una casa editrice a sé stante) completamente dedicata al genere noir di ecomafia.

    ha scritto il 

  • 4

    Mesotelioma. un incubo che non ti abbandonerà mai più dopo che avrai letto questo libro inquietante. la gente muore e non è un brutto film. è realtà. libro appassionante e inquietante. scarno crudo cattivo senza speranza.

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo e tremendo

    Fa parte di una collana di thriller ecologici, assolutamente da leggere!
    Tratta del dramma dei lavoratori (e i loro familiari) impiegati nella multinazionale Eternit. Sono migliaia. Molti di loro sono già morti, altri stanno morendo, altri ancora moriranno per avere inalato anche una sola p ...continua

    Fa parte di una collana di thriller ecologici, assolutamente da leggere!
    Tratta del dramma dei lavoratori (e i loro familiari) impiegati nella multinazionale Eternit. Sono migliaia. Molti di loro sono già morti, altri stanno morendo, altri ancora moriranno per avere inalato anche una sola particella dell'amianto che lavoravao.
    Leggendolo ci si rende conto appieno di cosa vogliono dire parole come "inquinamento, disastro ambientale, sostanze tossiche, malatite professionali".

    ha scritto il 

  • 3

    Leggo per divertirmi, quindi questo libro non mi ha soddisfatto. Tema reale e tristissimo. All'inizio ho fatto anche fatica a orientarmi, un pò confuso, non come gli altri libri di Patrick Fogli. Quando ho trovato l'orientamento è andata meglio, ma comunque è rimasto veramente triste, ma credo ...continua

    Leggo per divertirmi, quindi questo libro non mi ha soddisfatto. Tema reale e tristissimo. All'inizio ho fatto anche fatica a orientarmi, un pò confuso, non come gli altri libri di Patrick Fogli. Quando ho trovato l'orientamento è andata meglio, ma comunque è rimasto veramente triste, ma credo fosse l'intento dell'autore, visto che è un noir di ecomafia.

    ha scritto il 

  • 2

    Amianto, morti per amianto e omertà. Un argomento attualissimo ed esplosivo, che viene esaminato sotto la luce professionale e personale di una giornalista d'assalto figlia di una vittima dell'amianto.
    Il libro però è discontinuo, l'autore, nel tentativo di usare uno stile il più personale p ...continua

    Amianto, morti per amianto e omertà. Un argomento attualissimo ed esplosivo, che viene esaminato sotto la luce professionale e personale di una giornalista d'assalto figlia di una vittima dell'amianto.
    Il libro però è discontinuo, l'autore, nel tentativo di usare uno stile il più personale possibile, spezza troppe volte il ritmo, errore imperdonabile in quello che tutto sommato è un noir.

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante alcune incertezze narrative (la costruzione dei personaggi troppo poco delineati e alcune parti del romanzo le ho trovate confuse ) l'importanza del libro sta nel racconto di un lavoro che ha ucciso, uccide e ancora ucciderà in futuro. Tutto questo ha un nome: Amianto. Il libro è sopra ...continua

    Nonostante alcune incertezze narrative (la costruzione dei personaggi troppo poco delineati e alcune parti del romanzo le ho trovate confuse ) l'importanza del libro sta nel racconto di un lavoro che ha ucciso, uccide e ancora ucciderà in futuro. Tutto questo ha un nome: Amianto. Il libro è soprattutto questo, una denuncia su una delle tante stragi nascoste della storia di questo paese.
    Un protagonista del libro si chiede:<<Quando un'organizzazione criminale procura un danno ambientale, si parla di ecomafia. Ma quando l'organizzazione non è criminale? E quando l'ambiente non è solo inteso come natura, ma comprende l'uomo, che cos'è? Un genocidio? Una strage? Che cos'è?>>

    ha scritto il