Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Viva tutto!

Di ,

Editore: ADD Editore

4.0
(166)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 479 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8896873185 | Isbn-13: 9788896873182 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Musica , Philosophy

Ti piace Viva tutto!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lorenzo il cantante (la L indica quando è lui a scrivere) e Franco il filosofo (lui ha scritto le parti con la F) si sono scritti delle email, quasi ogni giorno, per quasi nove mesi, i mesi che ci sono voluti per realizzare un disco nuovo di Jovanotti. È stato un pretesto per parlarsi di tutto, veramente di tutto. Questo libro raccoglie per intero questi mesi di email così come sono state scritte dai due protagonisti di una vera e propria avventura di parole, una jam session di pensieri.
È un libro che nessuno definirà mai minimalista. È un libro che non sta dentro nessuno schema, nessun genere, perché i generi vuole abbracciarli più o meno tutti. Lorenzo «Jovanotti» Cherubini e Franco Bolelli lo hanno scritto mescolando slanci vitali, riflessioni paradigmatiche, racconti personali, appunti di viaggio, linguaggio scritto e linguaggio parlato. È un libro che guarda il mutamento considerandolo come un amico scomodo ma preziosissimo. È un libro che segue passo dopo passo la preparazione del nuovo disco di Lorenzo «Jovanotti» in uscita a gennaio 2011. È un libro mentale e sentimentale che parla di maschile e femminile, di biologico e tecnologico, di Italia e California, di musica (naturalmente) e di libri, di social media e di un sacco di altre cose. Insomma è un libro vitale, che non vuole perdersi alcun aspetto – bello o discutibile che sia – del mondo globale e della nostra esistenza, e che invece di lamentare e criticare prova a suggerire soluzioni mentali, sentimentali, comportamentali a chi lo legge.
Ordina per
  • 3

    un esperimento. in primis per me. non avrei letto questo libro - che presupporrebbe essere un minimo fan dei due - senza un consiglio di un´amica di cui mi fido.


    libro interessante e ricco di spunti; in-clusivo: include idee, filosofi, altri libri, musiche, idee. non ci si risparmia nulla, ...continua

    un esperimento. in primis per me. non avrei letto questo libro - che presupporrebbe essere un minimo fan dei due - senza un consiglio di un´amica di cui mi fido.

    libro interessante e ricco di spunti; in-clusivo: include idee, filosofi, altri libri, musiche, idee. non ci si risparmia nulla, in questo senso un cultura molto pop, se vogliamo.

    al passivo il tono a tratti molto euforico del tipo "quanto siamo geni, quanto siamo bravi" e il fatto che Bolelli usi con grande tranquillitá un terribile "A ME MI"...sará una provocazione anarcoide.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Lorenzo scrive con il cuore...

    ...Bolelli con la ragione.
    E la ragione quando si avvolge su se stessa diventando pure elucubrazioni filosofiche, diventa pesante e ridondante.

    Un epistolario lungo... troppo lungo... che va a spanne nel quotidiano... un quotidiano che possiamo inquadrare al limite con l'uscita del ...continua

    ...Bolelli con la ragione.
    E la ragione quando si avvolge su se stessa diventando pure elucubrazioni filosofiche, diventa pesante e ridondante.

    Un epistolario lungo... troppo lungo... che va a spanne nel quotidiano... un quotidiano che possiamo inquadrare al limite con l'uscita del disco, ma decisamente non abbastanza per non sentire a tratti una pesantezza nella voglia di aprire il libro e andare avanti.
    Le lettere di Jovanotti sono belle, toccanti, allegre, riflessive senza essere retoriche, emozionanti quando parla della madre (chissà come sta ora), sempre interessanti.
    Quelle di Bolelli no.
    Troppo diversi i due stili, così come i due uomini.
    Bella l'idea di tentare qualcosa insieme proprio perché così diversi tra loro, ma onestamente avrei preferito un libro tipo DIARIO, solo con le lettere di Lorenzo.

    ha scritto il 

  • 2

    Fiction

    Molto deludente, mi aspettavo (ma qui è colpa mia) che gli scambi di mail riguardassero molto di più il processo creativo della produzione di Ora, l'ultimo cd di Lorenzo Jovanotti. E infatti quello che scrive LJ sulle sue fonti di ispirazione, sulla nascita delle canzoni, sulle sue paranoie sul d ...continua

    Molto deludente, mi aspettavo (ma qui è colpa mia) che gli scambi di mail riguardassero molto di più il processo creativo della produzione di Ora, l'ultimo cd di Lorenzo Jovanotti. E infatti quello che scrive LJ sulle sue fonti di ispirazione, sulla nascita delle canzoni, sulle sue paranoie sul disco, sui suoi viaggi, su New York è la parte più interessante e godibile. Le mail di Bolelli invece sono irritanti: non fa altro che ragionare, senza approfondire, su un paio di concetti (l'evoluzione, l'innovazione, le possibilità date all'umanità della tecnologia). Il suo atteggiamento snob da filosofo pop che ama il surf, il rock e facebook è altrettanto fastidioso. E poi, manca il contraddittorio, il confronto di idee diverse e invece i 2 si fanno solo gran complimenti e scambi di entusiasmi per qualunque cosa, anche la più banale. Il tutto suona molto falso: anche i più stretti amici possono avere gusti o idee diverse, sopratutto quando si parla di Robert Rodriguez e di Machete (un film finto povero inguardabile)

    ha scritto il 

  • 4

    Inno alla vita

    Un vero e proprio incoraggiamento a essere vivi e a cercare di guardare il futuro con serenità, entusiasmo e voglia di giocare con la vita. Un racconto epistolare tra Bolelli e Jovanotti con quest'ultimo che dimostra una piena maturazione intellettuale e una forte capacità di uscire dagli schemi ...continua

    Un vero e proprio incoraggiamento a essere vivi e a cercare di guardare il futuro con serenità, entusiasmo e voglia di giocare con la vita. Un racconto epistolare tra Bolelli e Jovanotti con quest'ultimo che dimostra una piena maturazione intellettuale e una forte capacità di uscire dagli schemi con ottimismo e gioia. Vitale.

    "La questione è - al di là delle epoche, al di là dei metodi e dei territori - sempre e comunque esplorare, sperimentare, avventurarsi, cercare orizzonti, pieghe e punti di vista. Alla fine é tutto qui: se vuoi ampliare il tuo punto di vista, il tuo orizzonte mentale sentimentale comportamentale, allora sei vivo, altrimenti no."

    ha scritto il 

  • 3

    il libro sarebbe anche bello, solo che poi ad un certo punto ho iniziato a leggere solo le mail di Lorenzo, quelle di quell'altro sono una palla colossale, una noia mortale. E poi questa continua ricerca ad essere sempre d'accordo su tutto con quanto scrive Lorenzo è sfiancante, oltre che triste, ...continua

    il libro sarebbe anche bello, solo che poi ad un certo punto ho iniziato a leggere solo le mail di Lorenzo, quelle di quell'altro sono una palla colossale, una noia mortale. E poi questa continua ricerca ad essere sempre d'accordo su tutto con quanto scrive Lorenzo è sfiancante, oltre che triste, direi. Non credo si possa essere sempre d'accordo su tutto per forza, la trovo una forzatura inutile in uno scambio di opinioni che poteva essere ben più vero.

    ha scritto il 

  • 4

    Slanci emozionali, intenzioni e creatività generati in forma epistolare, giorno dopo giorno, fino alla pubblicazione di un disco. La bellezza della Vita e la giustizia dal viverla appieno.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello leggere questo scambio di mail tra Lorenzo e Franco Bolelli DOPO aver comprato,ascoltato e amato il suo cd "ORA"...si capiscono passaggi,sfumature...
    commovente la parte in cui Lorenzo parla della madre....
    mi piace come scrive....da sempre!

    ha scritto il 

  • 4

    Viva tutto! ed è il succo di questo libro scritto dal famoso Lorenzo "Jovanotti" Cherubini e dal meno famoso ma interessantissimo Franco Bolelli. Per chi come me apprezzava Lorenzo e quello che rappresenta il suo modo di scrivere testi sempre alla "viva tutto" appunto non rimarrà certo deluso per ...continua

    Viva tutto! ed è il succo di questo libro scritto dal famoso Lorenzo "Jovanotti" Cherubini e dal meno famoso ma interessantissimo Franco Bolelli. Per chi come me apprezzava Lorenzo e quello che rappresenta il suo modo di scrivere testi sempre alla "viva tutto" appunto non rimarrà certo deluso perchè questo libro offre un sacco di spunti di riflessione e i due autori approfondiscono argomenti davvero interessanti e, cio che non guasta, attuali. Unico neo, che anzi sono un paio, è rappresentato da alcune dispersioni narrative che a tratti un pò stufano ma sono bene compensate se vogliamo da altre parti in cui si entra direttamente a contatto con una scrittura ammaliante e decisamente trascinante. L'altro punto a sfavore che secondo me è un punto pesante, è la stancante linearità delle opinioni. Questi due non sono mai in disaccordo, e si celebrano l'un l'altro quasi continuamente, eccetto una sfumatura nelle ultime pagine su come reagire agli attacchi dei fondamentalisti. A pensarci bene anche il continuo spargere miele e petali di rosa attorno a un marchio come la Apple lo trovo un po ruffiano, capisco l'euforia e l'ammirazione di Lorenzo verso un prodotto, L'iPad che rappresenta davvero un cambio di stile epocale che lui adora, ma parla di quel prodotto come se non esistesse una concorrenza sul mercato che invece c'è ed è decisamente all'altezza. Comunque una lettura che mi sento di consigliare a chi ha bisogno di rivalutare un po i giusti valori delle cose che ci circondano perchè la magia con cui Lorenzo sa ridipingere tutto, la poesia con cui usa le parole come fossero fiori che spuntano ovunque sempre chiari e opportuni ha dell'incredibile. Una persona che merita ssempre la mia e la nostra attenzione.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Viva tutto

    il libro é completamente originale, sono piccole perle di due grandi artisti.adoro Jovanotti ,il suo modo di pensare di vivere,di raccontarsi.lo consiglio a chi ha il piacere di cimentarsi in un libro leggero con un gran senso di libertà..ma nel contempo brillante.

    ha scritto il 

Ordina per