Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Voglio essere punk

By Belén Gopegui

(12)

| Others | 9788865640234

Like Voglio essere punk ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

10 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    SEZIONE NARRATIVA

    "L'anima degli adolescenti gridata e messa a nudo attraverso la musica", commenta un lettore.
    In realtà, il mezzo sonoro è ignoto alla protagonista che, da sedicenne europea, sente il peso di un futuro incerto.
    La sua propensione è ...(continue)

    SEZIONE NARRATIVA

    "L'anima degli adolescenti gridata e messa a nudo attraverso la musica", commenta un lettore.
    In realtà, il mezzo sonoro è ignoto alla protagonista che, da sedicenne europea, sente il peso di un futuro incerto.
    La sua propensione è per la libertà espressa da certa musica rock, che va scoprendo e scegliendo con un compagno di classe. Comparsa dal valore emozionale, si mostra come interlocutore nelle pagine del diario quotidiano, grande scenario di pulsioni giustificate e scritte con lo stile asciutto ma palpabile di una giovane donna molto dinamica.
    In un mondo dove la tecnocrazia e il digitale rappresentano un infinito senza changes, arriverà un'azione conclusiva simbolica e coraggiosa.

    Il commento è una sintesi delle valutazioni effettuate dai lettori della Rete Bibliotecaria Bresciana e dalla Giuria del Premio di Qualità nell’ambito della XI Rassegna di Microeditoria Italiana, 8-10 novembre 2013, Chiari (Bs)

    Is this helpful?

    Concorso Microeditoria di Qualità said on Nov 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un buen libro con una adolescente como protagonista

    Además de estar de acuerdo con todos los comentarios que anteceden al mío, quiero añadir que el final me ha decepcionado por excesivamente abierto y porque se crean unas expectativas sobre la acción de la protagonista que se ven defraudadas al final. ...(continue)

    Además de estar de acuerdo con todos los comentarios que anteceden al mío, quiero añadir que el final me ha decepcionado por excesivamente abierto y porque se crean unas expectativas sobre la acción de la protagonista que se ven defraudadas al final.
    Bien escrito.

    Is this helpful?

    betv said on Jul 11, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non è la prima volta che leggo un libro interattivo. Qui entro nella vicenda di Martina con le cuffiette, e si va da Cash agli AC/DC, tanto mamma non sente niente, rimane tutto qui dentro, parole e musica. E Martina dice che la musica è una rivolta o ...(continue)

    Non è la prima volta che leggo un libro interattivo. Qui entro nella vicenda di Martina con le cuffiette, e si va da Cash agli AC/DC, tanto mamma non sente niente, rimane tutto qui dentro, parole e musica. E Martina dice che la musica è una rivolta organizzata, è l'unica cosa che riesce a dire la rabbia e il desiderio di rivolta che preme e tende ad esplodere se non gli si danno parole e musica. L'idea di Martina è un film di serie C, ma per diventare grandi bisogna fare delle imprese e poi ci sarà qualcuno che le canterà.

    Is this helpful?

    Alice.npdm said on Jun 25, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Martina è una sedicenne con le inquietudini e le incertezze tipiche dei ragazzi della sua età. Ha una bella famiglia che le vuole bene, ma che sta attraversando un momento difficile: il padre ha appena perso il lavoro, il fratello ha avuto un inciden ...(continue)

    Martina è una sedicenne con le inquietudini e le incertezze tipiche dei ragazzi della sua età. Ha una bella famiglia che le vuole bene, ma che sta attraversando un momento difficile: il padre ha appena perso il lavoro, il fratello ha avuto un incidente guidando ubriaco e ferendo gravemente il conducente dell'altra auto. Dopo l'improvvisa morte morte del padre della sua migliore amica, Vera, l'unico adulto in grado di capirla, Martina comincia ad andare male a scuola e a scontrarsi sempre più spesso con i genitori. Il problema più grave per Martina è che lei e gli altri giovani, non hanno degli spazi pubblici per incontrarsi, parlare, leggere o suonare senza dover spendere del denaro. Rifiuta di adeguarsi alla società in cui le tocca vivere, si ribella al
    consumismo "morale" del nostro: compro dunque sono. La sua non è una tipica sfida di un adolescente incompreso, ma è il grido di un'inter generazione che vive in un mondo dove prevale la logica capitalista. Martina però all'inizio è disorientata, non sa come esprimere il suo malessere, ha bisogno di quello che lei chiama "codice", e troverà nella musica rock e punk una forma di ribellione contro il mondo e i valori degli adulti. La ragazza ha un progetto: la creazione di locali che i ragazzi possano frequentare senza pagare e dove possano stare quando "ci sembra che tutto vada di male in peggio e l'unica cosa che si aspettando da noi gli adulti è che arrivi un giorno in cui ci mettiamo noi a vendere e a comprare tutto..." Una sorta di centri sociali ma senza il continuo rischio di essere sloggiati dalla polizia per occupazione abusiva. Per attirare l'attenzione Martina architetta un piano: grazie all'aiuto dei proprietari di un negozio di dischi usati, riesce a intrufolarsi in una stazione radiofonica e minaccia di suicidarsi tagliandosi le vene con una scheggia di vetro se lo speaker non legge in diretta il suo messaggio e poi mette a tutto volume la canzone che ha scelto. Il messaggio recita: "Interrompiamo la trasmissione per alzare il volume delle vostre radio, perché tutta la nostra angoscia vi entri nelle orecchie" e la canzone è Gimme danger di Iggy Pop. L'intento di Martina sembra essere riuscito, ma qualcosa va storto.

    Is this helpful?

    Mary Bo96 said on Mar 18, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    No está mal pero me esperaba algo más. La narración es lo que menos me ha gustado, la historia en si está bien.

    Is this helpful?

    Bubbles of Books said on Oct 5, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    ¡Por fin una protagonista adolescente que no es una especie de retrasada mental! Ahora en serio, el argumento del libro es bastante sencillo, una chica de 16 años empieza a hacerse preguntas sobre el mundo en el que vive y expresa sus reflexiones tom ...(continue)

    ¡Por fin una protagonista adolescente que no es una especie de retrasada mental! Ahora en serio, el argumento del libro es bastante sencillo, una chica de 16 años empieza a hacerse preguntas sobre el mundo en el que vive y expresa sus reflexiones tomando el rock como base. Aunque parezca un típico libro de adolescentes no lo es, tiene algo que lo hace distinto. Porque, vale, algunas de las cosas que se plantea la protagonista son exclusivas de los adolescentes pero otras se pueden aplicar a cualquier edad y creo que precisamente por eso todo el mundo se puede sentir identificado con Martina. Además, otro aspecto que me ha llamado la atención es que se trata de un libro con banda sonora, lo suyo es leerlo mientras escuchas las canciones que van nombrando para poder meterte plenamente en la historia.

    Is this helpful?

    Makie said on Jun 26, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (12)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 176 Pages
  • ISBN-10: 8865640235
  • ISBN-13: 9788865640234
  • Publish date: 2012-02-01
  • In other languages: other languages Libros en Español
Improve_data of this book