Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Voglio quelle scarpe! La più grande ossessione femminile

Di

Editore: Sperling & Kupfer

2.7
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8860614996 | Isbn-13: 9788860614995 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Voglio quelle scarpe! La più grande ossessione femminile?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    toglietemi tutto, ma non il mio... paio di scarpe tacco 12!

    In mezzo a tante, nella vetrina,
    la scarpa rossa appare regina.
    Bassa o con tacco, con fibbia o anche senza,
    proclama squillante la sua presenza.

    Tutto è marrone, bordò oppure nero
    colore ufficiale un po' troppo severo.
    Lei è diversa, bizzarra, vezzosa.
    ...continua

    In mezzo a tante, nella vetrina,
    la scarpa rossa appare regina.
    Bassa o con tacco, con fibbia o anche senza,
    proclama squillante la sua presenza.

    Tutto è marrone, bordò oppure nero
    colore ufficiale un po' troppo severo.
    Lei è diversa, bizzarra, vezzosa.
    Trasforma ogni donna in una gattina bizzosa.

    La scarpa rossa porta fortuna,
    spedisce d'un balzo fin sulla luna,
    la scarpa rossa è un talismano
    che non puoi chiedere allo sciamano.

    La solita Tizia, "signorina So-Tutto":
    "Son fuori moda! Le mie rosse le butto!"
    Non ascoltarla, segui il tuo cuore.
    Infiamma i piedini, vola con ardore.

    E se la zia "perbene o per niente"
    urla "un colore così sconveniente!"
    rispondi serena: "Non me ne importa,
    di scarpe rosse ne voglio una scorta.

    Perchè alla giornata danno una spinta,
    un dono speciale di brio e di grinta,
    e quando le indosso una strega divento,
    maliarda e potente in un solo momento".

    Di rosse non ne ho, ma possedere le scarpe che mi chiamano dalla vetrina, mi pervade di folle gioia... come è ben descritto nella filastrocca, che siano modello Campari, Derby o Wedgies... l'importante è potermi elevare su di loro!!

    Del libro?! ahssì!!... un ameno trattato sulle scarpe e la loro storia, che risulta datato (2004) perchè privo di un capitoletto dedicato alle mie preferite: scarpe dal doppio plateau e tacco 12/15 [da vertigini di piacere]!!
    e che purtroppo non svela segreti... perchè sono propri di ogni donna per natura!
    L'unica donna che, poverina, non ha potuto provare la favolosa emozione di scegliere un paio di scarpe fu Eva, la signora 'Adamo', prigioniera del Paradiso Terrestre. Forse ha combinato tutti quei guai col serpente, perchè da quelle parti non c'era un negozio di scarpe!

    ha scritto il