Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Vogliono farti ammalare!

Le cure naturali che il business sanitario ti nasconde

Di

Editore: Mondadori

3.4
(52)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 350 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804571020 | Isbn-13: 9788804571025 | Data di pubblicazione: 

Genere: Health, Mind & Body , Medicine , Non-fiction

Ti piace Vogliono farti ammalare!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La maggior parte di quello che le persone mangiano tutti i giorni li sta, secondo la tesi di questo libro, lentamente avvelenando, mentre la categoria medica e l'industria farmaceutica hanno tutto l'interesse a mantenerci malati e non farle guarire. Come uscire da questo circolo vizioso? Kevin Trudeau, uno dei più noti difensori dei diritti del consumatore e del cittadino, in questo saggio solleva il coperchio dal vaso di Pandora degli inganni della medicina e dell'alimentazione. Indica, inoltre, i grandi risultati ottenuti da diverse terapie, filosofie mediche e pratiche alternative che aiutano il corpo a recuperare lo stato di salute originario.
Ordina per
  • 5

    Perchè non si diffonde questo tipo di vita?Per colpa dei soldi

    L'ho divorato!Ero sicura al 100% di condividere in pieno ciò che diceva questo signore.
    Peccato che per colpa di un mondo dove c'è un informazione marcia e satura di veleni a causa del danaro,le persone abboccano e soffrono di sempre di più di allergie,intolleranze,depressione e nei casi più grav ...continua

    L'ho divorato!Ero sicura al 100% di condividere in pieno ciò che diceva questo signore. Peccato che per colpa di un mondo dove c'è un informazione marcia e satura di veleni a causa del danaro,le persone abboccano e soffrono di sempre di più di allergie,intolleranze,depressione e nei casi più gravi tumori letali. A tutte le persone ignare di questa situazione che va avanti da sempre consiglio caldamente l'acquisto e la lettura di libri come questo. Ne guadagneranno in salute.Com'è successo a me! E ricordate:Tutto ciò che è fatto dall'uomo,non mangiatelo!

    ha scritto il 

  • 3

    svegliatevi sì...ma con attenzione

    il Kevin pone l'accento suu fatti interessanti riguardanntii la nostra salute. Certo, a volte sbanda un po' nei menadri di una medicina che non è il suo campo elettivo. In ogni caso svela aspetto interessanti. Avrei evitato quel continuo "iscrivetevi alla mia newsletter, certo ci guadagno ma non ...continua

    il Kevin pone l'accento suu fatti interessanti riguardanntii la nostra salute. Certo, a volte sbanda un po' nei menadri di una medicina che non è il suo campo elettivo. In ogni caso svela aspetto interessanti. Avrei evitato quel continuo "iscrivetevi alla mia newsletter, certo ci guadagno ma non vendo farmaci e poi investo tutto per voi". E poi, togliendo le riidondanze, i libro sii ridurrebbe alla metà.

    ha scritto il 

  • 1

    pedante ripetitivo...continu rimandi al suo sito internet dove vende e pubblicizza libri e cure alternative non supportate da dati scientifici cosa che peraltro imputa alle stesse industrie farmaceutiche ripetutamente accusate forse a ragione di essere fabbriche di profitto e non di cure per le m ...continua

    pedante ripetitivo...continu rimandi al suo sito internet dove vende e pubblicizza libri e cure alternative non supportate da dati scientifici cosa che peraltro imputa alle stesse industrie farmaceutiche ripetutamente accusate forse a ragione di essere fabbriche di profitto e non di cure per le malattie. una stella la merita solo perché consiglia di mangiare il più possibile sano ma senza estremismi.

    ha scritto il 

  • 1

    Non è vero, non ci credo!

    Il libro mi è stato prestato da mia cognata e l'ho leggiucchiato in un'oretta; mi è bastato per capirne lo spirito. Non credo al complotto contro la salute dei consumatori, non sono disposta a rinunciare alle medicine, non ho mai pensato che il forno a microonde faccia male alla salute.
    Per me no ...continua

    Il libro mi è stato prestato da mia cognata e l'ho leggiucchiato in un'oretta; mi è bastato per capirne lo spirito. Non credo al complotto contro la salute dei consumatori, non sono disposta a rinunciare alle medicine, non ho mai pensato che il forno a microonde faccia male alla salute. Per me non si tratta altro che dell'ennesima pubblicazione a favore della campagna "naturalista", la quale fa più male che bene, creando disinformazione, illudendo la gente su cure inesistenti, allontando chi ne ha bisogno dai farmaci tradizionali. Il discorso sulla sanità negli Stati Uniti mi interessa relativamente, mi sono concentrata sulla parte "scientifica" e non posso che averne un'opinione estremamente negativa.

    www.naturalcures.com

    ha scritto il 

  • 2

    MOLTO INTERESSANTE......ANCHE SE SBAGLIATO IL MODO IN CUI E' STATO SCRITTO!!!

    l'argomento di per sè è molto ma molto interessante ed illuminante.....ma troppo ripeto TROPPO ripetitivo tanto da farlo diventare monotono a tratti!!! un libro di 370 pagine che tranquillamente sarebbe potuto essere scritto in 200!!!!!! apparte le ripetizioni esagerate degli stessi concetti è un ...continua

    l'argomento di per sè è molto ma molto interessante ed illuminante.....ma troppo ripeto TROPPO ripetitivo tanto da farlo diventare monotono a tratti!!! un libro di 370 pagine che tranquillamente sarebbe potuto essere scritto in 200!!!!!! apparte le ripetizioni esagerate degli stessi concetti è un libro interessante......altra piccola nota dolente è il fatto che prima lui denunci le grandi case farmaceutiche di pensare solo ai soldi e poi pubblicizzi il suo sito personale...a PAGAMENTO! ...noi italiani cmq leggendo questo libro dovremmo solo prendere uno spunto perchè qui parla solo ed esclusivamente della situazione americana che a mio avviso è molto diversa dalla nostra!

    ha scritto il 

  • 4

    Senza abbandonare mai il buonsenso, presupponendo che ognuno di noi sappia comunicare col proprio innato buonsenso, lo trovo un libro illuminante.
    La realtà con cui si confronta l'autore è quella americana, ma a parte questo trovo che non dia nessun consiglio che non danno anche decine di altri ...continua

    Senza abbandonare mai il buonsenso, presupponendo che ognuno di noi sappia comunicare col proprio innato buonsenso, lo trovo un libro illuminante. La realtà con cui si confronta l'autore è quella americana, ma a parte questo trovo che non dia nessun consiglio che non danno anche decine di altri autori che ho letto sul genere, provenienti da ogni parte del mondo, perciò sono d'accordo con la sua linea di pensiero. Che si tratti di guru spirituali o meno, di illuminati o di uomini di scienza, i concetti in fondo sono sempre gli stessi, le ricette sono uguali: riposati adeguatamente, mangia meglio che puoi, cerca di avere un buon rapporto con te stesso e con le persone con cui vivi. Forse pensare di applicare tutti i precetti consigliati da Trudeau può avere un che di paranoico, ma in fondo lui dà soltanto dei consigli, nessuno ci impone di seguirli. credo che purificare il corpo, fare una regolare attività fisica e smettere di prendere un farmaco per ogni minimo fastidio (perché è così, perché siamo incapaci di sopportare anche il più piccolo dolore, e lo dimostra la quantità esorbitante di rimedi possibili ed esistenti per combattere un semplice mal di testa) sia più che fattibile e senz'altro salutare. Insomma, io quattro stelle a Trudeau le do più che volentieri!

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro, un atto d'accusa contro l'industria farmaceutica e i suoi agganci con la politica, in alcune parti francamente lascia perplessi. Sindrome da accerchiamento, paranoico, per alcuni versi molto americano, allarmistico e miracolistico,ha il grande pregio di indagare sul rapporto, non sempr ...continua

    Il libro, un atto d'accusa contro l'industria farmaceutica e i suoi agganci con la politica, in alcune parti francamente lascia perplessi. Sindrome da accerchiamento, paranoico, per alcuni versi molto americano, allarmistico e miracolistico,ha il grande pregio di indagare sul rapporto, non sempre trasparente, tra informazione o disinformazione che si fa sulla salute, le politiche delle case farmaceutiche e le scelte dei governi in materia di sanità. Interessante e a tratti inquietante.

    ha scritto il 

  • 2

    Bisogna fare le gincane tra le idiozie che l'autore spara e le informazioni corrette. Poi è tutto un fiorire di "fidatevi di me" e di pubblicità sul suo sito (a pagamento). Bah, se volete qualcosa di serio sull'industria farmaceutica, leggete "La figlia dell'imperatrice" di Ruesch.

    ha scritto il 

  • 1

    questione di gusti..

    L'autore dice di voler parlare ai più, senza termini tecnici e senza giri di parole, in modo schietto insomma. Da ciò che ho letto mi sembra che sia riuscito a far chiedere al lettore "ma per chi mi ha preso? Ho capito! E' inutile che ripeti sempre le solite cose!!".
    Da come la vedo io l'autore ...continua

    L'autore dice di voler parlare ai più, senza termini tecnici e senza giri di parole, in modo schietto insomma. Da ciò che ho letto mi sembra che sia riuscito a far chiedere al lettore "ma per chi mi ha preso? Ho capito! E' inutile che ripeti sempre le solite cose!!". Da come la vedo io l'autore è molto convinto, giustamente, di quello che scrive, arrivando a consigliare metodi curativi per lo più estremi e che poco possono essere compresi da una società come quella italiana che ancora non è così estrema come quella statunitense. Esprime concetti non suffragati da veri e propri dati o studi, tutto campato per aria con l'intento, mi sembra, di convincere per forza di cose la gente a boicottare chiunque. Più fatti e meno parole, o almeno più dati e meno parole da santone. Grazie.

    ha scritto il