Volevo essere una gatta morta

Voto medio di 295
| 87 contributi totali di cui 86 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
C'è chi nasce podalica e chi nasce gatta morta. Chiara è nata podalica. Forse aveva già intuito che la sua vita non sarebbe stata una passeggiata... Che sarebbe sempre rimasta in piedi al gioco della sedia, o con la scopa in mano al gioco della ... Continua
Ha scritto il 07/07/17
Divertente, con sprazzi di originalità...
Ha scritto il 23/05/17
divertente soprattutto per chi è degli anni 80
Ha scritto il 26/04/17
Qualche ora di leggerezza
Carino. La storia di Chiara e delle sue vicissitudini con l'amore. Da leggere se non si hanno grandi aspettative e se ci si vuole svagare per qualche ora.
Ha scritto il 10/02/17
Il libro è gradevole e leggero, a tratti surreale nella descrizione delle avventure di Chiara e dei suoi amici, che non ne escono benissimo, visto che ne combinano una dietro l'altra. Adatto a chi cerca qualche ora di svago, senza aspettarsi un ..." Continua...
Ha scritto il 08/12/16
Se incontrate un uomo e scoprite che è single e senza grosse magagne, dico grosse perché se è single qualcuna di certo ce l'avrà ma ci dovrete passare sopra, una regola fondamentale è cercare di non diventarci mai, e dico mai, amiche.Pag 187Che ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Oct 19, 2011, 19:42
Io non ho imparato granché all'Università, ma l'arte di arrangiarsi, di sopravvivere, quella sì. Ho imparato che il Preside di facoltà (chiunque sia) è uno stronzo per principio. Ho imparato che è sempre meglio andare al bagno dei disabili ... Continua...
Pag. 65

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi