Testimonianza di una scelta di vita compiuta al di fuori di ogni schema, Walden è l'affascinante resoconto, redatto in uno stile che sta tra il saggio e il diario, dei due anni di soggiorno solitario che Thoreau trascorse in una foresta del New ... Continua
Ha scritto il 02/07/17
null
un diario che racconta una vita anticonformista alla ricerca della verità, che poi é essenzialitá. Un libro disseminato di perle preziose e di riflessioni folgoranti ma, va detto, spesso inframezzate da parti noiose e pagini di difficile lettura ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 03/06/17
filosofia da taglialegna
Prima parte di noia che si riscatta con un po' di successiva filosofia e qualche descrizione di flora e fauna attorno al lago Walden.Diciamo che quello che mi aspettavo da questo libro l'ho trovato solo negli ultimi capitoli, anche perché ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 16/01/17
La flora, la fauna e i massimi sistemi
«Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo.» (cap. XVIII - Conclusione)-------------------------------------E’ il resoconto di come e perché un filosofo (un pazzo!) vissuto a metà del XVIII secolo decide di andare da vivere da solo nei ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 15/01/17
Oltre a non aver trovato alcuna bellezza in questo libro, penso che sia ingiustificatamente lodato e che sia scritto veramente veramente male.
  • Rispondi
Ha scritto il 19/11/16
Un uomo è ricco in proporzione al numero di cose delle quali può fare a meno.
Dall’estate del 1845 all’autunno del 1847, il filosofo, scrittore e poeta statunitense Henry D. Thoreau decise di abbandonare la civiltà e vivere in solitudine tra i boschi. Da questo esperimento nacque “Walden ovvero la vita nei boschi” ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il May 30, 2017, 22:09
Sono convinto che se tutti gli uomini dovessero vivere semplicemente, come feci io, furti e rapine sarebbero sconosciuti. Essi avvengono solo in comunità dove qualcuno ha più di quanto gli basta, mentre gli altri non hanno abbastanza.
Pag. 247
  • Rispondi
Ha scritto il May 30, 2017, 22:00
Per quanto misera sia la vostra vita, affrontatela e vivetela; non evitatela né insultatela. Essa non è cattiva come voi. Sembra poverissima quando voi siete ricchissimi. Un brontolone troverà qualcosa che non va persino in paradiso. Amate la ... Continua...
Pag. 406
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 18, 2015, 14:25
L'unica volta che realmente andai molto vicino a possedere qualcosa fu quando acquistai il podere di Hollowell, e già avevo cominciato a scegliere le sementi e a mettere insieme il materiale percostruirmi una carriola: ma prima che il proprietario ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 02, 2013, 16:14
Se un uomo non marcia al passo dei suoi compagni, magari è perché ode un tamburo diverso; lasciatelo marciare al suono della musica che sente, non importa né quanto lontana essa sia, né quale ne sia la cadenza.
Pag. 393
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 02, 2013, 16:04
Se uno avanza fiducioso nella direzione dei suoi sogni, e cerca di vivere la vita che s'è immaginato, incontrerà un inatteso successo nelle ore comuni. Si lascerà qualcosa alle spalle, passerà un confine invisibile; leggi nuove, universali e più ... Continua...
Pag. 391
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 20, 2016, 08:35
818.303
THO 8308
Letteratura Americana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi