Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Warbreaker

By Brandon Sanderson

(48)

| Hardcover | 9780765320308

Like Warbreaker ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

After bursting onto the fantasy scene with his acclaimed debut novel, Elantris, and following up with his blockbuster Mistborn trilogy, Brandon Sanderson proves again that he is today's leading master of what Tolkien called 'secondary creatio Continue

After bursting onto the fantasy scene with his acclaimed debut novel, Elantris, and following up with his blockbuster Mistborn trilogy, Brandon Sanderson proves again that he is today's leading master of what Tolkien called 'secondary creation', the invention of whole worlds, complete with magics and myths all their own.

Warbreaker is the story of two sisters, who happen to be princesses, the God King one of them has to marry, the lesser god who doesn't like his job, and the immortal who's still trying to undo the mistakes he made hundreds of years ago.
Their world is one in which those who die in glory return as gods to live confined to a pantheon in Hallandren's capital city and where a power known as BioChromatic magic is based on an essence known as breath that can only be collected one unit at a time from individual people.
By using breath and drawing upon the color in everyday objects, all manner of miracles and mischief can be accomplished. It will take considerable quantities of each to resolve all the challenges facing Vivenna and Siri, princesses of Idris; Susebron the God King; Lightsong, reluctant god of bravery, and mysterious Vasher, the Warbreaker.

48 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Ci ho messo parecchio tempo a finire questo romanzo di Sanderson, ma non certo perché non volevo leggerlo. In effetti, è vero il contrario: ogni volta che lo aprivo, non riuscivo più a smettere di leggere. Ergo il doverlo abbandonare per lunghi perio ...(continue)

    Ci ho messo parecchio tempo a finire questo romanzo di Sanderson, ma non certo perché non volevo leggerlo. In effetti, è vero il contrario: ogni volta che lo aprivo, non riuscivo più a smettere di leggere. Ergo il doverlo abbandonare per lunghi periodi, causa la dovuta precedenza allo studio (sic).

    Ho comprato Il conciliatore dopo essere stata letteralmente stregata da Elantris, e Brandon Sanderson ha superato a pieni voti la prova della seconda lettura.

    In questo libro, l’autore crea un altro stupefaciente background magico, questa volta basato sul potere dei colori e dei Soffi, energia vitale in grado di animare gli oggetti e la stessa materia, e rendere più potenti e longeve le persone che ne possiedono in gran quantità. Il sistema magico è spiegato nei dettagli, ed il passo lento che queste lezioni impongono alla trama è l’unico difetto che sono riuscita a trovare in questo libro. Per il resto, si tratta di un’altra splendida storia di esseri umani, emozioni, famiglia e politica, con un intreccio ben gestito, narrato dai diversi punti di vista del ricco cast di personaggi.

    E proprio i personaggi sono ancora una volta il punto forte della narrazione di Sanderson. Variegati, coinvolgenti e tangibili nei loro difetti e nelle loro ambigue e mutevoli moralità. Amicizie ed alleanze cambiano e si evolvono lungo la storia, e le relazioni fra i protagonisti sono articolate e ben sviluppate. Fra tutte le caratterizzazioni, forse quella della principessa Vivenna e della sua difficile ma necessaria maturazione è la mia preferita, ma sono indimenticabili anche Suri, il Re Dio ed il Ritornato Lievecanto, eroe un po’ per caso un po’ per scelta.

    Brandon Sanderson non si smentisce, è nuovamente capace di costruire una splendida avventura fantasy nei confini di un libro autoconclusivo. Un talento non da poco, non mi stancherò mai di ripeterlo – peccato che il resto dei suoi libri siano saghe, perché mi stavo abituando all’impagabile sensazione di completezza di un buon fantasy in volume unico. Ma continuo ad amare il suo stile vibrante e mai pesante nè melodrammatico, così come la sua straordinaria capacità di raccontare bellissime storie, storie che catturano e tengono ancorati alle pagine.

    Is this helpful?

    gaia0220z said on Oct 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Vorresti che fosse una trilogia

    Sanderson è il mio scrittore preferito. Non posso dire altrimenti, di un autore che oltre ad aver sfornato Mistborn, ha scritto anche un libro simile, con personaggi decisamente interessanti e una storia che ti mantiene incollato all'ebook reader (o ...(continue)

    Sanderson è il mio scrittore preferito. Non posso dire altrimenti, di un autore che oltre ad aver sfornato Mistborn, ha scritto anche un libro simile, con personaggi decisamente interessanti e una storia che ti mantiene incollato all'ebook reader (o al libro cartaceo :D )

    E' riuscito a creare un modo vivo, con regole tutte sue, dove il "Soffio", un'essenza simile all'anima che è dentro tutti noi, permette di assorbire i colori e rianimare oggetti, cadaveri compresi.
    Come ogni suo libro, fissa delle regole molto precise su quello che si può e non si può fare, riuscendo in questo a dare un senso e un realismo (ovviamente relativo al mondo in questione) che di rado ho visto in altri scritti.

    I protagonisti, di ogni parte del conflitto, sono ben caratterizzati, e si evolvono e maturano durante la lettura del romanzo, andando a rendersi incredibilmente interessanti e andando a incastrarsi nella trama per niente banale.

    Non sono solito dare 5 stelle, anzi, ma questo lo merita.
    Leggetelo, non ve ne pentirete!

    Is this helpful?

    Matteo Marangoni said on Sep 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    applausi per Brandon

    ancora una volta Sanderson colpisce e fa centro.
    Fantasy puro, pieno di magia e intrighi.
    Nessun viaggio, poche battaglie, tanti intrighi e un mondo magico originale come pochi.
    ed è proprio la magia e la storia che si cela sotto, fitta di misteri ch ...(continue)

    ancora una volta Sanderson colpisce e fa centro.
    Fantasy puro, pieno di magia e intrighi.
    Nessun viaggio, poche battaglie, tanti intrighi e un mondo magico originale come pochi.
    ed è proprio la magia e la storia che si cela sotto, fitta di misteri che vengono svelati pian piano nel libro che rende la storia intrigante, e di difficile abbandono.
    la bravura di Sanderson nel World building e da applausi. Ogni volta riesce a stupire e a inventarsi un sistema magico originalissimo, un mondo credibile con una mitologia tutta sua, senza però penalizzare i personaggi. Vasher, Siri, Denth e Sanguinotte, Lievecanto su tutti.
    Bello poi come riesce a far convergere tutto nel finale e svelare tutti i misteri lanciati nel corso della storia.
    Dei, morti e resurrezioni, oggetti risvegliati.. una corte degli dei che sembra l'olimpo.. c'è tanta di quella carne al fuoco nel libro che quando stai per finire sei dispiaciuto.

    Is this helpful?

    beps said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Appunti sparsi:
    - ho passato tre quarti del libro a osservare il gioco di due schieramenti contro un terzo, senza minimamente capire chi fosse il terzo. Ciò è lodevole.
    - le identità di Denth e Vasher così come la collocazione dei Fantasmi di Kalad ...(continue)

    Appunti sparsi:
    - ho passato tre quarti del libro a osservare il gioco di due schieramenti contro un terzo, senza minimamente capire chi fosse il terzo. Ciò è lodevole.
    - le identità di Denth e Vasher così come la collocazione dei Fantasmi di Kalad sono intuibili circa a metà libro usando la metodologia dell’arsenale di Chekov. Restano comunque cose lodevoli.
    - Vivenna ha una maturazione prevedibile, ma molto ben narrata.
    - gente che prende granchi ovunque.
    - ambientazione coloratissima, pantheon di divinità di media durata, Respiro, campi di fiori da tintura e giungle. Forse faccio i calcoli troppo in fretta, ma il tutto odora molto di India - un po'stereotipata, ma tant'è.
    - [red panther] ballate la cucaracha [/red panther]
    - “This is Hoid, master storyteller. I believe you had some questions you wished to ask …”
    Trolling level: Brandon Sanderson
    - una spada parlante programmata come un robot asimoviano che, essendo una spada, ha gli stessi problemi che avrebbe HAL9000 a comprendere un Comando basato su un concetto morale; per usarla non c’è modo migliore che lanciarla in mezzo ai nemici a mo’di granata.
    Per favore, parliamone
    - “hey guy, wanna slay some evil?”.

    Is this helpful?

    Frontìs said on Jun 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il potere dei colori

    Quando si parla di Brandon Sanderson ci si aspetta qualcosa di originale. Bene, anche stavolta non verrete delusi. Ritornano le tematiche teologiche rinvenute in Mistborn: i culti degli déi, società oppresse fanno da contrappunto alla sfarzosità dei ...(continue)

    Quando si parla di Brandon Sanderson ci si aspetta qualcosa di originale. Bene, anche stavolta non verrete delusi. Ritornano le tematiche teologiche rinvenute in Mistborn: i culti degli déi, società oppresse fanno da contrappunto alla sfarzosità dei ricchi, dissidenti che si ribellano al potere dominante e colpi di scena che si susseguono freneticamente nelle battute finali. Ciliegina sulla torta: la magia. Qui si parla di BioCroma, ovvero di un potere legato ai colori e che trae sostentamento dai Soffi per animare oggetti, cadaveri e compiere altri portenti.

    Per saperne di più date uno sguardo qui:
    http://www.youtube.com/watch?v=rKmBOPD5m8E

    Is this helpful?

    Ludus said on Jun 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lievecanto fan club

    C'è un solo motivo se ho preso in mano questo libro e l'ho preferito agli altri ancora da leggere nella mia libreria: questo era l'unico libro fantasy che si concludeva con l'ultima pagina. Niente saghe, niente attese che durano anni e soprattutto me ...(continue)

    C'è un solo motivo se ho preso in mano questo libro e l'ho preferito agli altri ancora da leggere nella mia libreria: questo era l'unico libro fantasy che si concludeva con l'ultima pagina. Niente saghe, niente attese che durano anni e soprattutto meno rischi di abbandonare tutto... E poi ovviamente il nome dell'autore: Brandon Sanderson, un genio assoluto del genere. Definitemi pure pigro e apatico, ma avevo bisogno di abbandonare per un po' le lunghissime storie a capitoli, avevo bisogno di sbranare le pagine e di avere alla fine un premio. Un piccolo puntino nero dopo l'ultima parola dello scrittore. Un puntino nero definitivo.
    "Non dovresti dire certe cose" replicò Tessitrame."La gente potrebbe cominciare a crederti."
    "E' questo il motivo per cui le dico. Suppongo che, se non sono in grado di compiere miracoli propriamente divini come controllare il tempo, posso accontentarmi di miracoli inferiori come essere l'unico che dice la verità."
    Un libro bellissimo scritto divinamente (!) a cui però l'autore ha dato un finale troppo affrettato e scontato secondo il mio parere. Alcuni colpi di scena nella storia comunque aiutano a ripagare le attese e l'idea originale del Soffio e dei Colori porta la firma di un fuoriclasse del fantasy. Il personaggio di Lievecanto è tra i più belli che mi sia mai capitato di leggere così come quello di Vasher. Meno riuscito invece quello della principessa Vivenna. Infine, spero di rileggere qualcosa con protagonisti i Senzavita.
    Consigliato a tutti per una lettura sincera e sicura. Le domande avranno una risposta tra queste pagine.
    "E se non conosco le risposte alle vostre domande?"
    "Allora inventate qualcosa" disse lui. "Non saprò mai la differenza. L'ignoranza inconsapevole è preferibile alla stupidità informata."

    Is this helpful?

    Diemulge said on May 28, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection