Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Warped Passages

By

Publisher: HarperCollins eBooks

3.9
(95)

Language:English | Number of Pages: 512 | Format: eBook | In other languages: (other languages) German , Italian , Spanish

Isbn-10: 0061981230 | Isbn-13: 9780061981234 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , Others

Category: Non-fiction , Professional & Technical , Science & Nature

Do you like Warped Passages ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Discusses dimensions of space, early twentieth-century advances, the physics of elementary particles, string theory and branes, and proposals for extra ...
Sorting by
  • 5

    http://lanostralibreria.blogspot.it/2014/03/consigliato-passaggi-curvi-i-misteri.html


    Randall è tra i massimi esperti nella fisica delle particelle e nella cosmologia; io ho una vera passione per i saggi sulla fisica delle particelle, non potevo non leggere il suo libro.
    Dalle prime pagine ...continue

    http://lanostralibreria.blogspot.it/2014/03/consigliato-passaggi-curvi-i-misteri.html

    Randall è tra i massimi esperti nella fisica delle particelle e nella cosmologia; io ho una vera passione per i saggi sulla fisica delle particelle, non potevo non leggere il suo libro. Dalle prime pagine si comprende subito che non sarà affatto semplice arrivare sino in fondo, gli argomenti son tostissimi e si entra subito nel vivo della questione trattata. Questo penalizza la gran parte dei lettori, ma va bene così, finalmente un libro che non dedica i primi (noiosi) capitoli ad una introduzione veloce sulle particelle e le forze: o già si ha una buona conoscenza della materia o questo libro non è adatto. E' comunque un testo divulgativo, quindi niente formule ma tanti esempi, metafore, schemini e disegni, e qui viene la parte dolente, per quanto i disegni e schemi siano chiari e aiutino meglio la comprensione, spesso le metafore son fuorvianti. Il libro è abbastanza lungo, ma non è un difetto, meglio pagine in più per spiegare meglio una teoria che buttarla lì in mezzo alle altre facendo solo confusione; spesso si dovrà tornare ai capitoli precedenti per meglio comprendere i concetti e altre volte i concetti esposti in un capitolo verranno compresi nei capitoli successivi. Arrivare alla fine sarà impegnativo, ma quanta soddisfazione!

    said on 

  • 3

    Denso e preciso

    Un libro di divulgazione seria. Non è un libretto da evasione, seppur scientifica, ma riporta lo studio e le idee più avanzate su come va il mondo a livello più fondamentale. Alla fine hai un'idea delle teorie che si contendono il titolo di teoria del tutto. Si spazia dalle stringhe alla supersim ...continue

    Un libro di divulgazione seria. Non è un libretto da evasione, seppur scientifica, ma riporta lo studio e le idee più avanzate su come va il mondo a livello più fondamentale. Alla fine hai un'idea delle teorie che si contendono il titolo di teoria del tutto. Si spazia dalle stringhe alla supersimmetria alle dimensioni superiori. L'unica cosa che gli manca sono gli ultimi risultati dell'LHC.

    said on 

  • 4

    一本不錯的物理學書籍

    今日,終於用我的新玩具 --- Kindle Paperwhite,看完了這本電子書。

    這本書作者,是一位美國物理學家,專門研究粒子物理學(Particle Physics)、超弦理論(Super String Theory)等。

    作者用簡潔字句,介紹現代物理學家去研究的時間與空間理論。

    究竟我們人類,是生活在一個四維空間(三維立體空間 + 一維時間空間)的宇宙;或是十維、十一維的宇宙嘅?

    雖然,目前仍未有終極答案。但仍可從這本書,由基本知識開始,逐步明白我們生處在一個什麼空間中。

    一個幾有趣的課題!

    said on 

  • 5

    Libro molto ben fatto, ma abbastanza impegnativo per il lettore. La Randall è molto brava ad accompagnarti nel percorso attraverso l'evoluzione delle teorie/modelli fisici. Consiglio il libro a chi abbia almeno un infarinatura di fisica ed una buona motivazione all'approfondimento. Condivido la r ...continue

    Libro molto ben fatto, ma abbastanza impegnativo per il lettore. La Randall è molto brava ad accompagnarti nel percorso attraverso l'evoluzione delle teorie/modelli fisici. Consiglio il libro a chi abbia almeno un infarinatura di fisica ed una buona motivazione all'approfondimento. Condivido la recensione di altri che indicano come quantomeno "superficiale" la traduzione. Sarebbe saggia una revisione da questo punto di vista..

    said on 

  • 3

    Ma allora siamo di fronte all'ennesima rivoluzione copernicana?.... I modelli fisico-matematici presentati nel libro, rispondono egregiamente ai quesiti del Modello Standard delle particelle (in primis la loro massa), alla quantizzazione della gravità, al problema della gerarchia (perchè G è così ...continue

    Ma allora siamo di fronte all'ennesima rivoluzione copernicana?.... I modelli fisico-matematici presentati nel libro, rispondono egregiamente ai quesiti del Modello Standard delle particelle (in primis la loro massa), alla quantizzazione della gravità, al problema della gerarchia (perchè G è così piccolo)..... ma dobbiamo accettare di vivere in un mondo di brane con il nostro universo racchiuso in una brana-4D, mentre la fuori c'è almeno una (se non sette o più) dimensione spaziale in più estesa all'infinito ma i cui effetti sono pari a zero già alla distanza di Planck dalla nostra... Le attese per l'accensione dell'LHC di Ginevra crescono in maniera spasmodica: osserveremo i gravitoni multi dimensionali, le particelle KK in transito dalla 5° dimensione, le super-particelle, i mini buchi neri ...? Il mondo della fisica sembra avere previsto qualunque cosa venga fuori alle energie dei TeV... Staremo e vedere! Libro non facile e molto lungo che prevede una buona preparazione di base ma che entra direttamente nel vivo della questione, evitando (finalmente!) la solita ripetizione di storia della fisica del secolo scorso.

    said on 

  • 4

    Devo dire che a leggere questo libro ho faticato veramente molto. L'autrice ha fatto tutti gli sforzi possibili per essere il più divulgativa possibile, evitando accuratamente le equazioni matematiche, infarcendo la descrizione con disegnini, esempi elementari, storielle metaforiche e aneddoti di ...continue

    Devo dire che a leggere questo libro ho faticato veramente molto. L'autrice ha fatto tutti gli sforzi possibili per essere il più divulgativa possibile, evitando accuratamente le equazioni matematiche, infarcendo la descrizione con disegnini, esempi elementari, storielle metaforiche e aneddoti divertenti, ma l'impressione che ricavo è la stessa di quando avevo letto l'ABC della relatività di Bertrand Russell o Dal big bang ai buchi neri di Stephen Hawking, ovvero: ma di che diavolo sta parlando questo? Universi a undici dimensioni? Io già faccio fatica ad accettare che il tempo sia una dimensione dell'universo, o che la massa possa curvare la luce (fatto peraltro verificato sperimentalmente e non da oggi) ma per il resto... Cioè, mi fido, sono certo che hanno ragione e che le cose stiano proprio come dicono loro, ma temo che siano argomenti pressoché impossibili da trattare a livello divulgativo e, accidentalmente, non ho quella laurea in fisica e quei due o tre dottorati sulle particelle che probabilmente sarebbero il corredo minimo indispensabile per poter confrontarsi ad armi pari con certa gente. Peraltro sono argomenti che mi affascinano da sempre, per cui non considero tempo buttato il mese che ho passato su queste cinquecento pagine (scritte piccolo), visto che tutto sommato una qualche percezione di quanto sia incasinata la realtà dell'universo (o degli universi: una delle novità è appunto che gli universi sono molti e in qualche misura sono pure paralleli, altro che fantascienza) mi è comunque arrivata. E poi penso che essere informati su come vada il mondo sia un dovere per tutti. Altri a questo fine si obbligano a guardare il telegiornale tutti i giorni, io, che non ho quello stomaco, preferisco leggere libri come questi.

    Altro aspetto: l'invidia. Se devo invidiare qualcuno al mondo, sono proprio questi scienziati che sono pagati probabilmente manco poco per fare quello che a loro piace fare, cioè farsi venire delle idee e verificarle sperimentalmente, senza nemmeno essere penalizzati se sono sbagliate (in campo scientifico, a differenza di quello tecnico, l'errore è ammesso), il tutto tra una meravigliosa coppa di gelato nella gelateria italiana del campus e una sciata sulle splendide piste di Chamonix, a breve distanza dal CERN di Ginevra...

    said on