Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Web 2.0

Strategie per il successo

Di

Editore: Tecniche Nuove

3.2
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 222 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8848122280 | Isbn-13: 9788848122283 | Data di pubblicazione: 

Curatore: P. Postinghel

Genere: Computer & Technology , Professional & Technical

Ti piace Web 2.0?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il Web 2.0 è sulla bocca di tutti, ma non sarà l'ennesima falsa lusinga di internet? In questo libro Amy Shuen spiega perché il Web 2.0 è diverso, e in che modo le sue differenze possono aiutare la vostra azienda a guadagnare di più.
Questo è un libro sulle strategie, e non si occupa in dettaglio delle tecnologie, ma dei loro effetti. I casi illustrati dimostrano come creare un business Web 2.0, o integrare le strategie Web 2.0 nei businessesistenti, come creare dei "luoghi" online in cui alla gente piaccia incontrarsi e condividere pensieri, visioni e creazioni per creare un risultato maggiore della somma delle parti.
I clienti-partecipanti contribuiscono a creare i vostri siti, e il buon vecchio passaparola diventa ipercrescita.
Le teorie dell'autrice vengono dimostrate da questi e altri casi:
- Google, che ha costruito un impero offrendo a tutti un motore di ricerca gratuito e ha cambiato le regole del business sul web;
- Flickr, che ha creato valore per sé stesso aiutando gli utenti a creare e condividere il valore delle loro foto;
- Facebook, che ha attinto al potenziale di crescita esplosiva delle reti sociali;
- Amazon e altre aziende, che usano il web come fonte di guadagno indiretto monetizzando in modo creativo investimenti già fatti.
Ordina per
  • 3

    Occasione persa

    Ok, si parla di web 2.0, quindi non mi aspetto l'accellerazione del battito cardiaco leggendo. Però se invece di riferire cosa hanno fatto le grandi aziende o i grandi gruppi (Flickr è un'ossessione per l'autore), o di imbrattare pagine con grafici e contrografici (inspiegabilmente illeggibili pe ...continua

    Ok, si parla di web 2.0, quindi non mi aspetto l'accellerazione del battito cardiaco leggendo. Però se invece di riferire cosa hanno fatto le grandi aziende o i grandi gruppi (Flickr è un'ossessione per l'autore), o di imbrattare pagine con grafici e contrografici (inspiegabilmente illeggibili per la scelta dei caratteri tipografici), ci fossero stati inseriti dei modelli innovativi, delle idee, consigli, suggerimenti per sfruttare sto benedetto web 2.0, io, l'avrei apprezzato molto di più. Qualcosa ho capito certo, pochino ho anche imparato, ma molto mi sono annoiato. Un'occasione persa per me, ma credo anche per chi l'ha scritto, o forse, semplicemente un titolo paraculo che abbindola i fessi come me.

    ha scritto il