When He Was Wicked

By

Publisher: HarperCollins

3.9
(278)

Language: English | Number of Pages: 390 | Format: eBook | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , Spanish , Portuguese , French

Isbn-10: 0061755907 | Isbn-13: 9780061755903 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Others

Category: Fiction & Literature , History , Romance

Do you like When He Was Wicked ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In every life there is a turning point.

A moment so tremendous, so sharp and breathtaking, that one knows one's life will never be the same. For Michael Stirling, London's most infamous rake, that moment came the first time he laid eyes on Francesca Bridgerton.

After a lifetime of chasing women, of smiling slyly as they chased him, of allowing himself to be caught but never permitting his heart to become engaged, he took one look at Francesca Bridgerton and fell so fast and hard into love it was a wonder he managed to remain standing. Unfortunately for Michael, however, Francesca's surname was to remain Bridgerton for only a mere thirty-six hours longer -- the occasion of their meeting was, lamentably, a supper celebrating her imminent wedding to his cousin.
But that was then... Now Michael is the earl and Francesca is free, but still she thinks of him as nothing other than her dear friend and confidant. Michael dares not speak to her of his love . . . until one dangerous night, when she steps innocently into his arms, and passion proves stronger than even the most wicked of secrets...
Sorting by
  • 4

    Lo único que rescato de esta historia es el personaje de Michael, solo por él le pondría las 5 estrellas...pero como en este libro también esta el personaje de Francesca entonces decidí bajarle la pun ...continue

    Lo único que rescato de esta historia es el personaje de Michael, solo por él le pondría las 5 estrellas...pero como en este libro también esta el personaje de Francesca entonces decidí bajarle la puntuación. El personaje de Francesca me pareció sumamente irritante, es un personaje que resulto ser demasiado cobarde para mi agrado, al igual que demasiado indecisa y hasta un poco cruel, solo por el hecho de que algo no le gustaba o estaba sufriendo entonces ella lastimaba con sus palabras a Michael para que el también sufriera y eso no fue de mi agrado. Michael no se merecía que Francesca lo hiciera sufrir como lo hizo. Aunque también trato de comprender que el perder a su esposo le habria resultado muy doloroso a ella, y que por eso mismo estaba un poco indecisa con respecto a Michael, pero aun asi creo que le dio mas vueltas al asunto de las que necesitaba. Sinceramente me cuesta creer que Francesca puesa ser realmente una Bridgerton, sinceramente este personaje no se merece ser parte de esta adorable familia, es completamente diferente del resto de los Bridgerton, le falta todo eso que hace que los demás Bridgerton sean tan amados y queridos, en el caso de Francesca hace que sea un personaje que hasta se podría llamar como molesto.
    Hasta el momento creo que de todos estos libros, Francesca resulto ser la mas insoportable de todos.

    said on 

  • 4

    Julia Quinn lo hace de nuevo! esta pareja me encantoooo. Me gusto mucho el amor que Michael le profesaba a Franchesca, aun cuando no podía tenerla. Esos amores difíciles me enganchan.

    said on 

  • 5

    ...leído en poquísimo tiempo y que ha despertado en mí muchas emociones ya que acontecen cosas que nos harán derrarmar alguna lagrimilla y otras reír a carcajadas, este libro lo tiene todo y por ello ...continue

    ...leído en poquísimo tiempo y que ha despertado en mí muchas emociones ya que acontecen cosas que nos harán derrarmar alguna lagrimilla y otras reír a carcajadas, este libro lo tiene todo y por ello le doy la nota que se merece, un diez.
    http://atrapadaenunashojasdepapel.blogspot.com.es/2013/12/el-corazon-de-una-bridgerton-julia-quinn.html

    said on 

  • 3

    Questo, invece, è a mio modesto parere un episodio non memorabile. La sorella Bridgerton al centro della storia, Francesca, si era già vista poco in precedenza e non riesce comunque ad avere lo stesso ...continue

    Questo, invece, è a mio modesto parere un episodio non memorabile. La sorella Bridgerton al centro della storia, Francesca, si era già vista poco in precedenza e non riesce comunque ad avere lo stesso appeal di una Daphne o di una Eloise.
    Michael, poi, poveraccio, viene subito etichettato come l’Allegro Libertino, ma della ragione di questa sua nomea non vi è traccia, perché il romanzo inizia con uomo già profondamente innamorato di un’unica donna e si conclude con l’uomo ancor più innamorato di quella stessa unica donna. Insomma, se questo è un libertino, non è poi cosi difficile da amare….

    said on 

  • 5

    我買書主要是看作者買的,茱莉亞.昆恩一直都不在我的名單裏,因為這樣錯過了好書呢!這次多虧了WRN的同學熱情的借閱,有幸拜讀了柏家系列,結果一發不可收拾阿!看了之後就上網買齊了香頌系列,後面RA出版的等有特價再來購入

    "公爵與我"和"子爵之戀"裡面所描寫的"陰影"我是覺得沒那麼嚴重,也許有人會覺得整天舞會..舞會的很無聊,但是我覺得男女主角的互動也是很多的,"情聖的戀愛"我很喜歡科霖寫的日記 ...continue

    我買書主要是看作者買的,茱莉亞.昆恩一直都不在我的名單裏,因為這樣錯過了好書呢!這次多虧了WRN的同學熱情的借閱,有幸拜讀了柏家系列,結果一發不可收拾阿!看了之後就上網買齊了香頌系列,後面RA出版的等有特價再來購入

    "公爵與我"和"子爵之戀"裡面所描寫的"陰影"我是覺得沒那麼嚴重,也許有人會覺得整天舞會..舞會的很無聊,但是我覺得男女主角的互動也是很多的,"情聖的戀愛"我很喜歡科霖寫的日記,還有蓓妮的聰明!

    而這本"浪子情深"女主角芙蘭在前四本覺得她出現的場面好少,算是跟柏家人感覺比較格格不入的,男主角邁克真的很專情,我也喜歡他最後"追求"的那一段!這本我有個疑問,有場舞會芙蘭遇到一位老夫人"丹柏莉夫人"她......她她跟前四本有出場的董夫人是同一人嗎?

    目前最喜歡的是"紳士與灰姑娘"我很喜歡童話故事,這本就像"仙度瑞拉",舒霏要離開柏家時我一直哭,我忘了當初網聚greyshrike同學和majowitch同學說看原文讓她們充滿"picture"揪心到不行的是哪一段...兩位同學可是極力推薦這本一定要看原文阿!對我來說有中文就很滿足了!

    最後一定要說的是柏家的重要人物柏薇莉夫人,真的是結合智慧.耐心.包容.愛....所有的優點!是個模範媽媽阿!

    said on 

  • 4

    No era su pelo, esa exquisita y exuberante melena castaña y ondulada que rara vez tenía el privilegio de ver suelta. Y no eran sus ojos, de un azul tan radiante que inducían a los hombres a escribir p ...continue

    No era su pelo, esa exquisita y exuberante melena castaña y ondulada que rara vez tenía el privilegio de ver suelta. Y no eran sus ojos, de un azul tan radiante que inducían a los hombres a escribir poemas, muchos de los cuales divertían a John infinitamente, recordaba. Tampoco era la forma de su cara ni su estructura ósea; si fuera eso, él habría estado obsesionado con la belleza de todas las chicas Bridgerton, que parecían guisantes en una vaina, al menos exteriormente.
    Era algo en su forma de moverse.
    Algo en su manera de respirar.
    En su manera de ser.
    Y no creía que alguna vez pudiera dejar de amarla.

    said on 

  • 4

    un altro buon lavoro per Julia Quinn, mi ha preso davvero, anche se ha un tono abbastanza drammatico rispetto ad altri suoi libri! il libro è bello davvero, tuttavia non gli do il massimo perchè all'i ...continue

    un altro buon lavoro per Julia Quinn, mi ha preso davvero, anche se ha un tono abbastanza drammatico rispetto ad altri suoi libri! il libro è bello davvero, tuttavia non gli do il massimo perchè all'inizio la situzione nn mi convinceva.. però Michael si fa perdonare tutto!

    said on 

  • 4

    Si sentiva desiderata. Adorata. Amata. Era mortificante. Era magnifico. Era sacro e seducente e le mozzò il fiato.

    I due protagonisti li ho graditi maggiormente rispetto a Il duca e io, l'angst che si respira tra le pagine ha più senso di Il visconte che mi amava e la trama è gestita molto meglio di La proposta di ...continue

    I due protagonisti li ho graditi maggiormente rispetto a Il duca e io, l'angst che si respira tra le pagine ha più senso di Il visconte che mi amava e la trama è gestita molto meglio di La proposta di un gentiluomo.
    Tuttavia non l'ho apprezzato allo stesso livello di A sir Phillip, con amore (il mio preferito della saga)
    Avrei voluto trovare un paragone anche con Un uomo da conquistare, così per completare "la saga" dei Bridgerton (anche se il libro di Hyeacinth non ho intenzione di leggerlo e il romanzo di Gregory ho appena iniziato a leggerlo)... ma ho trovato nulla da paragonarvi, anche se in effetti la storia di Colin non è la mia preferita.

    Lo so, le storie non si somigliano, ognuna è diversa dall'altra come diversi sono tutti e otto i Bridgerton, tuttavia, non so, forse la Quinn mano a mano che ha proseguito con le storie ha realizzato romanzi più significativi, o personaggi più sfaccettati, di preciso non lo so; quello che posso dire con sicurezza è che, secondo me, gli ultimi titoli sono meglio dei primi.
    Molti non la penseranno come me, ma non posso farci nulla, come sempre, "I gusti son gusti".

    Parlando in specifico nella storia, tuttavia, non è esente da critiche. Volendo fare un esempio: Francesca e Michael.
    Sì, li ho trovati più convincenti di Simon e Daphne, come coppia, questo però non vuol dire che presi separatamente riesca a digerirli.
    Prendiamo Michael, ad esempio: il libertino redento. Qualcuno aveva già sollevato la questione, se non mi sbaglio, ma io ho deciso di calcare la mano. Dov'è il famigerato libertino che la Quinn descrive?
    Giusto per informazione, perché una leggendosi un titolo come Amare un libertino si aspetta sempre chissà cosa... e invece alla fine si ritrova sempre un protagonista maschile che appena cade preda dell'amore diventa un mollaccione dedito unicamente a venerare (spesso a distanza e in sofferto silenzio) l'oggetto del suo amore e del suo desiderio, divenendo più una specie giovane Werther senza il finale desto estremo, che un uomo sì innamorato, ma pur sempre libertino e a caccia di conquiste.
    Non voglio essere fraintesa, un libertino vero e proprio probabilmente farei fatica a digerirlo, però a mio avviso sarebbe molto più credibile delle mammolette romantiche che ci propinano le autrici romance. Va bene l'amore e tutto il resto, ma se oggi sei puttaniere (mi si perdoni la volgarità) domani non potrai essere un chirichetto!
    E' logica matematica, questa, incontestabile, come incontestabile è che 2+2 risulta 4!

    A parte questo Michael è abbastanza gradevole come personaggio; ha una consistente dose di angstismo che mi ha deliziata, ha sfamato momentaneamente (la Quinn purtroppo servi pasti molto leggeri) la mia fame di eroi tormentati, quindi rendo grazie per lo spuntino, ma poi passo avanti, perché la mia fame non è placata. Non al momento, non questo libro.

    Per quanto riguarda Francesca, bella anche la sua parte angst, molto, soprattutto perché per una volta nella vita, finalmente troviamo un'eroina vedova che amato il defunto marito. Non è una poveretta bistrattata che non ne può più del matrimonio e vuole godersi la vita, e nemmeno una donna che ha provato un tiepido affetto, ma niente di più, per il povero estinto.
    Assolutamente, Francesca, come la stessa Quinn ribadisce più volte nel corso del romanzo, ha amato suo marito di un amore totale e sincero, rimanendo praticamente distrutta, psicologicamente e fisicamente, dalla sua dipartita dal mondo.

    Mi è piaciuto molto che abbia aspettato a lungo prima di ricominciare, anche se in effetti, avendo un carattere abbastanza forte, non ha trascorso tutti gli anni della vedovanza a piangere e rimuginare; è andata avanti con la propria vita, anche se ha pianto ogni giorno trascorso senza il marito.
    Quando però ha finalmente preso la decisione... non lo so, mi è sembrato che indugiasse troppo, soprattutto quando si trattava di Michael.
    Insomma, vuoi rifarti una vita, giusto? Non vuoi rimanere sola per il resto della vita, no? Allora perché Michael non ti va bene? Perché devi rifiutare quel poveraccio?
    Sinceramente questi passaggi mi sono sfuggiti, soprattutto perché alla fine entrambi, chi prima chi dopo, giungono alla stessa conclusione e, insomma, era necessario quel tira-e-molla che si è susseguito per almeno cinque capitoli buoni?
    Come avida lettrice e amante dell'angst forse direi di sì... in termini umani invece dico: assolutamente no. I tuoi tentennamenti non hanno una giustificazione e tu ti stai arrampicando sugli specchi, Francesca!

    La lettura è comunque consigliata. Non è un capolavoro (ma io forse io e la Quinn non ci capiamo) ma si legge molto volentieri.

    said on 

  • 5

    El más famoso de la saga, y uno de mis favoritos. La protagonista femenina, Francesca, es la que menos sale en el resto de los libros, por lo que no se tiene una imagen preconcebida de ella antes de l ...continue

    El más famoso de la saga, y uno de mis favoritos. La protagonista femenina, Francesca, es la que menos sale en el resto de los libros, por lo que no se tiene una imagen preconcebida de ella antes de leer el libro. El protagonista masculino, Michael, me encanta. Un seductor que en el fondo está enamorado hasta la médula y que tiene conciencia. Es el más sexual de los ocho libros, aunque esa sexualidad está justificada, ya que forma parte de la seducción de Michael a Francesca. Lo recomiendo a quien le gusta la novela histórica romántica.

    said on 

  • 3

    Non mi ha fatto impazzire (in alcuni punti mi ha irritato, a dirla tutta) ma ragazze, ci sono delle parti erotiche che... come dire?... sono davvero ben riuscite :)

    said on 

Sorting by