Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

White Noise

By Don DeLillo

(32)

| Paperback | 9780143105985

Like White Noise ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Buy a poster of the "White Noise" jacket art designed by Michael Cho
Read a review about "White Noise" in the "Los Angeles Times"
Winner of the National Book Award, "White Noise" tells the story of Jack Gladney, his fourth wife, Babette, and Continue

Buy a poster of the "White Noise" jacket art designed by Michael Cho
Read a review about "White Noise" in the "Los Angeles Times"
Winner of the National Book Award, "White Noise" tells the story of Jack Gladney, his fourth wife, Babette, and four ultra-modern offspring as they navigate the rocky passages of family life to the background babble of brand-name consumerism. When an industrial accident unleashes an "airborne toxic event," a lethal black chemical cloud floats over their lives. The menacing cloud is a more urgent and visible version of the "white noise" engulfing the Gladneys-radio transmissions, sirens, microwaves, ultrasonic appliances, and TV murmurings-pulsing with life, yet suggesting something ominous.

389 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    [...] La paura è autocoscienza portata a un livello più elevato. [...] E la morte? -chiesi. - L'io, l'io, l'io
    Se la morte potesse essere vista come un fatto meno strano e privo di riferimenti, il tuo senso dell'io in rapporto con essa diminuirebbe, ...(continue)

    [...] La paura è autocoscienza portata a un livello più elevato. [...] E la morte? -chiesi. - L'io, l'io, l'io
    Se la morte potesse essere vista come un fatto meno strano e privo di riferimenti, il tuo senso dell'io in rapporto con essa diminuirebbe, e con esso anche la paura. - Ma che cosa posso fare per renderla meno strana? Come ci arrivo? -Non lo so. - Devo rischiare la morte correndo in auto su una strada piena di curve? [...] - Penso che quello che dovresti fare jack sia dimenticare la medicina contenuta in quella pastiglia. Non c'è cura x questo male. Aveva ragione. Avevano ragione tutti. Continuare la mia vita, tirare su i miei figli, insegnare ai miei studenti. [...] - Continuo a essere triste, Winnie, ma tu hai dato alla mia tristezza una ricchezza e profondità mai conosciute prima. [...]

    Is this helpful?

    Meloanto75 said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro da leggere, un libro per darsi delle priorità e per dare il giusto valore alle cose. E forse da contestualizzare in un momento storico in cui c'è bulimia di tutto tranne che di realtà. Da pelle d'oca.

    Is this helpful?

    utti said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Ossessioni

    Sono veramente dispiaciuta per questo scarso giudizio perché é indubbio che DeLillo sia uno scrittore con tutti i crismi. Ma..
    ma sono delusa. In primo luogo mi era stato spacciato come romanzo distopico. La distopia, qui, è, invece, solo un espedien ...(continue)

    Sono veramente dispiaciuta per questo scarso giudizio perché é indubbio che DeLillo sia uno scrittore con tutti i crismi. Ma..
    ma sono delusa. In primo luogo mi era stato spacciato come romanzo distopico. La distopia, qui, è, invece, solo un espediente narrativo che dà l'occasione per poter parlare della paura della morte. L'episodio che fa credere l'imminente avverarsi di uno scenario apocalittico (e quindi uno svolgimento distopico) è circoscritto ad una trentina circa di pagine. Dopo, il racconto procede sconnesso centrando il tema della morte in un'ossessione che travolge i personaggi. Questa è la seconda delusione: il risvolto paranoico che affossa delle interessanti riflessioni su come l'uomo affronta la realtà della morte. Interessanti sono anche le ironie che si riferiscono ad altre ossessioni tipiche della moderna società statunitense: l'appagamento nella abbondanza materiale, la centralità del cibo, la cieca fiducia nel progresso medico ed altro. Ma ho fatto una gran fatica a finire il libro perché, purtroppo, l'autore ha saputo essere davvero noioso reiterando concetti e trasferendo il tema dell'ossessione in una narrazione assillante. Sarà perchè personalmente non concepisco le fissazioni?

    Is this helpful?

    Dagio Maya (scambio solo ebook!) said on Jun 14, 2014 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    原始的慾望與恐懼就像呼吸一般融入我們的生活,
    有點像在一個寂靜的夜裡,你會聽到蜂鳴聲,
    它一直都存在,大部分時間被壓抑、忽略,
    直到哪一天不小心進入意識中。

    Is this helpful?

    Owen Chu said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    8.5/10

    Primo libro che leggo di questo autore. Le aspettative erano alte, mi chiamava dallo scaffale da molto tempo e non mi ha delusa. Lo stile è particolare, pesante, con scelta accurata delle parole e mi è piaciuto da subito. Nonostante questo ci ho mess ...(continue)

    Primo libro che leggo di questo autore. Le aspettative erano alte, mi chiamava dallo scaffale da molto tempo e non mi ha delusa. Lo stile è particolare, pesante, con scelta accurata delle parole e mi è piaciuto da subito. Nonostante questo ci ho messo un po' a carburare, nel senso che apprezzavo molto la lettura ma non leggevo più di 50 pagine perché pensavo di non riuscire a gustarmelo veramente. Poi però ho letto le ultime 150 pagine tutte d' un fiato, lo stile non l'ho nemmeno più notato da quanto ero dentro il personaggio. La trama è interessante, ma quello che ho amato di più sono le riflessioni di ogni protagonista e la veridicità dei pensieri, dei dialoghi, dei modi di fare. Mi sembrava tutto vero, dei personaggi così ben definiti non li ho mai trovati, nemmeno nei libri migliori. Lo consiglio solo ai lettori con la L maiuscola, perché non penso possa essere apprezzato come libro di evasione. Sono però consapevole che non piacerà a molti, perché nonostante sia un modo di dire che non amo, credo che sia proprio vero che questo libro si possa solo amare od odiare.

    Is this helpful?

    Sameterry said on May 25, 2014 | Add your feedback

  • 6 people find this helpful

    Coincidenze

    Chi non ha fatto il collegamento?
    http://www.youtube.com/watch?v=3t60oY0TbTU
    Cercando su google Rumore bianco - Shining ho trovato l'incipit in lingua
    The station wagons arrived at noon, a long shining line that coursed through the west campus. ...(continue)

    Chi non ha fatto il collegamento?
    http://www.youtube.com/watch?v=3t60oY0TbTU
    Cercando su google Rumore bianco - Shining ho trovato l'incipit in lingua
    The station wagons arrived at noon, a long shining line that coursed through the west campus.

    Poi scopro che shining è un aggettivo dotato di forte significato patriottico e identitario per il popolo americano. La frase " shining city on a hill" non dice molto a noi europei, mentre apre un campo semantico preciso e condiviso per gli americani.
    Il Vangelo di Matteo 5,14: Voi siete la luce del mondo. Una città posta sopra un monte non può rimanere nascosta
    venne citato nel sermone scritto dal colono John Winthorp sulla nave diretta in Massachusetts Dobbiamo avere presente che saremo come una città su una collina, gli occhi di tutte le genti saranno su di noi
    L'espressione fu ripresa da Ronald Reagan ben due volte, nel discorso inaugurale del 1980 e in quello di addio del 1989: America is a shining city upon a hill whose beacon light guides freedom-loving people everywhere (1980)
    'I've spoken of the Shining City all my political life (1989)

    L'evento tossico aereo produce tramonti eccezionali. La gente si ritrova sul cavalcavia dell'autostrada per osservarli. Autostrada che sarà il labirinto del piccolo in triciclo.

    C'è una stalla antica. Gli scatti dei turisti le donano un'aura splendente. In quel luogo si produce attraverso il rito turistico-fotografico il passato dell'America. La Storia.

    Suggestioni da approfondire.

    Shining di King è del 1977, il capolavoro di Kubrick è del 1980, Rumore bianco del 1985.

    Is this helpful?

    Rosa said on Mar 30, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book