Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Why Didn't They Ask Evans?

By Agatha Christie

(25)

| Paperback | 9780006166061

Like Why Didn't They Ask Evans? ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

40 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    A parte alcune forzature nella trama, che sono però necessarie, questo libro scorre piacevolmente e riesce nel suo piccolo a diventare una piccola perla tra i libri scritti dall Christie.
    Molto gradevole, così come i suoi protagonisti, amabili.

    Is this helpful?

    Emu said on Aug 21, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Frase rivelatrice

    Tra il Galles e Londra, negli anni trenta, avvengono fatti delittuosi cui non si riesce a dare una spiegazione plausibile; i personaggi si intrecciano tra loro in un puzzle che non è possibile completare. Ma, a volte, basta un attimo di riflessione, ...(continue)

    Tra il Galles e Londra, negli anni trenta, avvengono fatti delittuosi cui non si riesce a dare una spiegazione plausibile; i personaggi si intrecciano tra loro in un puzzle che non è possibile completare. Ma, a volte, basta un attimo di riflessione, il cosiddetto "colpo di genio", per dipanare un'apparente intricata matassa.

    Is this helpful?

    Ferruccio said on Aug 16, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Se c'è una cosa che adoro dei romanzi di Agatha è quella incomparabile sensazione che dà il momento della scoperta del colpevole! E' quasi una catarsi. Bene, in questo libro per me è stata del tutto assente: un finale poco sorprendente e pochissima s ...(continue)

    Se c'è una cosa che adoro dei romanzi di Agatha è quella incomparabile sensazione che dà il momento della scoperta del colpevole! E' quasi una catarsi. Bene, in questo libro per me è stata del tutto assente: un finale poco sorprendente e pochissima suspense

    Is this helpful?

    Ellis_4733 said on Feb 18, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    La verità è sotto il naso...

    Incalzante, ma lo stile in questo qui non mi ha fatto impazzire.

    Is this helpful?

    Muba said on Nov 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un libro senza poirot..

    ..... In ogni caso un bel giallo.... E nonostante diversi morti.. Tutto è bene quel che finisce bene ;-)

    Is this helpful?

    carla! said on Nov 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Scorrevole e brillante, Perché non l'hanno chiesto a Evans? è uno dei romanzi della Christie più divertenti che mi siano mai capitati fra le mani.

    C'è molta satira sociale, con una descrizione spietata dei rapporti familiari e sociali nell' ...(continue)

    Scorrevole e brillante, Perché non l'hanno chiesto a Evans? è uno dei romanzi della Christie più divertenti che mi siano mai capitati fra le mani.

    C'è molta satira sociale, con una descrizione spietata dei rapporti familiari e sociali nell'Inghilterra tra le due guerre; ci sono due investigatori dilettanti con una personalità abbastanza spiccata da non risultare scontati.

    C'è una trama arzigogolata ma convincente, con il giusto numero di personaggi e la giusta dose di ambiguità (proporzionata alla giusta dose di ingenuità dei suddetti investigatori: giammai Miss Marple o Poirot si sarebbero fatti infinocchiare dai colpevoli per più di 5 minuti).
    E' anche molto realista, qui, la Christie, nel farci abilmente e sottilmente notare come l'oggettività dell'indagine condotta dalla non-ancora-coppia Bobby/Frankie sia distorta dalla fascinazione sessuale rispettivamente esercitata su di loro dai due membri dall'invisibile coppia delinquenziale Moira/Roger; così come dall'antipatia suscitata involontariamente dal dottor Nicholson.

    E non è neppure una simmetria esatta, quella delle coppie sessuali, visto che alla fine:
    a) la neocoppia infrangerà le convenzioni sociali (nobildonna sposa quartogenito del vicario) e si avvierà a dirigere, blixenianamente, una piantagione in Kenia;
    b) la giustizia raggiungerà il membro femminile della coppia colpevole, mentre
    c) il reo maschio si godrà la fuga e la libertà inviando ilari lettere ai due investigatori dilettanti.
    Laddove qualcuno potrebbe a buon diritto accusare di dilettantismo la scrittrice stessa - il colpevole che si autodenuncia, andiamo! roba da fumetti! - ma io glielo perdono in primo luogo perché mi sono molto divertita, e poi perché quello sfoggio narcisistico ci stava tutto nella personalità del nostro assassino.

    Is this helpful?

    Simona dalle nebbie mantovane said on Sep 15, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book