Wicked Lovely

By

Publisher: HarperCollins Publishers

3.6
(1605)

Language: English | Number of Pages: 336 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Spanish

Isbn-10: 0007263074 | Isbn-13: 9780007263073 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Others , eBook

Category: Romance , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Wicked Lovely ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
The clash of ancient rules and modern expectations swirl together in this cool, urban 21st century faery tale. Rule #3: Don't stare at invisible faeries. Aislinn has always seen faeries. Powerful and dangerous, they walk hidden in the mortal world, and would blind her if they knew of her Sight. Rule #2: Don't speak to invisible faeries. Now faeries are stalking her. One of them, Keenan, who is equal parts terrifying and alluring, is trying to talk to her, asking questions Aislinn is afraid to answer. Rule #1: Don't ever attract their attention. But it's too late. Keenan is the Summer King and has sought his queen for nine centuries. Without her, summer itself will perish. He is determined that Aislinn will become the Summer Queen at any cost! Suddenly none of the rules that have kept Aislinn safe are working any more, and everything is on the line: her freedom; her best friend, Seth; her life; everything.
Sorting by
  • 4

    Nonostante mi sia piaciuto piuttosto tanto, ho deciso di non dargli 5 stelline: trama molto interessante e originale, ma, insomma, a volte era piuttosto palloso. Anche la trama si sarebbe potuta svil ...continue

    Nonostante mi sia piaciuto piuttosto tanto, ho deciso di non dargli 5 stelline: trama molto interessante e originale, ma, insomma, a volte era piuttosto palloso. Anche la trama si sarebbe potuta sviluppare meglio, insomma gira proprio tutto intorno ad Aislinn. Un po' come in Twilight con Bella Swann. Questa cosa è un poquito fastidiosa. Nel complesso, la consiglio come lettura. A me non è affatto dispiaciuta! Non so se leggerò i seguiti, per me si poteva concludere anche con questo libro!

    said on 

  • 2

    http://chanelbooks.blogspot.com/2016/05/wicked-lovely-incantevole-e-pericoloso.html

    http://chanelbooks.blogspot.com/2016/05/wicked-lovely-incantevole-e-pericoloso.html
    La mia recensione, ne positiva ne negativa... ha avuto un finale che non mi aspettavo, ma ben apprezzato. ...continue

    http://chanelbooks.blogspot.com/2016/05/wicked-lovely-incantevole-e-pericoloso.html
    La mia recensione, ne positiva ne negativa... ha avuto un finale che non mi aspettavo, ma ben apprezzato.

    said on 

  • 3

    interessante

    Non reputo questo libro come uno dei più belli che abbia letto, ma posso ammettere che mi ha lasciato piacevolmente soddisfatta.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Sorbetto agrodolce per adolescenti

    Una storia a metà tra incubo e meravigliosa fantasia quella scritta da Melissa Marr, un autentico esempio di come la letteratura moderna si presta a coinvolgere le nuove generazioni di adolescenti con ...continue

    Una storia a metà tra incubo e meravigliosa fantasia quella scritta da Melissa Marr, un autentico esempio di come la letteratura moderna si presta a coinvolgere le nuove generazioni di adolescenti con temi Young Adult. Il sesso attira anche tra le giovani donne ma qui la sessualità è velata, non eccessivamente velata come in Twilight di cui dimenybtico sempre di scrivere la recensione, ma velata. Non si arriva mai ma si è nell'età in cui si pensa. È iny quesbt'obtbtica che venygonyo scribtbti gli NYounyg Adulbt, facenydo leva sui due senybtimenybti che la carabtbterizzanyo: timore e curiosità.
    Allo stesso modo le fate maliziose di Wicked Lovely rappresentano quel mondo dei tabù nella quale Aislinn non può accedere (non so se si capisce il nesso freudiano insito in questo genere letterario). Iny btreve l'obbiettivo è vendere, non importa come.

    Venyiamo al punybto. Aislinn ha il dono della seconda vista che le consente di vedere le creature eteree. Una sera diventa parte integrante di un gioco sinistro tra Breira la regina delle fate d'Inverno e Kenaan il re delle creature dell'estate. A causa di questo patirà molte sofferenze e dovrà accettare la sua nuova natura immortale.

    Lo stile fa pena, ma migliorerà nel secondo libro della saga, purtroppo però il terzo libro (si ho sbirciato. È vietato? Ciccia!) cade nel ridicolo e ahimé temo che morirò dalle risate! Per i lettori che non hanno voglia di perdere tempo consiglio di leggere i primi due romanzi, poi stop.

    said on 

  • 4

    Mi è proprio piaciuto, nonostante la storia non sia una gran novità sotto tutti i punti di vista, ho apprezzato i personaggi (strano ma vero) e non vedo l'ora di leggere i prossimi capitoli!

    said on 

  • 4

    ¡¡Sorpresa!!

    Bueeeno pues sí, resulta que me sorprendió porque no me esperaba para nada el tipo de historia que ha escrito Melissa Marr. Al principio se me hizo un poco lento pero después de unas cuantas páginas m ...continue

    Bueeeno pues sí, resulta que me sorprendió porque no me esperaba para nada el tipo de historia que ha escrito Melissa Marr. Al principio se me hizo un poco lento pero después de unas cuantas páginas me enganchó muchísimo. El tema de los elfos y el mundo paralelo en el que viven, tan fantástico, mágico y maravilloso, con sus normas y reglas para nada parecidas a las de nuestro mundo, me ha gustado mucho, incluso con alguna que otra sorpresa un poco cruel y tenebrosa, pero la autora ha sabido recrear un mundo en el que creo que no me hubiera importado vivir.

    said on 

  • 3

    Insolito

    Titolo molto insolito, che affonda le radici nel genuino folklore britannico. Una delle caratteristiche più sorprendenti, in questo senso, è la forte componente malvagia delle fareries, che sono una p ...continue

    Titolo molto insolito, che affonda le radici nel genuino folklore britannico. Una delle caratteristiche più sorprendenti, in questo senso, è la forte componente malvagia delle fareries, che sono una popolazione malevola e capricciosa, non tutta boccioli e sorrisi.
    La loro crudeltà non è sconosciuta alla protagonista, che riesce a trasmettere tutta la sua paura per questa situazione precaria e delicatissima, senza perdersi in eccessivi eroismi, senza abbandonarsi a slanci d'amore: restiamo sempre in un'atmosfera piuttosto controllata, razionale, che rende molto più verosimile l'intera vicenda. L'unica pecca, che mi fa dare tre stelline invece di quattro, è la freddezza di fondo, che impedisce di entrare nel vivo della trama: mi sono sempre sentita interessata e coinvolta, ma sempre marginale, e questo è un po' un peccato, davanti a un libro con un simile potenziale.
    Finalmente, un fantasy in cui l'amore non è il fulcro narrativo, dove le relazioni sono frutto di affetto e non di colpi di fulmine inspiegabili; finalmente un ambiente squallido, in cui non c'è posto per il lusso magnanimo o per i sentimenti decantati nei romanzi alla "Cime tempestose", ma anzi, c'è posto per la realtà nella sua interezza, nelle chiacchiere stupide delle ragazze, nell'incertezza nel futuro.

    said on 

Sorting by