Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Wintergirls

Di

Editore: Giunti (Y)

4.0
(492)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 352 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8809745507 | Isbn-13: 9788809745506 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: T. Lo Porto

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Teens

Ti piace Wintergirls?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
“Chi voleva guarire? Mi ci erano voluti anni per diventare così magra. Non ero malata. Ero forte”. Lia e Cassie sono amiche fin dall’infanzia, ragazze congelate nei loro fragili corpi, in competizione in un’assurda gara mortale per stabilire chi tra loro sarà la più magra. Lia conta maniacalmente le calorie di tutto quello che mangia e di notte quando i suoi non la vedono si sfinisce di ginnastica per bruciare i grassi. Le poche volte che mangia, cerca di ingerire cose che la feriscono, come cibi ultrapiccanti, in modo da “punirsi” per aver mangiato. Si gonfia d’acqua per ingannare la bilancia nei giorni in cui la pesano. Quando eccede nel cibo ricorre ai lassativi e passa il tempo a leggere i blog di ragazze con disturbi alimentari che si sostengono a vicenda. Nel suo libro più toccante e poetico dopo Speak, finalista al National Book Award, l'autrice di best seller, L. H. Anderson esplora l'impressionante discesa di una ragazza nel vortice dell'anoressia.
Ordina per
  • 3

    troppo dispersivo, ma molto coinvolgente!

    Alla domanda: consigli questo libro? rispondo si. vi farà entrare nei ragionamenti di una ragazza socialmente disadattata che non trova pace con il suo corpo. Questo libro vi insegnerà (spero), a ...continua

    Alla domanda: consigli questo libro? rispondo si. vi farà entrare nei ragionamenti di una ragazza socialmente disadattata che non trova pace con il suo corpo. Questo libro vi insegnerà (spero), a non usare termini dispregiativi nei confronti delle persone troppo magre perchè se dire: "sei una cicciona!" è un offesa, anche dire: "sei magrissima sembri anoressica!" è un insulto altrettanto grave. un libro interessante per ciò che riguarda il profilo psicologico della protagonista, ma troppo dispersivo nel finale sopratutto a livello di trama!

    ha scritto il 

  • 5

    Penso che questo libro esprime a fondo quello che comporta l'anoressia. Si possono notare, una serie di comportamenti reali di queste persone tristemente ammalate. è un argomento molto delicato ma ...continua

    Penso che questo libro esprime a fondo quello che comporta l'anoressia. Si possono notare, una serie di comportamenti reali di queste persone tristemente ammalate. è un argomento molto delicato ma viene bene affrontato in questo libro, infatti do proprio 5 stelle sia per questo, sia perchè ho capito a fondo ciò che la protagonista provava passo dopo passo.

    ha scritto il 

  • 4

    <<Perchè? Vuoi sapere perchè? Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincierà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi ...continua

    <<Perchè? Vuoi sapere perchè? Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincierà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi mettiti una maglia di lana intrecciata con vetro filato e lamette. Poi mettiti sopra i tuoi vestiti normali e stringili più che puoi. Fuma polvere da sparo e vai a scuola e salta dentro i cerchi, mettiti seduta e supplica, e rotolati a comando. Ascolta i sussurri che di notte si annidano in testa, ti dicono che sei brutta e grassa e stupida e stronza e, peggio ancora, "una delusione". Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perchè hai bisogno di un anestetico e funziona. Per un po'. Ma poi l'anestetico diventa veleno e a quel punto è troppo tardi perchè te lo sei iniettato dritto nell'anima. Ti sta dristruggendo e non puoi farne a meno. Guardati in uno specchio e vedrai un fantasma. Senti ogni battito del tuo cuore che urla che ogni singola cosa in te non funziona. "Perchè?" è la domanda sbagliata. Chiediti piuttosto: "Perchè no?">>

    ha scritto il 

  • 4

    La notte in cui Cassie è morta, ha chiamato Lia più di trenta volta. Ma Lia non se n'è accorta. Troppo stremata dalla fame autoimposta, dalla fatica del nascondere il suo continuo dimagrimento ...continua

    La notte in cui Cassie è morta, ha chiamato Lia più di trenta volta. Ma Lia non se n'è accorta. Troppo stremata dalla fame autoimposta, dalla fatica del nascondere il suo continuo dimagrimento agli occhi della famiglia, cucendo piccoli pesi nella vestaglia, cucinando e buttando il cibo. Perché l'obiettivo è vivere con 300 calorie, non avere un filo di grasso, sentirsi magrissima e bellissima. Per vincere la scommessa con Cassie, anche se Cassie non c'è più.

    Un libro che parla di disturbi dell'alimentazione non può essere bello. È una pugnalata al cuore. L'ossessione di Lia diventa l'ossessione del lettore. Perché credo che pochissimi oggi abbiano un rapporto sano col cibo, perché non abbiamo un rapporto sano con il nostro corpo. Non ci piacciamo mai, vogliamo cambiare la nostra vita e se non ci riusciamo teniamo sotto controllo l'unica cosa che possiamo controllare, il nostro corpo.

    * La ragazza ha i brividi e si accuccia sotto le coperte con tutti i vestiti addosso e cade dentro un libro preso in biblioteca e mai restituito, una storia di fate con topi e zucche e maledizioni infuocate. Le frasi costruiscono uno steccato intorno a lei, una barricata scritta in caratteri Times Roman formato 10, per impedire alle voci spinose che ha in testa di avvicinarsi troppo. * Che i miei occhi non funzionassero più, me ne ero accorta già da tempo. Ma quel giorno iniziai a preoccuparmi del fatto che nemmeno chi doveva curarmi riuscisse più a vedermi.

    ha scritto il 

  • 4

    Sconvolgente, devastante, un vortice di emozioni in questo romanzo il cui tema è l'anoressia,ma anche la debolezza interiore, l'insicurezza e la ricerca di una rivalsa tramite la guarigione ...continua

    Sconvolgente, devastante, un vortice di emozioni in questo romanzo il cui tema è l'anoressia,ma anche la debolezza interiore, l'insicurezza e la ricerca di una rivalsa tramite la guarigione ricercata disperatamente e temuta nello stesso tempo dalla giovane protagonista della storia. Lo consiglio vivamente, mi è piaciuto moltissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro merita tutte le stelline del firmamento. L'ho appena finito ed ho ancora il groppo in gola. Ti incolla alle pagine, non puoi fare a meno di leggere. È una storia così vera che quando ...continua

    Questo libro merita tutte le stelline del firmamento. L'ho appena finito ed ho ancora il groppo in gola. Ti incolla alle pagine, non puoi fare a meno di leggere. È una storia così vera che quando alzi lo sguardo ti aspetti di vedere Lia che ti fissa coi suoi occhi tristi. Fantastico e il tema è così importante che non sono degna di scriverci nemmeno una parola.

    ha scritto il 

  • 4

    Brrr...

    ...è abbastanza inquietante come libro e fa riflettere molto. Ma quello che più mi ha colpito e anche il motivo per cui lo consiglio è il fatto che riesci perfettamente ad entrare nella mente ...continua

    ...è abbastanza inquietante come libro e fa riflettere molto. Ma quello che più mi ha colpito e anche il motivo per cui lo consiglio è il fatto che riesci perfettamente ad entrare nella mente della protagonista e quindi di una ragazza affetta dall'anoressia. La scrittrice ha fatto veramente un ottimo lavoro.

    ha scritto il 

Ordina per