Wintergirls

Di

Editore: Giunti (Y)

4.0
(658)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 352 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco

Isbn-10: 8809745507 | Isbn-13: 9788809745506 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: T. Lo Porto

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Salute, Mente e Corpo , Adolescenti

Ti piace Wintergirls?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
“Chi voleva guarire? Mi ci erano voluti anni per diventare così magra. Non ero malata. Ero forte”.

Lia e Cassie sono amiche fin dall’infanzia, ragazze congelate nei loro fragili corpi, in competizione in un’assurda gara mortale per stabilire chi tra loro sarà la più magra. Lia conta maniacalmente le calorie di tutto quello che mangia e di notte quando i suoi non la vedono si sfinisce di ginnastica per bruciare i grassi. Le poche volte che mangia, cerca di ingerire cose che la feriscono, come cibi ultrapiccanti, in modo da “punirsi” per aver mangiato. Si gonfia d’acqua per ingannare la bilancia nei giorni in cui la pesano. Quando eccede nel cibo ricorre ai lassativi e passa il tempo a leggere i blog di ragazze con disturbi alimentari che si sostengono a vicenda.

Nel suo libro più toccante e poetico dopo Speak, finalista al National Book Award, l'autrice di best seller, L. H. Anderson esplora l'impressionante discesa di una ragazza nel vortice dell'anoressia.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Alla fine soprattutto,capisci molte cose

    Questo libro l'ho trovato per certi versi crudele e spietato, vorticoso e introspettivo. So di alcune ragazze pro-Ana che lo hanno preso come manuale. Più di tutta la storia è l'insegnamento finale ch ...continua

    Questo libro l'ho trovato per certi versi crudele e spietato, vorticoso e introspettivo. So di alcune ragazze pro-Ana che lo hanno preso come manuale. Più di tutta la storia è l'insegnamento finale che per me ha avuto un valore inestimabile: a volte rimaniamo intrappolati nelle nostre convinzioni, congelati in cose che ci fanno stare male senza pensare a quanto di bello si può fare nella vita,a come davvero se guardiamo la vita da un altra prospettiva le giornate diventano più leggere. Perché non è lo specchio,non è la bilancia e non sono nemmeno le parole dure delle persone a determinare chi siamo o chi vogliamo essere...e a volte sono i gesti infantili che ci fanno sorridere un po'di più come guardare attraverso un vetro di mare.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Non sono affatto soddisfatta dalla lettura di questo libro. Il tema è molto interessante, ricco di spunti di riflessione e molto coinvolgente. La scrittura molto meno, troppo frammentata, troppo infan ...continua

    Non sono affatto soddisfatta dalla lettura di questo libro. Il tema è molto interessante, ricco di spunti di riflessione e molto coinvolgente. La scrittura molto meno, troppo frammentata, troppo infantile..mi ha snervata parecchio e fa percepire appieno il pubblico a cui è rivolto. E qui la sua pecca maggiore. Questo libro è rivolto alle adolescenti, probabilmente alle adolescenti che si sentono (fatemi passare il termine) "attirate" da questa terribile malattia. Ne descrive l'evoluzione, la distruzione, fa percepire la frustrazione...ma aiuta a trovare una strada verso la guarigione? Ecco, secondo me tratta un tema TROPPO delicato per poter congedare la "guarigione" (che nemmeno viene espressamente portata alla conclusione) con le 4 (o poco più) pagine finali. Qual è il messaggio? Che bisogna arrivare al punto di non ritorno per poter guarire?

    "Sono arrabbiata per avere fatto morire di fame il mio cervello e per aver passato notti intere seduta sul letto a tremare invece di andare a ballare, a leggere, a scrivere poesie, a mangiare gelati, a baciare un ragazzo o magari una ragazza con labbra gentili e mani forti. Sto imparando come fare a essere arrabbiata, triste, malinconica, allegra, emozionata, dispiaciuta e felice. Sto imparando ad assaporare ogni cosa."
    Queste le righe della guarigione: 5 righe, contro 350 pagine. Io lo trovo inaccettabile. Io, da persona malata, leggerei questo libro sentendomi giustificata in ciò che faccio, impersonandomi con la protagonista, capendola. Ma vedrei il finale come una toppa messa per non far finire il libro nel peggiore dei modi. Non si percepisce la crescita della guarigione, sembra quasi un interruttore malata/guarita...e per quale fattore scatenante? Un fantasma? Io, da malata, penserei "sei stata debole, io sarò più forte"..e continuerei a farmi del male.
    Se questo libro voleva essere educativo, se voleva avere una morale...beh, secondo me non ci è riuscito.

    ha scritto il 

  • 3

    當你知道自己永遠不可能變成紙片人時,看這本書對於減肥減的健不健康已經不是那麼重要了,我想每個想減肥的人都該看這本書,並不是要你變成不健康的紙片人,一天該有的熱量還是要有,但不該多吃的垃圾食物就該學習莉亞的毅力!

    ha scritto il 

  • 5

    Molto coinvolgente, riesce a farti entrare nella mente di Lia. Quasi inquietante in alcuni momenti che mi fanno fatto trattenere il respiro per poi rilasciarlo in un lungo sospiro. Duro, forte e profo ...continua

    Molto coinvolgente, riesce a farti entrare nella mente di Lia. Quasi inquietante in alcuni momenti che mi fanno fatto trattenere il respiro per poi rilasciarlo in un lungo sospiro. Duro, forte e profondo: lo consiglio a degli adulti e non a delle ragazze sotto i 19/20 anni.

    ha scritto il 

  • 0

    Abbandonato

    Sono interessata all'argomento trattato dalla trama, ma ho dovuto abbandonare dopo pochi capitoli il libro perchè non riesco a sopportarne la scrittura, fatta di frasi frammentarie. Forse è solo un'in ...continua

    Sono interessata all'argomento trattato dalla trama, ma ho dovuto abbandonare dopo pochi capitoli il libro perchè non riesco a sopportarne la scrittura, fatta di frasi frammentarie. Forse è solo un'incompatibilità momentanea, proverò a riprendere questo libro in un altro momento, ma per ora è così.

    ha scritto il 

  • 3

    recomiendo el libro por plasmar muy bien como sufre una persona con anorexia y como sufre su entorno. Aunque la historia que cuenta sea floja creo consigue ponernos en la piel de una persona con ese ...continua

    recomiendo el libro por plasmar muy bien como sufre una persona con anorexia y como sufre su entorno. Aunque la historia que cuenta sea floja creo consigue ponernos en la piel de una persona con ese trastorno y eso es lo importante. Recomendable para la prevención y conocimiento de este trastorno de alimentación.

    http://lecturasmissantropa.blogspot.com.es/2015/01/frio.html

    ha scritto il 

  • 3

    troppo dispersivo, ma molto coinvolgente!

    Alla domanda: consigli questo libro? rispondo si.
    vi farà entrare nei ragionamenti di una ragazza socialmente disadattata che non trova pace con il suo corpo. Questo libro vi insegnerà (spero), a non ...continua

    Alla domanda: consigli questo libro? rispondo si.
    vi farà entrare nei ragionamenti di una ragazza socialmente disadattata che non trova pace con il suo corpo. Questo libro vi insegnerà (spero), a non usare termini dispregiativi nei confronti delle persone troppo magre perchè se dire: "sei una cicciona!" è un offesa, anche dire: "sei magrissima sembri anoressica!" è un insulto altrettanto grave.
    un libro interessante per ciò che riguarda il profilo psicologico della protagonista, ma troppo dispersivo nel finale sopratutto a livello di trama!

    ha scritto il 

  • 5

    Penso che questo libro esprime a fondo quello che comporta l'anoressia. Si possono notare, una serie di comportamenti reali di queste persone tristemente ammalate.
    è un argomento molto delicato ma vie ...continua

    Penso che questo libro esprime a fondo quello che comporta l'anoressia. Si possono notare, una serie di comportamenti reali di queste persone tristemente ammalate.
    è un argomento molto delicato ma viene bene affrontato in questo libro, infatti do proprio 5 stelle sia per questo, sia perchè ho capito a fondo ciò che la protagonista provava passo dopo passo.

    ha scritto il 

  • 4

    < Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincierà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi mettiti un ...continua

    <<Perchè? Vuoi sapere perchè?
    Infilati in una cabina di un solarium e friggiti per due o tre giorni. Quando la pelle sarà tutta bolle e comincierà a spellarsi, rotolati nel sale grosso, poi mettiti una maglia di lana intrecciata con vetro filato e lamette. Poi mettiti sopra i tuoi vestiti normali e stringili più che puoi. Fuma polvere da sparo e vai a scuola e salta dentro i cerchi, mettiti seduta e supplica, e rotolati a comando. Ascolta i sussurri che di notte si annidano in testa, ti dicono che sei brutta e grassa e stupida e stronza e, peggio ancora, "una delusione". Vomita e crepa di fame e tagliati e bevi perchè hai bisogno di un anestetico e funziona. Per un po'. Ma poi l'anestetico diventa veleno e a quel punto è troppo tardi perchè te lo sei iniettato dritto nell'anima. Ti sta dristruggendo e non puoi farne a meno. Guardati in uno specchio e vedrai un fantasma. Senti ogni battito del tuo cuore che urla che ogni singola cosa in te non funziona. "Perchè?" è la domanda sbagliata. Chiediti piuttosto: "Perchè no?">>

    ha scritto il 

Ordina per