Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Wolf Hall

A Novel

By Hilary Mantel

(0)

| Audio CD | 9781427210166

Like Wolf Hall ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Assuming the power recently lost by the disgraced Cardinal Wolsey, Thomas Cromwell counsels a mercurial Henry VIII on the latter's efforts to marry Anne Boleyn against the wishes of Rome, a successful endeavor that comes with a dangerous ...

98 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Soooo sooo slow.... an incredible struggle... I was very proud and relieved when I got to the end of it. We all know the story, but she's just making it longer and more boring. Won't bother with the rest of the trilogy. Amazing descriptions, tho. Too ...(continue)

    Soooo sooo slow.... an incredible struggle... I was very proud and relieved when I got to the end of it. We all know the story, but she's just making it longer and more boring. Won't bother with the rest of the trilogy. Amazing descriptions, tho. Too good, actually, you forget what's going on around it

    Is this helpful?

    Ellie said on Aug 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L' Inghilterra moderna.


    Wolf Hall è un libro magnifico. Una narrazione storica di grande respiro epico dove la vicenda cinica e tragica di Enrico VIII è vista e raccontata dal punto di vista di Thomas Cromwell, vero artefice della Riforma anglicana. Mantel porta ...(continue)


    Wolf Hall è un libro magnifico. Una narrazione storica di grande respiro epico dove la vicenda cinica e tragica di Enrico VIII è vista e raccontata dal punto di vista di Thomas Cromwell, vero artefice della Riforma anglicana. Mantel porta al centro della scena l’enigmatico Cromwell, e non la figura storicamente più conosciuta, quel Tommaso Moro, giurista e filosofo di gran prestigio internazionale che si oppose strenuamente al divorzio di Enrico e che per questo fu giustiziato. Dunque Cromwell . Figlio di un fabbro ubriacone e violento ( secondo la versione di Mantel : davvero scarsi sono i testi sugli anni giovanili ) . Adolescente , il giovane Cromwell lascia l’Inghilterra e trascorre più di vent'anni sul Continente , prima come soldato di ventura e poi contabile presso i banchieri Frescobaldi, dove compie un lungo e proficuo apprendistato finanziario e umano . Quando torna in patria ha acquisito una notevole esperienza di commerci e finanza. E’ poliglotta, colto, spregiudicato, di buone frequentazioni. Ma la fortuna vera gli viene dall’essere scelto come segretario particolare del Cardinale Wolsey, ministro plenipotenziario del giovane Enrico VIII.
    Morto in disgrazia Wolsey, Cromwell passo dopo passo conquista la totale fiducia del re, fino a divenire l’uomo che l’induce alla rottura con Roma: gesto che fa di lui, e qui molti storici sono d’accordo con la scrittrice, il vero autore dell’indipendenza britannica, della formazione di quella nazione pragmatica e libera da persecuzioni religiose e soggezioni esterne che sarà l’Inghilterra moderna. La vicenda di Enrico e delle sue mogli diventa comprensibile nell’ ottica della nascita di una nazione e nell’espressione dell’ esercizio autonomo del potere. L’ autrice sfida l' alone di negatività che ha circondato il suo eroe, restituendoci l' immagine di un politico colto, audace e profetico. E descrive un Cromwell realista , privo di illusioni sul fine ultimo della politica ma anche un uomo di idee ( lo spirito di Machiavelli è ben presente nel libro ) . In Wolf Hall si riflette , si dibatte di politica e di modi di governo ; si leggono libri , si commentano i nuovi costumi e i vecchi, si scrivono poesie e si gioca a dama. Il romanzo è monumentale , vasto di idee, di figure storiche e semplici comparse, con momenti di grande lirismo e echi skakesperiani : la quiete della campagna inglese , le battute di caccia, i tornei , le tavole imbandite attorno alle quali si beve e si combinano matrimoni e congiure. La vita di corte è descritta con minuzia e originalità. Sfilano sul palcoscenico i personaggi di primo piano : il giovane re , egoista e seducente, la moglie detestata ,Caterina d’Aragona, l’implacabile Anna Bolena, la bionda e insipida Jane Seymour e via via le figure di secondo, terzo livello: la nana, il buffone di corte, le vecchie famiglie decadute , i favoriti … E ancora la vita di Londra e dei sobborghi, le taverne, i vicoli malfamati , la casa dove Thomas torna ogni sera a un’esistenza «borghese» tra figli, domestici, cani e serate giocose. Wolf Hall ha tutto per essere un libro bellissimo : re e regine, congiure e tradimenti . La prosa di Mantel è un corpo solido , innervato da echi e vibrati che danno ritmo , tono e luce all’ intera struttura.

    Is this helpful?

    Lalla said on May 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    個人覺得不好看
    可能我對古中史的興趣不大
    更重要的事,因為人名重復性很高..
    會有辨讀的困難
    花了二個月,才看完
    就知道這書對我的折磨
    因些第二部,亦不想花時間再去重讀了

    Is this helpful?

    舞墨者 said on Feb 6, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Quattro stelline e mezzo, in realta'.
    Finalmente un romanzo storico scritto benissimo (complimenti alla traduttrice), personaggi approfonditi e ben delineati, nonostante la mole del libro la storia scorre piacevolmente. Alla fine la Mantel e' riuscit ...(continue)

    Quattro stelline e mezzo, in realta'.
    Finalmente un romanzo storico scritto benissimo (complimenti alla traduttrice), personaggi approfonditi e ben delineati, nonostante la mole del libro la storia scorre piacevolmente. Alla fine la Mantel e' riuscita a farmi diventare simpatico Thomas Cromwell, che in tutti gli altri libri che avevo letto mi era odioso!
    La mezza stellina di meno e' perche', in alcune parti del libro, la scrittrice cambia dalla prima persona alla terza, e questo mi ha creato qualche difficolta'.
    Attenzione pero', questo libro non e' per tutti, bisogna conoscere a memoria la cronologia degli eventi del periodo: per chi e' appassionato della storia dei Tudor, come me, e' un libro sicuramente da non perdere.

    Is this helpful?

    Chequers58 said on Jan 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bookshelves: published-2009, historical-fiction, lit-richer, autumn-2013, epic-proportions
    Read from October 11 to 19, 2013

    NB My original red man walking which depicts an audio read was taken away. This one *points up* is a Hydra

    Everything th ...(continue)

    bookshelves: published-2009, historical-fiction, lit-richer, autumn-2013, epic-proportions
    Read from October 11 to 19, 2013

    NB My original red man walking which depicts an audio read was taken away. This one *points up* is a Hydra

    Everything that needs to be said has been said about so all you are interested in is how much I liked it:

    interesting writing style and I didn't buy into this version of Cromwell any more than, say, the dodgy dealing of fictional characters Robert Merivel or Sydney Carton.

    Enjoyable enough, and I do have the next one only it may be a while before I get to it.

    Solid 3*

    Is this helpful?

    Bettie said on Jan 1, 2014 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    L'ingresso del lupo

    Si tratta di un romanzo storico, il cui protagonista è Thomas Cromwell, uomo politico al servizio di Enrico VIII. Questo libro mi è piaciuto molto, mi ha accompagnato a lungo raccontandomi alcuni anni di storia inglese fra 1530 e 1535. Trattandosi di ...(continue)

    Si tratta di un romanzo storico, il cui protagonista è Thomas Cromwell, uomo politico al servizio di Enrico VIII. Questo libro mi è piaciuto molto, mi ha accompagnato a lungo raccontandomi alcuni anni di storia inglese fra 1530 e 1535. Trattandosi di un romanzo non vengono esposti nudi fatti ma presentati affreschi d’epoca, il pittore che ha ritratto i grandi del tempo era Hans Holbein il giovane. I problemi del momento erano molteplici: la necessità di Enrico VIII e dell’Inghilterra di avere un erede maschio, in modo da allontanare il rischio di un’altra guerra delle due rose per la successione; il timore di un attacco da parte dell’imperatore Carlo V; lo scontento della popolazione verso la chiesa cattolica, il diffondersi clandestino della bibbia in inglese e delle idee protestanti. L’intenzione di divorziare dalla prima moglie Caterina d’Aragona fece di Enrico VIII il capo della chiesa d’Inghilterra. L’allontanamento dal papa accelerò il processo di esproprio dei beni ecclesiastici e l’avvicinamento alle idee protestanti. Tutti questi rivolgimenti furono cruenti sia per la nobiltà che per il popolo e Cromwell ebbe una parte molto importante nel governo del paese. L’intervento dell’autrice rende molto piacevole la lettura di queste storie. Si guarda a queste vicende con lo sguardo di Cromwell, le manovre politiche sono intercalate coi suoi pensieri personali, la sua famiglia, le vicende dell’infanzia appostate dietro gli angoli che saltano fuori di quando in quando. Cromwell viene descritto come un uomo molto abile ed equilibrato, di grandissime capacità dedicate al bene del paese e anche come un uomo di grande umanità che lo portò ad agire in modo benevolo nei confronti di molti, da Tommaso Moro a popolani indifesi. Non so se questa interpretazione sia completamente veritiera, spero di si.

    Is this helpful?

    Marica said on Dec 15, 2013 | 3 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book