Wool

Di

Editore: Fabbri

4.0
(1234)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 552 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Chi tradizionale , Spagnolo , Francese , Portoghese

Isbn-10: 8845198650 | Isbn-13: 9788845198656 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Giulio Lupieri

Disponibile anche come: eBook , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Wool?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l’aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool.
In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in un gigantesco silo sotterraneo.
Lì, uomini e donne vivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Il rispetto delle leggi è affidato allo sceriffo Holston, un uomo lucido e malinconico che vive nel ricordo della moglie scomparsa. Dopo anni di servizio integerrimo, un giorno, a sorpresa, rompe inaspettatamente il più grande di tutti tabù e chiede di uscire, di andare fuori, incontro alla morte.
La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile, un tecnico specializzato del reparto macchine: Juliette.
Ora che il silo è affidato a lei, imparerà presto a sue spese quanto il suo mondo è malato. Juliette è abituata ad aggiustare le cose e vuole vederci chiaro: com’è nato il silo? E chi ha interesse a mantenervi l’ordine, tanto da arrivare a uccidere? Forse il silo è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.
Ordina per
  • 5

    蠻多三部曲都有後繼無力的問題,但休豪伊《羊毛記》三部曲,三本都好好看!買了第一集來看之後,看到第50頁大吃一驚,覺得作者太厲害了!立刻後悔幹嘛不三本一起買!

    有書評建議應該按照休豪伊的寫作順序閱讀:《羊毛記》→《星移記》→《塵土記》,我也覺得按照這個順序比較好讀,雖然《星移記》被視為前傳,但裡面解答了很多讀者的疑問,為什麼人類必須住在地堡?之前的世界怎麼了?地堡是誰建造的?公約是誰訂的...... ...continua

    蠻多三部曲都有後繼無力的問題,但休豪伊《羊毛記》三部曲,三本都好好看!買了第一集來看之後,看到第50頁大吃一驚,覺得作者太厲害了!立刻後悔幹嘛不三本一起買!

    有書評建議應該按照休豪伊的寫作順序閱讀:《羊毛記》→《星移記》→《塵土記》,我也覺得按照這個順序比較好讀,雖然《星移記》被視為前傳,但裡面解答了很多讀者的疑問,為什麼人類必須住在地堡?之前的世界怎麼了?地堡是誰建造的?公約是誰訂的......等等。如果看完《羊毛記》直接看《塵土記》,有些地方會一頭霧水。

    《羊毛記》描述了一個令人難以想像的地堡世界,當時人類已無法住在地面上,外面的世界到處都是毒氣,一踏出地堡,呼吸的第一口空氣就會開始侵蝕你的肺,終至全身,人類只能住在深達144層樓的地堡中。

    巨大的圓筒形地堡,沒有電梯,人們只能靠雙腿來往各樓層,地堡分上中下三段,最上層是首長辦公室,學校區、育兒區、資訊區、水耕區、物資區,各個樓層有不同的工作分配,女主角茱麗葉所在的機電區位於最底層,負責維修相當於地堡心臟的巨大發電機,水、電、空氣缺它不可。

    外面的世界充滿毒氣,但為何每隔一段時間總有人想「出去」?只要當眾宣告自己「想出去」,就得穿著防護衣,被送到外頭去擦拭鏡頭,這是一趟送死的工作,因為防護衣撐不住毒氣的腐蝕,然而為何每個被送出去的人們卻都乖乖的擦拭鏡頭,無一例外?前任保安官霍斯頓的太太在資訊區的電腦中查到了什麼?他們隱瞞了什麼?當茱麗葉被首長詹絲指派為下一任保安官後,她便有機會挖掘真相。這本我是一口氣看完的,真相令人震撼。

    我最喜歡的反而不是茱麗葉,雖然她的衝勁和勇氣帶領地堡的人們找到出路,但她太魯莽了!尤其是在《塵土記》中,要不是有機電區的夥伴們無條件的支持她,她的莽撞應該會害死更多人。

    我很喜歡唐諾,他的人生被攪得一團亂,永遠失去太太,被關進地堡中,當他不想當的負責人,在不想沉睡時被強迫冬眠,又被迫喚醒,他的人生完全失去了控制,但他仍然沒有放棄贖罪,為了挽救,他嘗試了各種努力,在寂寞的地堡世界中獨自一人努力著。唐諾不夠果敢,領導能力不夠強,有點畏縮,有幽閉恐懼症,一般來說我不會喜歡這樣的角色,但我很喜歡他,他的善良令人心痛。

    ha scritto il 

  • 4

    Primo di una trilogia, questo libro ci introduce in un mondo post catastrofico, e descrive la vita quotidiana degli abitanti di un enorme silo. Non possono uscire all'aria aperta perché l'aria è tossi ...continua

    Primo di una trilogia, questo libro ci introduce in un mondo post catastrofico, e descrive la vita quotidiana degli abitanti di un enorme silo. Non possono uscire all'aria aperta perché l'aria è tossica, anche se ogni tanto qualcuno è costretto ad andare fuori per "pulire" le telecamere. La Pulizia è una sorta di punizione per i reati commessi. Peccato che c'è chi approfitta del potere che ha per uccidere deliberatamente chi non è d'accordo con lui. Solo Juliette riesce a tenergli testa e, quando viene condannata, riesce anche a salvarsi dagli effetti tossici, e a rifugiarsi... in un altro silo. Scopre qui che il posto in cui è nata e ha vissuto non è l'unico, ma ci sono ben altri 19 silos uguali, altrettanto abitati. Il silo 17 però, dove finisce lei, ha un solo abitante. Una delle rivolte ha causato la morte di quasi tutti gli abitanti. Anche nel suo silo di provienza si sta combattendo una battaglia, che sembra persa. Ma lei riesce a tornare...
    Proseguo a leggere questa trilogia, ormai mi sono affezionata ai personaggi!

    ha scritto il 

  • 4

    http://blog.yam.com/weisonchang/article/66881455
    個人對於背景是架構在反烏托邦式世界的故事有一定程度的吸引力,
    何況又加上是這種被灌輸的知識卻是謊言的橋段。把戲人人會耍,巧
    妙各有不同,接下來就看作者怎麼去建構出這個世界和又塞了多少虛
    構的謊言給我們了。

    地堡如此龐大,作者不用額外費心介紹它,而是藉由地堡的首長前往
    底層會見茱麗葉的旅程中,一一帶出這 ...continua

    http://blog.yam.com/weisonchang/article/66881455
    個人對於背景是架構在反烏托邦式世界的故事有一定程度的吸引力,
    何況又加上是這種被灌輸的知識卻是謊言的橋段。把戲人人會耍,巧
    妙各有不同,接下來就看作者怎麼去建構出這個世界和又塞了多少虛
    構的謊言給我們了。

    地堡如此龐大,作者不用額外費心介紹它,而是藉由地堡的首長前往
    底層會見茱麗葉的旅程中,一一帶出這地堡的環境和各樓層的幾位重
    要人物。這段生動的旅行讓人彷彿也跟著首長一起遊歷了地堡一趟,
    順著他們走過的路線了解到地堡分配的情形,像是機電區、水耕區、
    資訊區、物資區等等。當然這些區域會在後面的故事中陸續扮演著重
    要角色。

    作者可能是賣便當的出身的,隨著故事的推進,當你已經喜歡上這個
    角色時,他就可能要領便當了,所以故事的主角茱麗葉算是過了四分
    之一才堂堂登場。隨著主角的豋場,劇情開始便開始加速,地堡的真
    相慢慢被挖掘出來,這時候讀者便會像吸了毒品一樣,一頁接一頁翻
    下去。

    一直線的故事到後面變成三條線進行,茱麗葉的真相冒險旅程,和資
    訊區對過去的揭露,還有個人比較無感的地堡暴動。資訊區首領真的
    罪大惡極?個人感覺在有限的資源下部分謊言是必須存在的。

    由於整個故事還有非常多的劇情可以無限延伸,結局也是開放式的,
    期待續集能夠繼續維持水準交代後面的發展。

    ha scritto il 

  • 2

    Diciamo che l’ho iniziato (e finito) per far contenta mia figlia che me lo ha prestato. Probabilmente ho sbagliato a farlo, perché ho sbuffato dall’inizio alla fine. Quando ho protestato che nelle pri ...continua

    Diciamo che l’ho iniziato (e finito) per far contenta mia figlia che me lo ha prestato. Probabilmente ho sbagliato a farlo, perché ho sbuffato dall’inizio alla fine. Quando ho protestato che nelle prime cento pagine non era ancora successo niente, mi sono sentita rispondere che anche in certi romanzi d’amore (i miei preferiti) non succede mai niente. Questo spiega tante cose (che già sapevo, in realtà), prima fra tutte che non esistono libri belli o libri brutti, ma storie raccontate bene e altre raccontate male. Che le vicende che leggiamo ci piacciano oppure no non dipende necessariamente da come vengono raccontate. Leggo tanti romance di vario genere e ogni tanto mi piace provare qualcos’altro, ma il tentativo è andato a vuoto. Pazienza.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo volume, il primo della trilogia, porta alla costruzione di un mondo apocalittico che si scopre passo passo. Eccezionale la costruzione della popolazione del Silo con tutti gli intrecci socio-po ...continua

    Questo volume, il primo della trilogia, porta alla costruzione di un mondo apocalittico che si scopre passo passo. Eccezionale la costruzione della popolazione del Silo con tutti gli intrecci socio-politici sotto traccia. A volte spiazza con i continui flash-back iniziali, ma il complesso è di una grande lettura

    ha scritto il 

  • 4

    Una stupenda distopia piena di coraggio e speranza

    Come descrivere questo libro... È una stupenda distopia piena di coraggio e speranza i cui personaggi sono così ben caratterizzati da sembrarti reali e coinvolgerti in una storia stupenda. Howey è uno ...continua

    Come descrivere questo libro... È una stupenda distopia piena di coraggio e speranza i cui personaggi sono così ben caratterizzati da sembrarti reali e coinvolgerti in una storia stupenda. Howey è uno scrittore eccezionale che riesce a catturarti parola per parola, dotato di uno stile impeccabile e molto fruibile riesce a trasportarti all'interno del Silo. Unico motivo per cui è dato quattro stelle invece che cinque è perché verso il finale (parte quinta del libro) l'ho trovato un po' lento e mi è sembrato che si perdesse su dettagli non importanti, anche se poi tutto va a costituire un finale con colpo di scena straordinario!

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro mi è piaciuto. Amo i distopici, e Howey è riuscito a rappresentare una realtà futura, ma in certi versi molto simile alla nostra. Ci sono infatti paragoni e metafore lungo il corso del li ...continua

    Questo libro mi è piaciuto. Amo i distopici, e Howey è riuscito a rappresentare una realtà futura, ma in certi versi molto simile alla nostra. Ci sono infatti paragoni e metafore lungo il corso del libro che mi hanno fatto riflettere. Questo libro può inoltre essere considerato anche un thriller, la narrazione è molto serrata e avvincente.
    L’ambientazione è claustrofobica, molto ben riuscita. Il silo, con quelle scale infinite da percorrere per potersi spostare da una parte all’altra, è un luogo in cui per me sarebbe molto difficile vivere, mi sentirei soffocata, perciò sono riuscita a comprendere perfettamente certi atteggiamenti dei personaggi.
    L’inizio è un po’ lento, ma dopo poche decine di pagine, grazie a molti colpi di scena inaspettati, mi sono ritrovata a divorare le pagine. La protagonista ha un carattere molto forte, da maschiaccio, di cui ho apprezzato certi aspetti e altri no.
    Consiglio quindi questa lettura agli amanti dei distopici e della fantascienza, che non disdegnano un’ambientazione claustrofobica. Sicuramente leggerò i seguiti, confido molto nelle capacità dell’autore e nel potenziale della trama, sono proprio curiosa di scoprire come si svilupperà la vicenda!

    ha scritto il 

  • 1

    Un libro prolisso, una storia scontata e poco avvincente, che si snoda faticosamente attraverso una realtà cervellotica ma senza misteri per il lettore. Mancano troppe pagine alla fine quando chi legg ...continua

    Un libro prolisso, una storia scontata e poco avvincente, che si snoda faticosamente attraverso una realtà cervellotica ma senza misteri per il lettore. Mancano troppe pagine alla fine quando chi legge capisce la parte di verità che l’autore vuole svelare in questo prima capitolo della sua trilogia. Per il resto, troppi giri a vuoto, troppi vicoli ciechi senza funzionalità per la trama, che affaticano la lettura. Un incipit troppo dilavato, seppure abbastanza intelligente in quanto sposta piano piano il focus della vicenda da un personaggio all’altro facendoci incontrare quello che sarà il vero protagonista della storia solo in un secondo momento, alla stregua di una carrellata laterale cinematografica. Consiglierei questo libro agli amanti dei blockbuster e della letteratura americana di genere e consumo, poiché si tratta di un prodotto (fin troppo) canonico, se si guarda a questo sottogenere, avvisando però del fatto che l’autore si limita al più classico dei compitini, senza trovare originalità né nello stile di scrittura, né nella trama immaginata. E tantomeno nei personaggi, che mi appaiono come quanto di più scontato e stereotipato la peggior letteratura di consumo abbia partorito. In più, vado a precisare, tutto è peggiorato dalle dimensioni considerevoli del testo, che affaticano ed amplificano la noia per la fruizione di un prodotto per il quale farò molto volentieri a meno di incuriosirmi sul prosieguo della storia.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per