Woyzeck

con testo tedesco a fronte

Voto medio di 253
| 24 contributi totali di cui 19 recensioni , 4 citazioni , 1 immagine , 0 note , 0 video
Ha scritto il 02/06/13
Quest'opera letteraria è tanto breve quanto angosciante; lascia un senso d'angoscia e d'inquietudine come se ci si sentisse oppressi senza avere una via di fuga. La struttura frammentaria dell'opera, il fatto che sia incompiuta, l'essenzialità dei ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 11/10/12
12 ottobre. Sciopero e tanti saluti
sei mai andato a teatro e dentro c'erano decine e decine di sbirri? e magari a teatro davano un'opera non proprio tranquilla, pacifica, leggera, ma un testo cattivo, cattivo, cattivo e tu seduto in platea ridi e bestemmi ridi e bestemmi [sei ..." Continua...
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 05/10/12
Der Vorläufer des Expressionismus
Woyzeck, il povero diavolo, l'essere alienato e calpestato da tutti e la sua ansia esistenziale, il male di vivere, il suo Urschrei. Il giovanissimo Büchner, con quest'opera, anticipa magistralmente l'Espressionismo di qualche decennio.
  • 3 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 04/10/12
"- nonna racconta una storia- venite qua marmocchie! c'era una volta un povero bambinello e non aveva nè babbo nè mamma, tutti erano morti e non c'era più nessuno al mondo. tutto era morto, e il poverino si mise a camminare e cercò giorno e ..." Continua...
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 31/03/11
Storia cupa e delirante di un assassinio
È inquietante la consapevolezza con cui viene riportata la confusione interiore, il disagio psichico di Franz Woyzeck, per non parlare dell'assassinio, durante il quale ogni coltellata viene trasposta sul piano metaforico della penetrazione ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Oct 09, 2012, 15:39
MARIE. Ah, per capire le cose bisogna essere anche matti, e così si vede che il mondo è alla rovescia, ma è anche così bello...

MARIE. Ein Mensch muß auch der Narr von Verstand seyn, damit er sagen kann: Narrisch Welt! Schön Welt!
Pag. 57
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 25, 2010, 15:06
PRIMO GARZONE. La vita è un viaggio, il viaggio di un viandante che si lascia andare, si abbandona al fiume del tempo che lo trascina, oppure in questa corsa parla o discute dentro di sé, nel suo cuore, con l'infinita sapienza divina, e si chiede: ... Continua...
Pag. 91
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 25, 2010, 14:55
CAPITANO. Eh sì, l'eternità... Sai, quando penso all'eternità, questo nostro povero mondo mi fa tanta pena, già, proprio così, mi viene da tremare per lui... Agire, Woyzeck, lavorare... darsi da fare, ecco l'azione, capisci? Eterno, eterno... ... Continua...
Pag. 67
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 25, 2010, 14:51
NONNA. C'era una volta un povero bambino, povero, povero, e non aveva né papà né mamma e tutti erano morti e così lui non aveva proprio nessuno, era solo al mondo. Erano morti tutti, lui non aveva nessuno e allora si è messo in cammino, e ... Continua...
Pag. 103
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 15, 2017, 09:10
copertina  ed. Reclam, Stuttgart, 2005
copertina ed. Reclam, Stuttgart, 2005
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi