Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Woyzeck

con testo tedesco a fronte

By Georg Buchner

(28)

| Paperback | 9788831751117

Like Woyzeck ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

19 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Quest'opera letteraria è tanto breve quanto angosciante; lascia un senso d'angoscia e d'inquietudine come se ci si sentisse oppressi senza avere una via di fuga. La struttura frammentaria dell'opera, il fatto che sia incompiuta, l'essenzialità dei pe ...(continue)

    Quest'opera letteraria è tanto breve quanto angosciante; lascia un senso d'angoscia e d'inquietudine come se ci si sentisse oppressi senza avere una via di fuga. La struttura frammentaria dell'opera, il fatto che sia incompiuta, l'essenzialità dei personaggi e dei dialoghi aumentano questo senso d'irrequietezza.
    Il lettore percepisce l'angoscia del personaggio principale, Woyzeck, un soldato che tutti fanno sentire sbagliato: dal capitano che lo usa come barbiere facendolo sentire moralmente povero e ridicolizzandolo spesso, dal medico che lo paga per utilizzarlo come cavia umana e dalla sua amante, con la quale ha avuto un figlio, che lo tradisce. Tutto spinge Woyzeck, povero cristo che non ha mai fatto del male a nessuno, a sentirsi sbagliato, inadeguato alla vita e inizia ad avere allucinazione e sentire voci che lo spingono a commettere prima un omicidio e poi il suicidio.

    Jeder Mensch ist ein Abgrund; es schwindelt einem, wenn man hinabsieht.

    Gli ho dato solo due stelle perché non sopporto i libri che mi angosciano, ma è un'opera valida che merita di essere letta soprattutto se si è interessati alla letteratura tedesca del diciannovesimo secolo.

    Is this helpful?

    dely said on Jun 2, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Capolavoro in frammenti e in formato poket

    L'edizione Marsilio è fantastica! Straconsiglio non solo per la traduzione e la presenza del testo originale a fronte, ma soprattutto per introduzione, apparato di note, appendici e commenti critici: informativi e ad acuti senza prolissità e troppi a ...(continue)

    L'edizione Marsilio è fantastica! Straconsiglio non solo per la traduzione e la presenza del testo originale a fronte, ma soprattutto per introduzione, apparato di note, appendici e commenti critici: informativi e ad acuti senza prolissità e troppi accademismi.
    Se dovete comprare una copia, scegliete quest'edizione, credo che aiuterà anche il lettore profano ad apprezzare l'opera più di quanto non farebbe senza i materiali critici.

    Is this helpful?

    Eleonora said on Apr 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    12 ottobre. Sciopero e tanti saluti

    sei mai andato a teatro e dentro c'erano decine e decine
    di sbirri?

    e magari a teatro davano un'opera non proprio
    tranquilla, pacifica, leggera,

    ma un testo cattivo, cattivo, cattivo
    e tu seduto in platea ridi e bestemmi ridi e

    bes ...(continue)

    sei mai andato a teatro e dentro c'erano decine e decine
    di sbirri?

    e magari a teatro davano un'opera non proprio
    tranquilla, pacifica, leggera,

    ma un testo cattivo, cattivo, cattivo
    e tu seduto in platea ridi e bestemmi ridi e

    bestemmi [sei cattivo]
    quando esci passi davanti alle divise

    a casa al telefono toccherà difenderti
    ma perché sei così puerile, ti dirà

    infatti, perché dirai tu nel telefonino
    in un mercatino di libri usati incroci uno

    ride e ti fa sempre sta mania dei libri
    mondo porco e tu gli fai eh, sì, ma prima o

    poi finirà [lui non l'ha mica presa bene. pensava
    forse, il tipo, di essere immortale?]

    [basta sempre con il manicheismo da guerra fredda
    dice. e io, in teoria, le dò ragione.

    revelli tanti anni fa diceva le due destre]
    [voi però avete rotto i coglioni. guarda, le

    ho detto mentalmente perché ero troppo stanco,
    se domani posso salire in bici, andare in stazione

    salire su un treno e andare a lavorare, e sul treno
    diosantissimo, leggere qualcosa, io per me

    sono felice]
    [tu, ha concluso lei, sei troppo ambizioso]

    Is this helpful?

    [radek] said on Oct 11, 2012 | 2 feedbacks

  • 3 people find this helpful

    Der Vorläufer des Expressionismus

    Woyzeck, il povero diavolo, l'essere alienato e calpestato da tutti e la sua ansia esistenziale, il male di vivere, il suo Urschrei. Il giovanissimo Büchner, con quest'opera, anticipa magistralmente l'Espressionismo di qualche decennio.

    Is this helpful?

    Belle Amie said on Oct 5, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    "- nonna racconta una storia
    - venite qua marmocchie! c'era una volta un povero bambinello e non aveva nè babbo nè mamma, tutti erano morti e non c'era più nessuno al mondo. tutto era morto, e il poverino si mise a camminare e cercò giorno e notte. e ...(continue)

    "- nonna racconta una storia
    - venite qua marmocchie! c'era una volta un povero bambinello e non aveva nè babbo nè mamma, tutti erano morti e non c'era più nessuno al mondo. tutto era morto, e il poverino si mise a camminare e cercò giorno e notte. e siccome sulla terra non c'era più nessuno, gli venne in mente di andare in cielo, e la luna lo guardava tanto gentile; e come finalmente arrivò sulla luna, era un pezzo di legno marcio. allora andò dal sole, e quando arrivò sul sole era un girasole appassito. e come andò sulle stelle, erano dei moscerini dorati che stavano infilzati sul cielo, come li infilza sugli spini col becco l'avèrla rossa. e come volle ritornare sulla terra, la terra era un porto demolito. e lui era rimasto solo solo, allora s'è seduto e s'è messo a piangere, e sta ancora solo in un cantuccio e piange"

    Is this helpful?

    Ob Ro said on Oct 4, 2012 | 3 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Storia cupa e delirante di un assassinio

    È inquietante la consapevolezza con cui viene riportata la confusione interiore, il disagio psichico di Franz Woyzeck, per non parlare dell'assassinio, durante il quale ogni coltellata viene trasposta sul piano metaforico della penetrazione sessuale. ...(continue)

    È inquietante la consapevolezza con cui viene riportata la confusione interiore, il disagio psichico di Franz Woyzeck, per non parlare dell'assassinio, durante il quale ogni coltellata viene trasposta sul piano metaforico della penetrazione sessuale. Ed infatti l'adulterio è ciò che, assieme alla pazzia, suggerisce a Franz questo omicidio efferato.

    Is this helpful?

    Llyn said on Mar 31, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book