Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Wuthering Heights

By

Publisher: Black Dog & Leventhal Publishers

4.2
(16602)

Language:English | Number of Pages: | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Portuguese , Chi traditional , Italian , Spanish , German , French , Korean , Chi simplified , Catalan , Swedish , Slovak , Norwegian , Polish , Dutch , Greek , Turkish , Hungarian , Czech , Macedonian

Isbn-10: 1579124658 | Isbn-13: 9781579124656 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , Library Binding , Audio Cassette , School & Library Binding , Others , Leather Bound , Audio CD , Unbound , Softcover and Stapled , eBook , Boxset

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Wuthering Heights ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Dirò un'eresia: non ho mai amato questo libro, che ho riletto alcune volte per tentare di redimermi. Naturalmente, è un capolavoro: ma tra lui e me non è mai scattata la scintilla giusta.

    said on 

  • 5

    L'amore vero

    Trovo questo romanzo semplicemente stupendo, la cattiveria che serpeggia in tutti i personaggi, il piacere che provano di volta in volta nel vedere soffrire i nemici, non riesce a distogliermi dal concetto che l’amore, quello vero, soprattutto se non corrisposto, ha la forza di durare in eterno. ...continue

    Trovo questo romanzo semplicemente stupendo, la cattiveria che serpeggia in tutti i personaggi, il piacere che provano di volta in volta nel vedere soffrire i nemici, non riesce a distogliermi dal concetto che l’amore, quello vero, soprattutto se non corrisposto, ha la forza di durare in eterno. L’amore, quello vero, quello che nella vita, se si è fortunati, si prova una volta, può superare qualsiasi barriera, anche la morte.

    said on 

  • 5

    Il potere dell'amore

    Dopo aver letto Cime Tempestose, l'unico pensiero che mi viene in mente è che l'amore, quello vero, ha un potere immenso. Niente e nessuno può superarlo. E nemmeno uguagliarlo. In Cime Tempestose, ho visto come l'amore non corrisposto abbia un potere distruttivo, quanto faccia male, non solo a ch ...continue

    Dopo aver letto Cime Tempestose, l'unico pensiero che mi viene in mente è che l'amore, quello vero, ha un potere immenso. Niente e nessuno può superarlo. E nemmeno uguagliarlo. In Cime Tempestose, ho visto come l'amore non corrisposto abbia un potere distruttivo, quanto faccia male, non solo a chi lo subisce ma anche a chi lo provoca.
    E' una storia sofferta e dolorosa che lascia l'amaro in bocca a chi la legge, ma sotto quell' "amaro" ho trovato una sfumatura di dolcezza, e in un certo senso di soddisfazione, data dal fatto che un ipotetico Heathcliff e una ipotetica Chaterine, incarnati da Hareton e Chaty siano riusciti ad amarsi superando il futile ostacolo delle differenze sotterrando i pregiudizi.

    said on 

  • 5

    Wuthering Heights

    Emily Bronte conosciuta anche con lo pseudonimo Ellis Bell pubblicò il suo unico romanzo per la prima volta nel 1897.
    Agli inizi non venne accolto in maniera molto positiva dalla critica anche se adesso è considerato un classico della letteratura inglese.
    Emily aveva in un certo senso ...continue

    Emily Bronte conosciuta anche con lo pseudonimo Ellis Bell pubblicò il suo unico romanzo per la prima volta nel 1897.
    Agli inizi non venne accolto in maniera molto positiva dalla critica anche se adesso è considerato un classico della letteratura inglese.
    Emily aveva in un certo senso ideato una nuova struttura per narrare la trama, nella quale non c’è un punto di vista oggettivo e non è per niente lineare. Con questo suo romanzo aveva rotto gli schemi narrativi.
    Si tratta di una storia d’amore d’altri tempi, molto avvincente e ricca di flashback e colpi di scena.
    È un vero e proprio capolavoro che riesce a tenere il lettore incollato dall’inizio alla fine.

    Passiamo alla trama del libro.

    Tutto ha inizio nel 1801 proprio nella villa chiamata Wuthering Heights dove un orfano molto violento di nome Heathcliff si innamora della sua sorellastra di nome Catherine, la quale lo rifiuta perché avevano già promesso la sua mano ad un cugino. Heathcliff amareggiato e disgustato decide di fuggire senza lasciare nessuna traccia.
    Tre anni dopo deciderà di tornare, ma farà un’amara scoperta, la sua amata nel frattempo si è sposata e tutto ciò lo farà andare su tutte le furie.
    Deciderà di fare tutto il possibile per distruggere le due famiglie che lo hanno fatto soffrire, ma comportandosi così farà solo incrementare la sua rabbia e disperazione.

    È un libro che fa appassionare anche se all’inizio può risultare un po’ noioso.

    Che altro posso dire?
    Mi sento di consigliarvelo a pieni voti!

    Buona lettura!

    said on 

  • 3

    mi aspettavo tantissimo, invece sono rimasta un po' delusa. forse perché speravo di leggere qualcosa di simile a jane austen ma, nonostante alcune similutidini (l'ambientazione, la saga familiare..), alla Bronte manca indubbiamente quell'ironia mordente che caratterizza i libri della austen. in ...continue

    mi aspettavo tantissimo, invece sono rimasta un po' delusa. forse perché speravo di leggere qualcosa di simile a jane austen ma, nonostante alcune similutidini (l'ambientazione, la saga familiare..), alla Bronte manca indubbiamente quell'ironia mordente che caratterizza i libri della austen. in più la storia si svolge tra pochi personaggi che si incrociano nel corso di anni, ricordando quasi i peggiori intrecci di beautiful. senza contare che non sono riuscita a trovare uno, e dico, un solo protagonista con cui poter allearmi...tutti egoisti maleducati e antipatici (l'unico a salvarsi forse è il povero Hareton, di cui però si parla molto poco..)

    said on 

  • 4

    Ho voluto leggere il libro e devo dire di averlo letto velocemente, soprattutto i capitoli finali. Ma giuro che non sono riuscita ad amare nessun personaggio. Ogni volta che finivo un capitolo ci pensavo e ripensavo, cercavo di analizzare e di capire il perchè del comportamento così crudele di He ...continue

    Ho voluto leggere il libro e devo dire di averlo letto velocemente, soprattutto i capitoli finali. Ma giuro che non sono riuscita ad amare nessun personaggio. Ogni volta che finivo un capitolo ci pensavo e ripensavo, cercavo di analizzare e di capire il perchè del comportamento così crudele di Heathcliff. Troppo odio, solo voglia di vendicarsi a tutti i costi. E poi questo modo ostinato di prendersela anche con i figli dei personaggi tanto odiati. Mah..comunque sia, solo il fatto che questo romanzo mi facesse pensare e riflettere così tanto, vuol dire che in qualche modo mi ha conquistata. Gli do 4 stelline perchè è indubbiamente un'opera geniale, a mio avviso. Che non mi siano piaciuti i personaggi e il loro carattere è un altro discorso, ma non si può non riconoscere la genialità dell'autrice.

    said on 

  • 2

    Per me è no, peccato.

    Mi aspettavo tantissimo da questo romanzo, ma purtroppo le aspettative sono state deluse. In partenza sì, sono rimasta incantata, infatti i primi capitoli me li sono divorati. Ma poi è diventato di una pesantezza esagerata. La pecca principale per me è la confusione totale che si fa con i nomi de ...continue

    Mi aspettavo tantissimo da questo romanzo, ma purtroppo le aspettative sono state deluse. In partenza sì, sono rimasta incantata, infatti i primi capitoli me li sono divorati. Ma poi è diventato di una pesantezza esagerata. La pecca principale per me è la confusione totale che si fa con i nomi dei protagonisti e le varie parentele, oltre al fatto che in trecento pagine, gira che ti rigira, tutto è stato scritto per dire, ribadire, sottolineare, ripetere, confermare, straconfermare, quale sia la personalità di Heathcliff.
    Una delle cose che ho apprezzato è l'ambientazione, sia temporale che spaziale. Anche il personaggio di Ellen è piacevole.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Lento scorrere di bruta violenza e piagnistei e sottomissione femminile.

    Finito dopo tanti mesi dall'inizio. Il perchè? Sia per una questione mia personale ma sia per la lentezza del racconto.
    Eppure ho dato 3 stelle, che sarebbero anche 3 stelle e mezzo.

    Il personaggio che più mi è piaciuto è quello di Ellen Dean, la governante la quale al 98% è la narra ...continue

    Finito dopo tanti mesi dall'inizio. Il perchè? Sia per una questione mia personale ma sia per la lentezza del racconto.
    Eppure ho dato 3 stelle, che sarebbero anche 3 stelle e mezzo.

    Il personaggio che più mi è piaciuto è quello di Ellen Dean, la governante la quale al 98% è la narratrice principale. E poi sono rimasta colpita dal personaggio di Heathcliff: non pensavo potesse esserci personaggio più bruto, crudo, violento, represso e rabbioso di lui. Un tormento e un rancore che si protraggono da tutta la vita ma che peggiorano alla perdita (prima sentimentale e poi fisica) dell'amata (Catherine Earnshaw, anch'ella un personaggio sconvolgente... per i suoi piagnistei e comportamenti da meritarsi ceffoni. Lei e la figlia Cathy sono insopportabili credo in egual misura). Catherine è innamorata di Heathcliff, con cui è cresciuta, ma grazie al suo stupido carattere viziato e altezzoso lo rifiuterà poichè lui è un poveretto, e si farà sedurre dal più facoltoso ma estremamente meno passionale ed irruento signorino Edgar Linton, che poi sposa. Il momento di rottura interiore di Heathcliff è quando egli sente di nascosto una conversazione fra Catherine ed Ellen Dean, durante il quale Catherine ammette sì l'amore per il focoso Heathcliff... ma allo stesso tempo lo denigra e pone sopra la sua persona aggettivi spregiativi (particolarmente riferiti alla condizione economica e di classe di Heathcliff). Ed ecco che Heathcliff scappa ed avviene la trasformazione peggiore: un uomo già irruento di indole, che viene rifiutato dalla propria amata. (Chi non è mai stata una Heathcliff?! Io pensavo di essere la peggiore specie, ma il personaggio originale qui narrato non batte nessuno).
    Un altro personaggio amabile, sebbene più marginale rispetto ai sopra citati, è quello di Hareton Earnshaw (cugino di Cathy, "schiavo" di Heathcliff, defraudato e dapprima reso ignorante e rozzissimo... alla fine si riscatterà).

    La filosofia di Heathcliff, secondo me, può essere ricondotta ad un "Al pari di quanto ho sofferto io grazie a Catherine Earnshaw ed a Catherine ed Edgar Linton, allora lei stessa e tutta la sua generazione, vicina o lontana, dovrà patire la mia ira anche per tre volte di più".

    Il romanzo è da leggere, almeno una fatidica volta.
    Fate attenzione con i nomi. E' la confusione più totale in quanto sembra che tutti portino gli stessi nomi e/o cognomi dei due personaggi principali. Catherine-Cathy-Heathcliff-Linton-Earnshaw).

    Una nota in merito all'edizione specifica che sto recensendo: presenti un sacco di errori ortografici.

    said on 

  • 5

    Una straziante gotica storia d'amore!

    Che dire: un grande classico! Mi chiedo come in epoca vittoriana non l'abbiano apprezzato subito. A mio avviso possiede tutti i requisiti per classificarlo come capolavoro: caratterizzazione dei personaggi a tutto tondo, solida trama di fondo, assenza di ampie e inutili descrizioni(molto in voga ...continue

    Che dire: un grande classico! Mi chiedo come in epoca vittoriana non l'abbiano apprezzato subito. A mio avviso possiede tutti i requisiti per classificarlo come capolavoro: caratterizzazione dei personaggi a tutto tondo, solida trama di fondo, assenza di ampie e inutili descrizioni(molto in voga all'epoca). Graditissimo l'espediente letterario con cui viene intrapresa la narrazione (un estraneo alla vicenda che si fa raccontare la storia della famiglia dalla governante) che si avvicina molto al Fitzgerald di "Il grande Gatsby".
    I personaggi, soprattutto quello di Catherine e se vogliamo anche Heathcliff e si disvelano al lettore nelle contraddizioni del loro agire, sembrano uscire dalle pagine e parlarci direttamente guardandoci negli occhi spiegando accuratamente l'insensatezza del loro agire. Non per forza una grande storia d'amore deve avere l'happy ever after anzi questa è meno scontata e più reale: è cosi che spesso va a finire!
    Io credo che Heathcliff e Catherine vaghino ancora nella brughiera di Wuthering Heights e celebrano il loro amore come non riuscirono a fare in vita.

    said on 

Sorting by