XY

Di

Editore: Mondolibri su licenza Fandango

3.2
(1790)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 396 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Olandese

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Religione & Spiritualità

Ti piace XY?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    La storia è strana, fuori dagli schemi, ma forse sta nella sua peculiarità intrinseca la bellezza del libro, nella sua diversità rispetto alle storie comuni che di solito si leggono. La scrittura è se ...continua

    La storia è strana, fuori dagli schemi, ma forse sta nella sua peculiarità intrinseca la bellezza del libro, nella sua diversità rispetto alle storie comuni che di solito si leggono. La scrittura è semplice, ma efficace, nella narrazione si alternano le voci dei protagonisti principali fornendo i propri punti di vista. Un romanzo, in definitiva, nel segno della fantasia e dell'invenzione e non delle notazioni, un non sense, un po' alla Kafka, senza però arrivare ai suoi livelli più alti. Un libro sull'accettazione di quello che non si può spiegare, un confronto tra fede e ragione, i personaggi sono distinti e reali mentre la forza della trama sta proprio nel non volerla trovare ad ogni costo bensì nell'imboccare strade alternative, ognuna permeata del dubbio e dunque particolarmente autentica.

    ha scritto il 

  • 4

    Aver letto e ascoltato tutte queste critiche, rammarichi, improperi e scandalizzati giudizi, sullo stile sul tono dello scrittore, sulla trama inesistente, il mancato finale e tutto il resto risulta f ...continua

    Aver letto e ascoltato tutte queste critiche, rammarichi, improperi e scandalizzati giudizi, sullo stile sul tono dello scrittore, sulla trama inesistente, il mancato finale e tutto il resto risulta fuorviante per comprendere se lo si vuole l'opera di Veronesi del quale non ho letto niente altro e non conosco una sua poetica e i punti cardinali del suo mestiere che del resto bisogna riconoscere sa padroneggiare con destrezza. Tanta da sviare i lettori nella lettura di una non opera od opera negativa. Si fa fatica a leggere e portare a termine le quasi 400 pagine di XY cosi' come è successo a me e allo stesso tempo si deve andare avanti anche solo per scoprire alla fine cosa succede e che il mistero sia svelato, quella che poi è tutta la tensione irrisolta del libro, un bell'espediente non c'è che dire, chissà se Veronesi sia un lettore della Kabbalah e si sia accostato nella messinscena narrativa degli assunti della teologia negativa, palesa del resto nel racconto la psicologia analitica negativa di Bion, chissà che non si sia divertito a voler scandagliare le nuove frontiere del romanzare con questa storia gialla anzi noir che non è né un giallo né un noir, un thriller che non è un thriller, un comte philosophique che non lo è eppure si pone le grandi domande filosofiche e tutti i dualismi irrisolti: spirito e materia, ragione e fede, realtà e finzione, maschio e femmina, verità e menzogna, conscio e inconscio. Il due è il dato di tutto il libro anche molto schematicamente e il racconto "L'alfier nero" di Arrigo Boito posto a suggello del libro ne è la consacrazione, ma i dualismi non estinguono, la molteplicità ed i suoi stessi multipli dagli opposti stessi si generano e si sovrappongono in un puzzle inestricabile. Le domande irrisolte che XY lascia aperte sono le stesse di tante opere di meta letteratura nel quale contesto di deve inquadrare un supposto significato dell'opera. A cosa è servito scrivere 370 pagine senza sbocco, a cosa serve scrivere?

    ha scritto il 

  • 1

    non lo consiglio a nessuno

    Invece di donarmi delle ore di piacevole relax, mi ha apportato un crescente nervosismo ed una grandissima delusione nei confronti di uno scrittore che apprezzavo ( stimavo è un parolone ! )

    ha scritto il 

  • 2

    Come volevasi dimostrare

    - Com'è questo libro?
    - Per ora è una figata. Ho solo paura che svacchi sul finale.
    - Perché?
    - Perché mi sembra proprio il tipo di libro fighissimo che svacca sul finale. Mi sto già innervosendo, a p ...continua

    - Com'è questo libro?
    - Per ora è una figata. Ho solo paura che svacchi sul finale.
    - Perché?
    - Perché mi sembra proprio il tipo di libro fighissimo che svacca sul finale. Mi sto già innervosendo, a pensarci...

    ha scritto il 

  • 1

    Penso il peggior libro letto negli ultimi anni. Storia inconcludente. Intere pagine di puntini di sospensioni. Nessun elemento della storia, strampalato e fantasioso al limite del razionale, trova, al ...continua

    Penso il peggior libro letto negli ultimi anni. Storia inconcludente. Intere pagine di puntini di sospensioni. Nessun elemento della storia, strampalato e fantasioso al limite del razionale, trova, alla fine, una sua spiegazione

    ha scritto il 

  • 0

    Dopo aver letto e apprezzato moltissimo altri libri di Veronesi , "XY" mi ha davvero spiazzato. Ho fatto fatica a seguire il filo del racconto e ho trovato la storia davvero troppo inverosimile. ...continua

    Dopo aver letto e apprezzato moltissimo altri libri di Veronesi , "XY" mi ha davvero spiazzato. Ho fatto fatica a seguire il filo del racconto e ho trovato la storia davvero troppo inverosimile.

    ha scritto il 

  • 4

    Non so. e' un libro strano, belli i personaggi e l'ambientazione, la scrittura è scorrevole e molto evocativa. Quello che conta in questo libro non sono tanto gli eventi e le loro spiegazioni quanto g ...continua

    Non so. e' un libro strano, belli i personaggi e l'ambientazione, la scrittura è scorrevole e molto evocativa. Quello che conta in questo libro non sono tanto gli eventi e le loro spiegazioni quanto gli effetti che questi hanno su chi li vive.

    Come dire che la vita non è ciò che ti accade ma come reagisci dvanti a ciò che ti accade.

    4 stelline per il coraggio.

    ha scritto il 

  • 2

    E quindi?

    L'inizio promette bene, un po' giallo, un po' romanzo di formazione, ma poi dalla' meta' in poi non e' altro che una serie di pensieri assolutamente triti e ritriti e di frasi fatte. Nulla di nuovo se ...continua

    L'inizio promette bene, un po' giallo, un po' romanzo di formazione, ma poi dalla' meta' in poi non e' altro che una serie di pensieri assolutamente triti e ritriti e di frasi fatte. Nulla di nuovo se non una presuntuosa profondità' su tematiche psicologiche e di fede, che in realtà' a mio parere e' solo polvere per nascondere una mancanza assoluta di trama.

    ha scritto il 

Ordina per