Yeruldelgger

Morte nella steppa

di | Editore: Fazi
Voto medio di 300
| 59 contributi totali di cui 54 recensioni , 2 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 1 video
Non comincia bene la giornata di un commissario mongolo se, alle prime luci dell'alba, in una fabbrica alla periferia della città, si ritrova davanti i cadaveri di tre cinesi, per di più con i macabri segni di un inequivocabile rito sessuale. E la si ...Continua
Betta La Talpa
Ha scritto il 04/07/18
Un commissario mongolo che combatte la globalizzazione a colpi di mosse Shaolin. Uno scrittore francese di origini armene che tratta il giallo come un reportage. Una scommessa vincente di una collana e di una casa editrice che non hanno bisogno di di...Continua
Lazyproduction
Ha scritto il 28/05/18

Bel l romanzo , ben scritto e ben strutturato. Il protagonista ed i suoi comprimari sono personaggi splendidi come splendida e' l'ambientazione. Una piacevole scoperta.

Alice.npdm
Ha scritto il 23/04/18
Il paesaggio è così alieno che quasi mi sento a casa, ma l’elemento più penetrante è un’acuta percezione del passato, mitico e noioso nella sua ritualità, possente ma non abbastanza da contrastare la mollezza viscida del presente, talmente evocativo...Continua
roberto
Ha scritto il 21/04/18
Diciamoci addio.

Cinematografico e violento. Arrivato a metà, mi sono reso conto che la storia non mi prendeva.
E poi, mai controvoglia.

Cosetta
Ha scritto il 14/03/18
Ho trovato un po’ esagerato questo commissario, violento e anche antipatico, ma la storia mi ha preso... la Mongolia, una realtà a noi sconosciuta e lontanissima... mi piacerebbe che ne facessero un film... probabilmente leggerò anche la continuazion...Continua

Mucri
Ha scritto il Jul 11, 2017, 14:34
Ogni mongolo portava con sè un ricordo indimenticabile di naadam: una prima sbornia, un primo bacio, un primo amore, una prima rissa, una prima ferita, una lacerazione, un'infinita solitudine nella folla..."
Pag. 384
Mucri
Ha scritto il Jul 10, 2017, 13:51
" La forza è sempre in te, Yeruldegger. E' la tua anima che invece è debole. Dormirai per due giorni e due notti durante I quali dovrai riallacciare I rapport con il tuo totem.Poi combatterai contro dieci novizi e I quattro maestri per cinque giorni...Continua
Pag. 236

roberto
Ha scritto il Apr 06, 2018, 12:11

Luigi Antonucci
Ha scritto il Jul 20, 2016, 12:34
L'unica cosa positiva del libro è l'ambientazione. La Mongolia! Per il resto tutto già visto. Anzi già letto!

lunatica...
Ha scritto il Oct 05, 2016, 17:08
nelle steppe dell'Asia centrale
Autore: Borodin

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi