Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zeitoun

By

Publisher: McSweeneys Books

4.1
(336)

Language:English | Number of Pages: 342 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Dutch , German , French

Isbn-10: 1934781630 | Isbn-13: 9781934781630 | Publish date: 

Also available as: Softcover and Stapled , Paperback , eBook

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like Zeitoun ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
When Hurricane Katrina struck New Orleans, Abdulrahman Zeitoun, a prosperous
Syrian-American and father of four, chose to stay through the storm to protect
...
Sorting by
  • 4

    Un libro che si legge velocemente tanto per lo stile, per la sua struttura e ancor più per il tema trattato. Del'uragano Katrina se n'è sentito parlare parecchio, ma poco è emerso allora e dopo di que ...continue

    Un libro che si legge velocemente tanto per lo stile, per la sua struttura e ancor più per il tema trattato. Del'uragano Katrina se n'è sentito parlare parecchio, ma poco è emerso allora e dopo di questo sistema parallelo che fu messo in piedi.
    Questo libro è allora un documento importante quanto piacevole da scoprire.

    said on 

  • 4

    Ero scettica, che un romanzo non fiction potesse ” prendermi”. Dovevo leggere Zeitoun di Eggers per prepararmi ad un imminente corso di letteratura americana, pagina dopo pagina mi sono trovata immer ...continue

    Ero scettica, che un romanzo non fiction potesse ” prendermi”. Dovevo leggere Zeitoun di Eggers per prepararmi ad un imminente corso di letteratura americana, pagina dopo pagina mi sono trovata immersa nella lettura di un avvincente romanzo, uno di quelli che non riesci più a lasciare neppure per mangiare o dormire: una storia vera, di personaggi veri, coinvolgenti quanto e più di un thriller.
    Zeitoun è un libro che va letto, non solo per il valore letterario dell’opera ma perchè si vuol conoscere una parte oscura (e oscurata )della recente storia americana.
    E’ il 29 agosto del 2004, New Orleans viene investita dall’uragano Katrina.
    Abdulrahman Zeitoun rimane a sorvegliare casa sua dopo aver spedito al nord la moglie Katie e i quattro figli: in città, oltre alla sua impresa di tinteggiatura e restauri, ha diverse case affittate e non è tipo da aver paura di un uragano. Questo è ciò che la sua educazione (è di origine Siriana) gli impone: essere responsabile della famiglia e del suo benessere e prestare soccorso a chi ne ha necessità, è anche un tributo che egli paga volentieri al paese che lo ha accolto e verso cui si sente grato. Per giorni vede la sua casa e le sue proprietà devastate dalla tempesta e invase dalle acque, dapprima anche in una surreale forma di bellezza ipnotica, poi con orrore crescente.
    Instancabile, si prodiga a limitare i danni ma anche, con l’ausilio di una canoa percorre le vie della città portando aiuto agli abitanti che non sono riusciti ad allontanarsi in tempo e ai numerosi animali domestici che sono rimasti intrappolanti. Ma l’orrore vero è di là da venire: New Orleans soccombe non solo all’uragano ma all’inefficienza dei soccorsi di esaltati militari che non fanno altro che arrestare, reprimere, colpire.
    Furono rinchiuse 1.200 persone, la maggioranza innocenti. Zeitoun finisce nelle maglie di un ingranaggio impazzito, lo Stato non protegge ma perseguita, le regole del diritto, compresa la telefonata che ogni arrestato dovrebbe fare, sono saltate.
    E’ anche un libro per chi voglia capire che cosa significhi avere origini arabe e vivere negli Stati Uniti dopo l'11 settembre. Dopo la pubblicazione, il signor Zeitoun è diventato un eroe americano di quelli che spesso finiscono sul grande schermo. Lui, che a un tratto si è trovato a fronteggiare giornalisti e tv, ha dichiarato di non meritare tanta attenzione da parte dei media: «Ho solo fatto quello che sono stato educato a fare».
    Dave Eggers, quarantenne scrittore americano e attivista nel campo dei diritti umani, ha impiegato tre anni a scrivere questo resoconto dei fatti, lo stile è freddo, asciutto e spietato come si conviene alla cronaca giornalistica.
    Non è facile farlo ottenendo il risultato di mantenere il lettore inchiodato alla pagina con un argomento simile, lui ci è riuscito benissimo.
    Zeitoun, di Dave Eggers

    said on 

  • 5

    Realtà...surreale!

    Ho letto questo libro un po' di tempo fa è mi è rimasto un ottimo ricordo. Si tratta di un fatto vero, accaduto a una persona qualunque (grande lavoratore, onesto, altruista e ottimo padre di famiglia ...continue

    Ho letto questo libro un po' di tempo fa è mi è rimasto un ottimo ricordo. Si tratta di un fatto vero, accaduto a una persona qualunque (grande lavoratore, onesto, altruista e ottimo padre di famiglia), durante l'uragano Katrina: un dramma nel dramma, che avrebbe potuto concludersi in modo ben peggiore. Ne emerge un quadro degli Usa molto meno conosciuto, laddove "la grande civiltà americana" lascia il passo ai valori puramente materiali, a discapito delle vite umane; uno scandalo di cui ancor'oggi molti si vergognano (a ragione!). Davvero avvincente, letto tutto d'un fiato, assolutamente consigliabile!

    said on 

  • 4

    Non c'è niente da fare, con Dave Eggers non si sbaglia mai. L'intensità con cui è in grado di coinvolgere il lettore è sempre straordinaria; le emozioni permeano il suo modo di scrivere così tanto da ...continue

    Non c'è niente da fare, con Dave Eggers non si sbaglia mai. L'intensità con cui è in grado di coinvolgere il lettore è sempre straordinaria; le emozioni permeano il suo modo di scrivere così tanto da scaraventarci assieme a Zeitoun su quella canoa, in mezzo ad una New Orleans devastata dall'uragano Katrina.
    Una vivida testimonianza di uno dei disastri naturali più grossi che l'America abbia mai subito, ma soprattutto una resoconto di come la situazione possa degenerare anche in quello che si considera il paese più civile al mondo (e che forse dovrebbe rivedere un pò la considerazione che ha di sè).

    said on 

  • 5

    bravo Dave Eggers. ai miei occhi si è riscattato rispetto a quella cosa orripilante che è la fame che abbiamo.
    la storia è toccante e ti lascia con il fiato sospeso, Eggers l'ha ricostruita molto bene ...continue

    bravo Dave Eggers. ai miei occhi si è riscattato rispetto a quella cosa orripilante che è la fame che abbiamo.
    la storia è toccante e ti lascia con il fiato sospeso, Eggers l'ha ricostruita molto bene, mi piace come ha alternato gli episodi raccontati.
    Treme, serie tv della HBO, racconta cosa successe "dopo" a New Orleans, è una serie che amo tantissimo. questo libro mi ha aiutato a capire quello che è successo durante Katrina.

    said on 

  • 3

    Storia terribile e dolorosa raccontata bene - è comunque Eggers che scrive. Forse si perde un po' nella chiusura e perde la sua forza. Peccato.

    said on 

  • 4

    Quanto mi piace questo Eggers così impegnato? Lo adoravo già all’epoca del formidabile e struggente ma vedere quel ragazzetto trasformarsi in quest’uomo è meraviglioso.

    said on 

  • 2

    L'eroe buono americano contro i cattivi

    una storia straziante ma raccontata con troppa retorica e buonismo. Zeitoun diventa un eroe della middle class benpensante, tipico americano buono esemplare (ricco, emigrato fatto da sé, religioso e a ...continue

    una storia straziante ma raccontata con troppa retorica e buonismo. Zeitoun diventa un eroe della middle class benpensante, tipico americano buono esemplare (ricco, emigrato fatto da sé, religioso e attaccato alla famiglia numerosa) che per troppa bontà si ritrova distrutto dall'altra faccia dell'America. Magari se Zeitoun fosse stato meno middle class, per niente religioso e un po' più cattivo sarebbe stato tutto più interessante dal punto di vista giornalistico-letterario (quanti ce n'erano a New Orleans che hanno vissuto la storia di Zeitoun ancora più drammatica ma ancora più invisibile ?).

    said on 

Sorting by