Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zelená míle

By

Publisher: Beta

4.4
(4862)

Language:Čech | Number of Pages: 345 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Spanish , Italian , Chi traditional , German , Chi simplified , French , Dutch , Slovenian , Greek , Swedish , Polish , Russian , Portuguese , Hungarian , Korean

Isbn-10: 8073060248 | Isbn-13: 9788073060244 | Publish date: 

Translator: Miloš Chlouba

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Zelená míle ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
V roce 1932 se Amerika zmítala v otřesech velké krize a život se zdál být trpký a obtížný, jako ještě nikdy předtím. Příběh se odehrává ve věznici Cold Mountain, kam jsou transportováni odsouzenci na smrt. John Coffey je člověk, který si trest smrti zaslouží více než kdokoliv jiný. Tento mohutný obr byl odsouzen za smrt dvou malých dívek. Řekli byste možná, že cesta k poslední odplatě bude krátká a milosrdná - ale sami poznáte, jak se můžete mýlit. Doprovodíme společně Johna Coffeye na jeho poslední cestě, podobné zlému snu... Zelená míle vyšla původně na přání autora a amerického nakladatele v šesti dílech - dnes ji předkládáme českému čtenáři v celku.
Sorting by
  • 5

    "Anche un orologio fermo è giusto due volte al giorno"

    Il miglior King letto finora.
    "Old Sparky mi appare come un tale ordigno di perversità, quando torno con la memoria a quei giorni, una così micidiale invenzione della follia. Fragili come vetro soffiato, siamo noi, anche nelle condizioni migliori. Ammazzarci l'un l'altro con il gas e l'elettricit ...continue

    Il miglior King letto finora. "Old Sparky mi appare come un tale ordigno di perversità, quando torno con la memoria a quei giorni, una così micidiale invenzione della follia. Fragili come vetro soffiato, siamo noi, anche nelle condizioni migliori. Ammazzarci l'un l'altro con il gas e l'elettricità e a sangue freddo? Che follia. Che orrore."

    said on 

  • 5

    Certe volte non c'è assolutamente differenza tra salvezza e dannazione.

    Mi trovo in difficoltà a scrivere questa recensione, perchè la lettura de "Il Miglio Verde" mi ha colpito in un modo in cui quasi nessun libro mi aveva colpita prima, ed è difficile esprimere a parole ciò che questo immenso e intenso romanzo mi ha fatto provare.
    Mi limiterò a dire che grazie a q ...continue

    Mi trovo in difficoltà a scrivere questa recensione, perchè la lettura de "Il Miglio Verde" mi ha colpito in un modo in cui quasi nessun libro mi aveva colpita prima, ed è difficile esprimere a parole ciò che questo immenso e intenso romanzo mi ha fatto provare. Mi limiterò a dire che grazie a questa lettura ho scoperto King e la sua meravigliosa scrittura, che rasenta la perfezione. Forse tra qualche giorno riproverò a scrivere una recensione che sia degna di questo nome, ma in questo momento ho terminato la lettura da troppo poco per riuscire ad esprimermi come vorrei. Concludo quindi con una sola parola: meraviglioso.

    said on 

  • 5

    Fragili come vetro soffiato, siamo noi, anche nelle condizioni migliori

    Non so quanto sia opportuno mettere per iscritto i miei pensieri su questo libro, avendolo appena terminato. Così, su due piedi, mi sento parecchio provata da questa lettura che, non mentirò, per quasi metà mi è risultata un po' troppo prolissa. Ciò che mi ha spinto a leggere per intero il libro ...continue

    Non so quanto sia opportuno mettere per iscritto i miei pensieri su questo libro, avendolo appena terminato. Così, su due piedi, mi sento parecchio provata da questa lettura che, non mentirò, per quasi metà mi è risultata un po' troppo prolissa. Ciò che mi ha spinto a leggere per intero il libro è stato il fatto di non aver mai visto il famoso film in 23 anni di vita ed ero curiosa di vedere dove si volesse andare a parare. Fortunatamente il libro non mi ha deluso, ho a dir poco divorato l'ultima metà, estraniandomi da tutto ciò che mi circondava. Ritengo che sia un libro che si deve leggere nella vita, a prescindere dalla stima verso le opere di King. L'argomento trattato è alquanto spinoso e tocca la maggior parte di noi, chi non ha mai sostenuto che la pena di morte sia l'unico modo per estirpare certi crimini alla radice? Ma ciò che traspare e che rimane addosso al lettore anche dopo aver terminato il libro è l'umanità del crimine, della morte e della cattiveria (vedi Percy); la rabbia nei confronti di un razzismo che congela ciò che è bene e ciò che è male, il colpevole e la vittima, perchè non importa che sia il 1932 o il 2014 il razzismo ancora non ce lo siamo scrollati di dosso, ma soprattutto ci resta appiccicata addosso l'impotenza ma anche, paradossalmente, la speranza. Un libro sempre attuale, straziante, commovente ma soprattutto reale (nonostante i vari elementi surreali presenti nella storia). Inutile sottolineare, in ultima analisi, la bravura di uno scrittore che sa scrivere e sa farlo bene in qualsiasi occasione; Re dell'horror o meno, in questo libro l'orrore è l'uomo, sia in veste di condannato sia di guardia. Perchè a volte chi abbassa la leva non è poi tanto migliore di chi è seduto sull'Old Sparky.

    said on 

  • 5

    Bellissimo libro, King ha la capacità di non deludermi MAI. Unica nota pessima (ma non dipende dall'autore) è la traduzione italiana, pessima...alcune volte mi sono chiesta se non fosse stata fatta con un dizionario stampato nel 1800.

    said on 

  • 5

    bello, bello, bello. La storia narrata mi ha appassionato, commosso, intenerito e scosso. Il film visto anni fa e rivisto mentre stavo leggendo il libro ha la sola differenza nella bellezza della scrittura.

    said on 

  • 5

    QUESTO LIBRO MI HA RAPITA

    Ho sempre guardato il film e credevo che mai mi sarebbe venuto in mente di leggere il libro.
    Ma un giorno mio padre mi disse di avere i libri (erano 5 libri se non erro, divisi) che comprò tanti anni prima.
    Lì cercai e mi misi a leggerli.
    Le emozioni che questo romanzo mi ha regalato, non si poss ...continue

    Ho sempre guardato il film e credevo che mai mi sarebbe venuto in mente di leggere il libro. Ma un giorno mio padre mi disse di avere i libri (erano 5 libri se non erro, divisi) che comprò tanti anni prima. Lì cercai e mi misi a leggerli. Le emozioni che questo romanzo mi ha regalato, non si possono descrivere. Venivo rapita tutte le volte che iniziavo a leggere. Ho pianto come una fontana! È una storia che prende davvero! Il grande Stephen King è uno scrittore fantastico!

    said on 

  • 4

    un maestro

    Non ho letto molto della sterminata produzione di King, ma per un motivo o per l'altro mi è sempre capitato di farlo in estate, durante le vacanze. Il miglio verde è bellissimo e mi sta piacendo molto, come mi era piaciuto L'ombra dello scorpione che avevo letto al mare anni fa, e i racconti di A ...continue

    Non ho letto molto della sterminata produzione di King, ma per un motivo o per l'altro mi è sempre capitato di farlo in estate, durante le vacanze. Il miglio verde è bellissimo e mi sta piacendo molto, come mi era piaciuto L'ombra dello scorpione che avevo letto al mare anni fa, e i racconti di A volte ritornano dell'anno scorso, anzi l'anno ancora prima (lo so perché grazie a lui ho smesso di fumare). Ogni volta mi domando come mai non li avevo letti tutti quando sono usciti. Confermo il giudizio alla fine della lettura: questo è un maestro, e se pure lo stile non è perfetto e la traduzione magari un po' datata o non sempre accuratissima, la costruzione dei meccanismi narrativi è da studiare, il modo in cui ti offre bocconcini per ingolosirti e poi portarti dove vuole lui è da tenere a mente, gestisce la suspence con una tecnica che funziona ancora, se pure a volte ingenua e scoperta. Ho come l'impressione che abbiano tutti imparato da lui. Chapeau.

    said on 

  • 5

    Se dicessi che questo libro mi ha fatto piangere, pensereste di certo a una lacrimuccia o due...
    NO.
    Quando ho chiuso questo libro ho cominciato a SINGHIOZZARE come una pazza - facendo spaventare non poche persone, aggiungerei.
    Amo Stephen King, leggo i suoi libri da anni, e benché questo non si ...continue

    Se dicessi che questo libro mi ha fatto piangere, pensereste di certo a una lacrimuccia o due... NO. Quando ho chiuso questo libro ho cominciato a SINGHIOZZARE come una pazza - facendo spaventare non poche persone, aggiungerei. Amo Stephen King, leggo i suoi libri da anni, e benché questo non si possa definire un horror alla SK... Credo sia il più riuscito, nonché il mio preferito. 5 stelle sono poche!

    said on 

Sorting by