Zen and the Art of Motorcycle Maintenance

An Inquiry into Values

By

Publisher: William Morrow

4.0
(4106)

Language: English | Number of Pages: 412 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , Chi simplified , German , French , Spanish , Dutch , Portuguese , Slovenian , Turkish

Isbn-10: 0688002307 | Isbn-13: 9780688002305 | Publish date:  | Edition 10

Also available as: Paperback , Mass Market Paperback , Audio CD , Audio Cassette , School & Library Binding , Library Binding , Unbound , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Travel

Do you like Zen and the Art of Motorcycle Maintenance ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Acclaimed as one of the most exciting books in the history of American letters, this modern epic became an instant bestseller upon publication in 1974, transforming a generation and continuing to inspire millions. This 25th Anniversary Quill Edition features a new introduction by the author; important typographical changes; and a Reader's Guide that includes discussion topics, an interview with the author, and letters and documents detailing how this extraordinary book came to be. A narration of a summer motorcycle trip undertaken by a father and his son, the book becomes a personal and philosophical odyssey into fundamental questions of how to live. The narrator's relationship with his son leads to a powerful self-reckoning; the craft of motorcycle maintenance leads to an austerely beautiful process for reconciling science, religion, and humanism. Resonant with the confusions of existence, Zen and the Art of Motorcycle Maintenance is a touching and transcendent book of life.
Sorting by
  • 3

    Ingredienti: ingranaggi metafisici, ideologie meccaniche, Qualità da inseguire, vuoti da sfuggire.
    Consigliato a chi galoppa con la mente quando ha anche il corpo in movimento, a chi è in grado di dig ...continue

    Ingredienti: ingranaggi metafisici, ideologie meccaniche, Qualità da inseguire, vuoti da sfuggire.
    Consigliato a chi galoppa con la mente quando ha anche il corpo in movimento, a chi è in grado di digerire pesanti bocconi di filosofia.

    said on 

  • 1

    Davvero Noioso

    Attratto dal titolo, dalle recensioni e dalla trama ho deciso di affrontare questa lettura. Che dire? Le tre voci appena citate a mio modestissimo parere sono a dir poco fuorvianti. Il titolo non ha n ...continue

    Attratto dal titolo, dalle recensioni e dalla trama ho deciso di affrontare questa lettura. Che dire? Le tre voci appena citate a mio modestissimo parere sono a dir poco fuorvianti. Il titolo non ha nulla a che fare con lo Zen "Buddista" e sono riuscito a trovare ben poche correlazioni con esso, anche la trama invoglia il lettore ad intraprendere questo viaggio con lo scrittore, ma c'è ben poco di avventura, l'unico vero viaggio che lo scrittore intraprende è sulla filosofia trasformando il testo in un vero e proprio saggio sulla stessa.

    said on 

  • 0

    lo zen e l'arte dell'abbandono..

    ho messo a frutto l'arte dell'abbandono, e l'ho mollato dopo circa 200 pagine.
    mi dispiace, ma proprio non si può.
    già le spiegazioni tecniche sulla manutenzione della motocicletta mi avevano irritato ...continue

    ho messo a frutto l'arte dell'abbandono, e l'ho mollato dopo circa 200 pagine.
    mi dispiace, ma proprio non si può.
    già le spiegazioni tecniche sulla manutenzione della motocicletta mi avevano irritato abbondantemente, ma tutte quelle elucubrazioni filosofiche pesantissime proprio non le ho rette.
    io ci ho messo tutta la mia pazienza zen, riprendendolo più volte in mano e impegnandomi ad andare avanti, ma evidentemente sono più brava nell'arte del mollare senza rimpianti libri come questo.

    said on 

  • 4

    Non è una trattazione sulla pratica dello zen Buddhista e non lo dico io ma l'autore prima dell'introduzione in una nota (non è neanche un manuale di manutenzione per motociclette, se qualcuno l'ha pe ...continue

    Non è una trattazione sulla pratica dello zen Buddhista e non lo dico io ma l'autore prima dell'introduzione in una nota (non è neanche un manuale di manutenzione per motociclette, se qualcuno l'ha pensato). Il viaggio in moto col figlio diventa l'occasione per raccontare ed analizzare la sua filosofia (per fortuna perché sarebbe stato noiosissimo leggere un libro di storia della filosofia in pillole) e la sua vita, indissolubilmente legate.

    said on 

  • 4

    Un lungo viaggio in motocicletta dal Minnesota alla California diventa l'occasione, per il protagonista, di inoltrarsi nelle riflessioni metafisiche che anni prima lo portarono alla pazzia.

    said on 

  • 4

    Cassetta degli attrezzi

    A distanza di settimane, lasciato sedimentare come un libro tutt’altro che immediato come questo richiede, mi azzardo a provare a dare un giudizio. Impresa ardua e forse oggi anche poco interessante p ...continue

    A distanza di settimane, lasciato sedimentare come un libro tutt’altro che immediato come questo richiede, mi azzardo a provare a dare un giudizio. Impresa ardua e forse oggi anche poco interessante per quello che è di fatto diventato un classico più che sviscerato.
    Il libro indubbiamente ha una sua forza, attraversa indenne epidermide, muscoli, carne ossa e va giù giù dritto a stuzzicare lo spirito del lettore, a patto che quest’ultimo accetti di farsi risucchiare nel vortice psicologico che si consuma tra le fitte parole scritte da Pirsig.
    E qui forse sta un po’ il limite. Questa immedesimazione, complice una prosa a tratti oggettivamente legnosa e ipertecnica nella quale spesso è difficile scivolare, non sempre avviene. A farne le spese è quindi l’innesco del procedimento di empatia con il protagonista che (per lo meno per me) si è verificato soltanto a tratti.
    Questa primordialità dello stile porta però in sé anche l’innegabile forza della necessità. È un libro che non nasce per mettersi in mostra o per raccontare soltanto una storia, è evidente. Nasce (immagino con uno sforzo enorme dell’autore) per tentare di lanciare un messaggio importante; e lo fa attraverso l’elaborazione di una esperienza personale drammatica e la trasformazione di tutto ciò in una “cassetta degli attrezzi” mentale che ognuno possa adattare al proprio io, al software unico e particolare del proprio cervello.
    È così che per me, osservato da questa angolazione, spogliato dai limiti di prosa e di trama, “Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” cambia forma e diventa un libro toccante e pregno di moltissimi significati.

    said on 

  • 1

    Attratto dal titolo, dalle recensioni e dalla trama ho deciso di affrontare questa lettura. Che dire? Le tre voci appena citate a mio modestissimo parere sono a dir poco fuorvianti. Il titolo non ha n ...continue

    Attratto dal titolo, dalle recensioni e dalla trama ho deciso di affrontare questa lettura. Che dire? Le tre voci appena citate a mio modestissimo parere sono a dir poco fuorvianti. Il titolo non ha nulla a che fare con lo Zen "Buddista" e sono riuscito a trovare ben poche correlazioni con esso, anche la trama invoglia il lettore ad intraprendere questo viaggio con lo scrittore, ma c'è ben poco di avventura, l'unico vero viaggio che lo scrittore intraprende è sulla filosofia trasformando il testo in un vero e proprio saggio sulla stessa.

    said on 

  • 3

    Per molto tempo ho evitato di leggerlo perchè per nulla attratto dallo zen, in realtà la filosofia del libro è tutt'altra, e nonostante sia a tratti un po' pesante, mi sono ricreduto dei miei pregiudi ...continue

    Per molto tempo ho evitato di leggerlo perchè per nulla attratto dallo zen, in realtà la filosofia del libro è tutt'altra, e nonostante sia a tratti un po' pesante, mi sono ricreduto dei miei pregiudizi. Comunque, meglio il diario di viaggio che molte elucubrazioni.

    said on 

Sorting by