Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zero 2

Le pistole fumanti che dimostrano che la versione ufficiale dell'11/9 è un falso

Di

Editore: Piemme

4.2
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 468 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8856622793 | Isbn-13: 9788856622799 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Giulietto Chiesa

Genere: History , Non-fiction , Political

Ti piace Zero 2?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L’aereo che avrebbe colpito il Pentagono non è quello indicato dell’American Airlines. La scatola nera “trovata” stabilisce una rotta diversa. Nuovi video del crollo dell’edificio 7 del World Trade Center – non colpito da nessun aereo – mostrano una distruzione repentina, inconcepibile secondo gli assunti della “verità” che è stata offerta all’opinione pubblica. L’esercitazione militare Vigilant Guardian oscurò proprio in quel giorno gli schermi della difesa aerea degli Stati Uniti d’America per quasi tre ore. Chi doveva difendere la massima potenza mondiale era stato accecato da immagini virtuali. Rivelazioni di WikiLeaks adombrano inquietanti scenari da golpe. “Testimoni oculari” ammettono la non veridicità delle loro dichiarazioni iniziali.Sono solo alcune delle nuove prove che il gruppo indipendente che ha a lungo indagato sull’attentato dell’11 settembre mostra oggi come autentiche “pistole fumanti”. Dieci anni sono passati da quel tragico giorno che cambiò la storia del mondo. Da dieci anni siamo in guerra contro il “terrorismo internazionale”. Da allora non un solo responsabile è stato individuato con certezza. Nessuno è stato incriminato. Nemmeno Osama bin Laden lo è mai stato, per l’11 settembre.Al mondo è stata raccontata una versione di complotto – 19 terroristi islamici armati di taglierini – che, ne sono convinti gli autori di questa poderosa inchiesta che allinea un’enorme mole di dati e coinvolge un gran numero di specialisti, non regge alle più elementari verifiche. Sono proprio quelle verifiche a suggerire ipotesi ben più razionali e realistiche e a conferire una certezza: proprio non può essere andata come ci hanno raccontato. L’11 settembre ha cambiato la storia. Con quel tragico e spettacolare attentato, in cui hanno perso la vita circa tremila persone innocenti, gran parte delle certezze occidentali sono andate in frantumi. Ne è seguita un’offensiva che ha già prodotto due guerre. La geopolitica di intere aree del pianeta è stata modificata. Ecco perché parlare oggi dell’11 settembre non significa guardare al passato. Significa occuparci del nostro futuro.
Ordina per
  • 4

    Conferme e nuove prove

    Giulietto Chiesa propone questa nuova edizione di zero portando al lettore nuove prove ma soprattutto nuove domande, distruggendo per l'ennesima volta la versione ufficiale del governo americano. L'11/9: una tragedia ormai finita nei cassetti della memoria di troppe persone causa il bombardamento ...continua

    Giulietto Chiesa propone questa nuova edizione di zero portando al lettore nuove prove ma soprattutto nuove domande, distruggendo per l'ennesima volta la versione ufficiale del governo americano. L'11/9: una tragedia ormai finita nei cassetti della memoria di troppe persone causa il bombardamento di notizie cui siamo sottoposti giornalmente ma anche a causa del debunking mondiale. Una tragedia da cui è cominciato tutto quanto e da cui hanno avuto origine anche alcuni comportamenti quotidiani della nostra vita. Documentarsi è d'obbligo. Informarsi e non accettare la versione propinataci dall'informazione mondiale a più di 10 anni di distanza è un valore aggiunto.

    ha scritto il 

  • 0


    L'aereo che avrebbe colpito il Pentagono non è quello indicato dell'American Airlines. La scatola nera "trovata" stabilisce una rotta diversa. Nuovi video del crollo dell'edificio 7 del World Trade Center - non colpito da nessun aereo - mostrano una distruzione repentina, inconcepibile secondo ...continua

    L'aereo che avrebbe colpito il Pentagono non è quello indicato dell'American Airlines. La scatola nera "trovata" stabilisce una rotta diversa. Nuovi video del crollo dell'edificio 7 del World Trade Center - non colpito da nessun aereo - mostrano una distruzione repentina, inconcepibile secondo gli assunti della "verità" che è stata offerta all'opinione pubblica. L'esercitazione militare Vigilant Guardian oscurò proprio in quel giorno gli schermi della difesa aerea degli Stati Uniti d'America per quasi tre ore. Chi doveva difendere la massima potenza mondiale era stato accecato da immagini virtuali. Rivelazioni di WikiLeaks adombrano inquietanti scenari da golpe. "Testimoni oculari" ammettono la non veridicità delle loro dichiarazioni iniziali. Sono solo alcune delle nuove prove che il gruppo indipendente che ha a lungo indagato sull'attentato dell'11 settembre mostra oggi come autentiche "pistole fumanti". Dieci anni sono passati da quel tragico giorno che cambiò la storia del mondo. Da dieci anni siamo in guerra contro il "terrorismo internazionale". Da allora non un solo responsabile è stato individuato con certezza. Nessuno è stato incriminato. Nemmeno Osama bin Laden lo è mai stato, per l'11 settembre. Al mondo è stata raccontata una versione di complotto che, ne sono convinti gli autori di questa inchiesta che allinea un'enorme mole di dati e coinvolge un gran numero di specialisti, non regge alle più elementari verifiche.(da IBS)

    ha scritto il 

  • 2

    Credevo di aver acquistato un "nuovo libro" con dei nuovi contributi sulla nota vicenda. Ma non è così.
    A pagina 4 (in piccolo) viene indicato "la presente edizione ripropone da pag. 67 il testo già pubblicato da Edizioni Piemme con il titolo Zero". Peccato averlo scoperto solo a lettura iniziata ...continua

    Credevo di aver acquistato un "nuovo libro" con dei nuovi contributi sulla nota vicenda. Ma non è così. A pagina 4 (in piccolo) viene indicato "la presente edizione ripropone da pag. 67 il testo già pubblicato da Edizioni Piemme con il titolo Zero". Peccato averlo scoperto solo a lettura iniziata e che non viene menzionato assolutamente nulla in copertina...

    ha scritto il 

  • 5

    La questione dell'11 settembre viene analizzata sotto ogni punto di vista (politico, tecnico, economico, militare, storico, sociale, umano, scientifico, giornalistico) in saggi molto obiettivi, che partono dalle incongruenze della versione ufficiale per arrivare a formulare delle ipotesi alternat ...continua

    La questione dell'11 settembre viene analizzata sotto ogni punto di vista (politico, tecnico, economico, militare, storico, sociale, umano, scientifico, giornalistico) in saggi molto obiettivi, che partono dalle incongruenze della versione ufficiale per arrivare a formulare delle ipotesi alternative, e il maggior pregio dei vari saggi è quello di proporre versioni legate alla realtà. Non troviamo complotti fantascientifici, come purtroppo a volte capita in questi casi, ma analisi attente a veritiere. Un altro elemento importante è la presenza di testimonianze e dichiarazioni di ufficiali dell'esercito degli stati uniti e di funzionari pubblici e governativi che contestano la versione ufficiale, a dimostrazione (sempre che ce ne fosse bisogno) che le cosiddette teorie del complotto non sono un affare per antiamericani e fricchettoni, ma sono fortemente fondate e ampiamente dimostrabili.

    ha scritto il