Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zia Antonia sapeva di menta

Di

Editore: Garzanti (Narratori moderni)

3.5
(1138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8811683912 | Isbn-13: 9788811683919 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , CD audio

Genere: Fiction & Literature , Humor , Mystery & Thrillers

Ti piace Zia Antonia sapeva di menta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Racconti dal lago

    Leggere Vitali è un po' come tornare nella piazzetta del paese in cui siamo nati e cresciuti, gira tutto li attorno, i pettegolezzi, le piccole cattiverie di paese, ma anche l'affetto e il conforto de ...continua

    Leggere Vitali è un po' come tornare nella piazzetta del paese in cui siamo nati e cresciuti, gira tutto li attorno, i pettegolezzi, le piccole cattiverie di paese, ma anche l'affetto e il conforto della gente
    Mi sembra sempre di tornare a casa.

    ha scritto il 

  • 0

    Gradevole storia di paese con amabilissimi personaggi.
    Piccolo giallo che ricorda i romanzi di Chiara, ma senza la cupezza e il freddo disincanto di questi.
    Suggestive atmosfere di norditalia. ...continua

    Gradevole storia di paese con amabilissimi personaggi.
    Piccolo giallo che ricorda i romanzi di Chiara, ma senza la cupezza e il freddo disincanto di questi.
    Suggestive atmosfere di norditalia.

    ha scritto il 

  • 3

    Con Zia Antonia, primo libro che leggo di Antonio Vitali, anche io ho mangiato un etto delle sue gustose mentine.
    Leggerlo è stato come respirare un po' di aria fresca, che di tanto in tanto è funzion ...continua

    Con Zia Antonia, primo libro che leggo di Antonio Vitali, anche io ho mangiato un etto delle sue gustose mentine.
    Leggerlo è stato come respirare un po' di aria fresca, che di tanto in tanto è funzionale a rendere piacevole le ore di lettura, che, in questo caso, scorre liscia e strappa il sorriso.
    Fa sorridere l' ironia sottile e lieve serpeggiante nei dialoghi di certi personaggi e in alcune situazioni paradossali.
    Non si farà dimenticare Suor Speranza, madre superiora della casa di riposo bellanese: donna pratica, decisa, volitiva.
    Per il resto, soprattutto chi abita in una comunità di provincia, vi trova quelle situazioni proprie della ordinaria vita quotidiana con i pettegolezzi, i segreti, i sospetti alimentati da linfa sempre nuova.
    La miscela degli ingredienti "cucinati" da Andrea Vitali è gradevole, ma niente di più.

    ha scritto il 

  • 3

    Storie ordinarie diventano protagoniste

    Il libro di Vitali è un romanzo breve che racconta una storia di provincia, ambientate sul lago le vicende di persone normali che con il mestiere dell’autore diventano interessanti, tratteggiate con p ...continua

    Il libro di Vitali è un romanzo breve che racconta una storia di provincia, ambientate sul lago le vicende di persone normali che con il mestiere dell’autore diventano interessanti, tratteggiate con puntualità e grande ironia. Diventano simpatiche, sembra di conoscerli si partecipa divertiti al disvelarsi delle loro debolezze, dei loro caratteri.

    Fatti quotidiani, come una zia all’ospizio, un cospicuo gruzzolo da dividere in famiglia, che possono accadere nella vita tutti diventano lo schema per una trama avvincente e interessante.

    Si legge bene ed ha la giusta dose di leggerezza che si può e, per quanto mi riguarda, si deve alternare a letture ben più impegnative. Insomma l’ho letto proprio al momento giusto, mi serviva alleggerire un po’ l’impegno sulla lettura ma apprezzare anche qualcosa di piacevole e Vitali ha pienamente raggiunto lo scopo.

    ha scritto il 

  • 0

    Intelligentemente leggero

    Ho letto tanto Vitali, sempre interessante e piacevole, sapientemente curato nel costruire i suoi personaggi e porli nel loro contesto, magnificamente descritto. Tuttavia, a farne le spese e' talvolta ...continua

    Ho letto tanto Vitali, sempre interessante e piacevole, sapientemente curato nel costruire i suoi personaggi e porli nel loro contesto, magnificamente descritto. Tuttavia, a farne le spese e' talvolta la storia portante del romanzo che fila via leggera sulla trama, ma è spesso confusa in essa.
    Non così per Zia Antonia sapeva di menta, che conserva tutta la magnifica leggerezza espositiva di Vitali, ma la incastona in una storiella curiosa ed intrigante, intelligente nell'idea e nel suo svolgimento.
    Lo di legge in un fiato, purché non sia una fiatella. D'aglio crudo!

    ha scritto il 

  • 1

    Mi piace come scrive Vitali, in modo così arcaico ed i suoi personaggi sono sempre buffi e divertenti. Mi fanno sentire un po' la mancanza dei tempi andati, anche di quelli non vissuti, come di questi ...continua

    Mi piace come scrive Vitali, in modo così arcaico ed i suoi personaggi sono sempre buffi e divertenti. Mi fanno sentire un po' la mancanza dei tempi andati, anche di quelli non vissuti, come di questi anni 50-60 di cui scrive.
    Questo racconto però mi ha deluso parecchio, c'erano molte aspettative all'inizio ma la conclusione non soddisfa affatto. Non se ne capisce il finale! (oppure sono io che non l'ho capito!)

    ha scritto il 

Ordina per