Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zia Mame

Di

Editore: Adelphi (Gli Adelphi)

3.8
(6275)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Catalano

Isbn-10: 8845925986 | Isbn-13: 9788845925986 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Matteo Codignola

Disponibile anche come: Copertina rigida , Copertina rinforzata per biblioteche , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Zia Mame?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Spassoso

    Una piacevolissima sorpresa. Scritto nella metà degli anni '50, questo romanzo racconta in maniera avvincente e spassosissima la storia di una donna, zia Mame, insolitamente eccentrica per i suoi temp ...continua

    Una piacevolissima sorpresa. Scritto nella metà degli anni '50, questo romanzo racconta in maniera avvincente e spassosissima la storia di una donna, zia Mame, insolitamente eccentrica per i suoi tempi. Una donna che rifiuta i modelli culturali comunemente accettati nella prima metà del 900. Si ride, tanto. In questa edizione Adelphi, anche un'appendice sulla turbolenta vita dell'autore. Dal romanzo tratto il film omonimo, con una strepitosa Rosalind Russel. Godibile. Consigliato.

    ha scritto il 

  • 1

    Se Dio vuole, sono riuscita a finirlo. Non salvo niente, neanche zia Mame che pure se lo meriterebbe se fosse un personaggio di fantasia. Siccome lo scrittore pretende che sia reale, in quanto tale l ...continua

    Se Dio vuole, sono riuscita a finirlo. Non salvo niente, neanche zia Mame che pure se lo meriterebbe se fosse un personaggio di fantasia. Siccome lo scrittore pretende che sia reale, in quanto tale la stramba zietta avrebbe meritato una scrittura ben più ricca di humor stile Woodehouse.

    ha scritto il 

  • 5

    Una figura letteraria particolare e indimenticabile, quella di zia Mame, che non può lasciare indifferenti. Eccentrica, frivola, e allo stesso tempo colta e a suo modo saggia, è divenuta a causa del s ...continua

    Una figura letteraria particolare e indimenticabile, quella di zia Mame, che non può lasciare indifferenti. Eccentrica, frivola, e allo stesso tempo colta e a suo modo saggia, è divenuta a causa del suo autore, ma anche probabilmente di questo suo modo di essere "istrionica", un emblema della cultura gay newyorkese. Il bello è che la protagonista del libro non dovrebbe essere lei, ma l'autore stesso, Patrick, nipote di Zia Mame e che finge di scrivere un'autobiografia. Ma niente, lei regna sovrana dalla prima all'ultima pagina, con le sue sciocchezze e le genialità, i non-sense e i buoni consigli, i fasti e le miserie, attraversando l'America dal proibizionismo agli anni del secondo dopoguerra, fino a partire indisturbata per l'Oriente.
    Ultima nota per me piacevole è la ricchezza e ricercatezza del vocabolario; mai prima d'ora in un libro che non fosse scientifico avevo incontrato tanti termini per me sconosciuti.

    ha scritto il 

  • 3

    Un romanzo assolutamente divertente e con una peculiarità più unica che rara. Riesce a rendere simpatica, divertende e di grande coinvolgimento umano una persona, come zia Mame, che se esistesse e l'i ...continua

    Un romanzo assolutamente divertente e con una peculiarità più unica che rara. Riesce a rendere simpatica, divertende e di grande coinvolgimento umano una persona, come zia Mame, che se esistesse e l'incontrassimo nella nostra realtà quotidiana la troveremmo, al contrario, assolutamente insopportabile.

    ha scritto il 

  • 5

    Probabilmente il personaggio di Zia Mame dipinto da Edward Everett Tanner è un tantino eccessivo, non aderente alla realtà ma, a mio parere, è delizioso, pieno di sfacettature, sfumature. Spesso è la ...continua

    Probabilmente il personaggio di Zia Mame dipinto da Edward Everett Tanner è un tantino eccessivo, non aderente alla realtà ma, a mio parere, è delizioso, pieno di sfacettature, sfumature. Spesso è la caricatura di sè stessa, fin troppo ingenua o spovveduta, ma decisamente divertente!

    ha scritto il 

  • 5

    Divertente e travolgente, questo simpatico romanzo allieta il lettore fin dalle prime righe. L'esuberanza della protagonista, cui fanno da contraltare gli accenti perplessi del racconto dell'autore, è ...continua

    Divertente e travolgente, questo simpatico romanzo allieta il lettore fin dalle prime righe. L'esuberanza della protagonista, cui fanno da contraltare gli accenti perplessi del racconto dell'autore, è tutt'altro che superficiale; donna intelligente e indipendente, affronta la vita con acume e profonda sensibilità, a dispetto dell'ipocrisia e delle convenzioni del nostro recente passato.

    ha scritto il 

Ordina per