Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Zigulì

La mia vita dolceamara con un figlio disabile

Di

Editore: A. Mondadori

4.1
(260)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804615834 | Isbn-13: 9788804615835 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Biography , Children , Family, Sex & Relationships

Ti piace Zigulì?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Metà di quello che ho scritto è uscito in una notte. Il resto sul tram, mentre andavo al lavoro" racconta nelle prime pagine di questo libro Massimiliano Verga, padre di Moreno, sette anni, nato sano e diventato gravemente disabile nel giro di pochi giorni. "Così ho raccolto gli odori, i sapori e le immagini di sette anni di vita con mio figlio Moreno, il secondo di tre. Odori per lo più sgradevoli, sapori che mi hanno fatto vomitare, immagini che i miei occhi non avrebbero voluto vedere. Ma anche ai sapori ci si abitua. E agli odori si impara a non farci più caso. Ho perfino pensato che fosse lui ad avere il pallino della fortuna in mano, perché lui non può vedere e ha il cervello grande come una biglia. Non posso dire che Moreno sia il mio piatto preferito o che il suo profumo sia il migliore di tutti. Però mi piacerebbe riuscire a scattare quella fotografia che non mi abbandona mai, quella che ci ritrae quando ci rotoliamo su un prato. Questo libro è uno dei tanti scatti che ho fatto negli ultimi anni." Un libro crudo e insieme intenso. L'atto d'amore di un padre per il figlio disabile.
Ordina per
  • 0

    Questo Libro è un cazzotto nello stomaco, concreto per quanto forte e realistico. l'ho letto tutto di un fiato,ho odiato e contemporaneamente mi sono arresa, amando, la durezza di alcune frasi . E' sicuramente da leggere per RI-flettere e Ri-pensare alle nostra società in termini di cambiamento c ...continua

    Questo Libro è un cazzotto nello stomaco, concreto per quanto forte e realistico. l'ho letto tutto di un fiato,ho odiato e contemporaneamente mi sono arresa, amando, la durezza di alcune frasi . E' sicuramente da leggere per RI-flettere e Ri-pensare alle nostra società in termini di cambiamento consapevole fuori e dentro noi stessi.

    ha scritto il 

  • 4

    Moreno non vede ed il suo cervello è grande come una caramella Zigulì.
    Moreno non potrà guarire dalla sua disabilità.
    Un padre che, deve partire da questo presupposto non può che non essere incazzato.

    Risultato? Un libro senza un briciolo di ipocrisia.
    Reale, schietto e ...continua

    Moreno non vede ed il suo cervello è grande come una caramella Zigulì.
    Moreno non potrà guarire dalla sua disabilità.
    Un padre che, deve partire da questo presupposto non può che non essere incazzato.

    Risultato? Un libro senza un briciolo di ipocrisia.
    Reale, schietto e probabilmente per alcuni versi fastidioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Come si può recensire un libro simile? Impossibile. Suscita emozioni così forti e contrastanti che ogni parola aggiunta dall'esterno rischia di essere, anzi, è una banalità.
    Ognuno gestisce il dolore a modo suo. Massimiliano Verga si incazza, e si incazza di brutto, con il destino, con se s ...continua

    Come si può recensire un libro simile? Impossibile. Suscita emozioni così forti e contrastanti che ogni parola aggiunta dall'esterno rischia di essere, anzi, è una banalità.
    Ognuno gestisce il dolore a modo suo. Massimiliano Verga si incazza, e si incazza di brutto, con il destino, con se stesso, con suo figlio handicappato (rifiuta di chiamarlo diversamente abile, perché le sue abilità sono davvero poche).
    Non nego che all'inizio la sua rabbia e il suo odio mi abbiano lasciata basita. Ma a poco a poco emerge il grandissimo amore che prova per suo figlio Moreno, che gli causa solo problemi, come non esita ad ammettere.
    Alcune pagine sono davvero dure da digerire. L'autore è stato molto onesto, quasi brutale, nell'esporre i suoi sentimenti e le sue frustrazioni.
    Forse mi aspettavo qualcosa di leggermente diverso, al posto di queste sferzate taglienti, brevi, secche, terrificanti. Ma del resto io non ho un figlio disabile, e quindi posso solo affidarmi alle parole di Verga, il mio unico strumento per avere anche solo una vaga idea di che inferno possa diventare la vita, all'improvviso. E per sentirmi molto, molto, molto fortunata.

    ha scritto il 

  • 4

    Ziguli

    Questo libro è scritto con molta ironia sulla storia vera del nostro scrittore.. Lo ringrazio per essere stato così diretto e semplice nello scrive. Questi libro mi è stato consigliato e prestato ma lo consiglio vivamente

    ha scritto il 

Ordina per