Zlatý kompas

By

4.1
(5478)

Language: Čech | Number of Pages: 309 | Format: idBinding_ | In other languages: (other languages) French , English , Chi simplified , Spanish , Chi traditional , Catalan , German , Italian , Japanese , Portuguese , Swedish , Dutch

Isbn-10: 8055105286 | Isbn-13: 9788055105284 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Zlatý kompas ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Un manuale di strategia

    Quando si cresce si perde la propria parte mobile. Bel personaggio la ragazzina. Chi fa il bene sa esattamente che cosa è il male. Anche la ragazzina giovane e ancora inesperta. Non serve vedere con c ...continue

    Quando si cresce si perde la propria parte mobile. Bel personaggio la ragazzina. Chi fa il bene sa esattamente che cosa è il male. Anche la ragazzina giovane e ancora inesperta. Non serve vedere con chiarezza le cose ma bisogna imparare a guardare. Scrive benissimo probabilmente anche tradotto bene.

    said on 

  • 5

    Questo è il primo volume della trilogia di Philip Pullman e l’unica critica che devo fare riguarda il titolo italiano, il quale secondo me è totalmente fuorviante. Non c’è nessuna bussola d’oro nel li ...continue

    Questo è il primo volume della trilogia di Philip Pullman e l’unica critica che devo fare riguarda il titolo italiano, il quale secondo me è totalmente fuorviante. Non c’è nessuna bussola d’oro nel libro ma è presente un aletiometro, un oggetto che assomiglia per forma ad una bussola ma che in realtà è in grado di rivelare la verità a coloro che la sanno decifrare, i punti cardinali non c’entrano assolutamente niente.
    La protagonista della storia è Lyra, una bambina di 11 anni che vive in un college inglese perché i suoi genitori sono morti, ma suo zio è riuscito a convincere gli accademici a farla vivere con loro finché non sarà grande. La vita di Lyra trascorre normalmente fino a quando non ascolta una conversazione segreta sulla Polvere, una misteriosa materia che si trova sugli adulti e che è stata fotografata per la prima volta nel lontano Nord. Tutte le persone importanti vogliono sfruttare questa sostanza ma nessuno sa perfettamente di cosa si tratti né come ottenerla. Nel frattempo cominciano a scomparire alcuni bambini in tutta l’Inghilterra e Lyra si troverà immischiata in lotte politiche, salvataggi impossibili e scoperte scioccanti.
    L’universo creato da Pullman è incredibile, in alcuni momenti sembra di essere nel nostro mondo e poi improvvisamente spuntano dal nulla degli orsi polari o delle streghe, e il lettore è di nuovo catapultato nella fantasia dell’autore. Lyra non è una bambina qualunque, non solo perché il destino di questo universo sarà determinato dalle sue scelte o dai suoi errori, ma soprattutto perché è la tipica persona che non si arrende di fronte a nulla. Quando la situazione diventa impossibile e qualsiasi adulto si sarebbe fatto prendere dalla disperazione, Lyra va avanti perché sa che qualcun altro dipende da lei e non può deluderlo. Sa reagire con coraggio e determinazione, e sfrutta le sue doti con maestria riuscendo a convincere con le sue scaltre bugie persino un re. Un’“invenzione” che ho trovato geniale è quella dei daimon: animali che accompagnano gli umani e che rappresentano una parte della loro anima, in questo modo nessuno può sentirsi mai solo.

    said on 

  • 4

    Notevole, tanto per cominciare, che sia ambientato in paesaggi tipicamente europei, in un tempo praticamente contemporaneo: dunque si può fare fantasy anche senza quel finto medioevo dove i luoghi e ...continue

    Notevole, tanto per cominciare, che sia ambientato in paesaggi tipicamente europei, in un tempo praticamente contemporaneo: dunque si può fare fantasy anche senza quel finto medioevo dove i luoghi e le persone hanno nomi illeggibili pieni fitti di "Y", "TH" e "LL".

    said on 

  • 4

    "Evitare i libri per ragazzi solo perché non si è più ragazzi, è come sostenere che i gialli andrebbero letti solo da poliziotti e criminali" (Nick Honby)
    Non aggiungo altro, solo che "La bussola d'or ...continue

    "Evitare i libri per ragazzi solo perché non si è più ragazzi, è come sostenere che i gialli andrebbero letti solo da poliziotti e criminali" (Nick Honby)
    Non aggiungo altro, solo che "La bussola d'oro" mi ha incantata come se fossi una bambina che bambina non sono.

    said on 

  • 5

    Un libro dai risvolti incredibili con una trama per nulla banale. Sarà anche un libro per ragazzi , ma i premi vinti anche in categorie non proprio per la letteratura fantasy, mettono ben in evidenza ...continue

    Un libro dai risvolti incredibili con una trama per nulla banale. Sarà anche un libro per ragazzi , ma i premi vinti anche in categorie non proprio per la letteratura fantasy, mettono ben in evidenza che si tratta di un opera complessa. La scrittura nella prima parte appare intermittente. Sembra poco scorrevole, dico sembra perché ho letto il libro non in modo continuo e quindi é possibile che sia stata più colpa mia che dell'autore. Tuttavia arrivati ad un certo punto della storia é praticamente impossibile smettere di leggere e pagina dopo pagina si inizia ad entrare all'interno della trama, in profondità e come funghi iniziano a spuntare le prime riflessioni. É un libro che in maniera leggera parla di anima, che sia un daimon ed abbia forma animale è intrigante e interessante, perché il daimon , rappresenta la purezza dell'anima dei bambini che é pari a quella di un animale, che é puro.
    Per non parlare dei continui collegamenti alla scienza , alla filosofia alla religione. In una continua dicotomia bene - male che però risulta più complessa e con una linea di confine poco delimitata , eterea , incostante e a tratti incapace di essere percepita.
    Un libro evocativo, capace di portarti in un mondo fantastico e nello stesso tempo mantenerti legato al reale e che nella sua struttura fantasy riesce ad andare in profondità. Un capolavoro.

    said on 

  • 5

    Luminoso

    Philip Pullman crea un mondo fantastico d’un fascino unico. Un mondo nel quale ogni essere umano possiede un daimon, emanazione della propria anima. Un mondo dominato col pugno di ferro dalle gerarchi ...continue

    Philip Pullman crea un mondo fantastico d’un fascino unico. Un mondo nel quale ogni essere umano possiede un daimon, emanazione della propria anima. Un mondo dominato col pugno di ferro dalle gerarchie ecclesiastiche, alle quali si oppone una schiera di ribelli spinti dal desiderio di conoscere. Non a caso, Pullman si è ispirato al Paradiso perduto di Milton.

    said on 

  • 5

    un libro bellissimo anche se all'inizio l'ho giudicato male.
    parte troppo lento, ma dopo le prime 50 pagine ti trascina nel suo mondo e finchè non sei arrivato alla fine non ti senti soddisfatto..
    non ...continue

    un libro bellissimo anche se all'inizio l'ho giudicato male.
    parte troppo lento, ma dopo le prime 50 pagine ti trascina nel suo mondo e finchè non sei arrivato alla fine non ti senti soddisfatto..
    non vedo l'ora di leggere i seguiti..

    said on 

  • 4

    Una bambina di 11 anni vive da sempre in un college ad Oxford. Si chiama Lyra, e come tutte le persone di questo mondo ha un daimon, un alter ego in forma animale legato a lei da un vincolo d'amore e ...continue

    Una bambina di 11 anni vive da sempre in un college ad Oxford. Si chiama Lyra, e come tutte le persone di questo mondo ha un daimon, un alter ego in forma animale legato a lei da un vincolo d'amore e di sostegno reciproco. Lyra è una bambina sveglia e vivace, ma fuori dalle mura del College non è mai stata. Invece, ben presto, non solo dovrà lasciare il luogo a lei più familiare e caro, ma si ritroverà al centro di una guerra per la sopravvivenza di tutti i bambini come lei. Tra dottorati e gyziani ( un popolo nomade con usi particolari, orsi corazzati, streghe e molte altre strane creature, Lyra dovrà non solo cercare di salvare i bambini come lei che vogliono restare con i loro daimon ( e che invece il Magisterium vorrebbe dividere, menomandoli per sempre) ,ma scoprirà chi sono i suoi genitori e che ruolo hanno in tutto questo.

    said on 

  • 5

    Aurore Boreali

    Ho procrastinato la lettura di questo libro per anni, fin da quando, nel lontano 2007, andai a vedere il film al cinema. Avevo persino letto la trama dell'intera trilogia su Wikipedia, certa che non a ...continue

    Ho procrastinato la lettura di questo libro per anni, fin da quando, nel lontano 2007, andai a vedere il film al cinema. Avevo persino letto la trama dell'intera trilogia su Wikipedia, certa che non avrei mai nemmeno preso in mano i libri. Fortunamente, sono stata convinta a farlo.
    Con il favoloso mondo parallelo di Pullman (la cui scrittura avevo già apprezzato nei libri della serie di Sally Lockhart, lo so che viene criticata da molti, ma a me piace) è stato amore a prima vista: io mi sono divertita parecchio a rintracciare tutte le cose del nostro mondo col loro diverso nome (la ferrovia ctonia per indicare la metropolitana... che meraviglia!).
    I personaggi che si muovono in questo mondo sono altrettanto fantastici: le streghe, gli orsi corazzati, e poi c'è Lyra, la bambina amata alla follia da tutti, tranne che dal padre e dalla madre. Seriamente, questa bimba è capace di intenerire un orso alto due metri, e poi ha due genitori che è meglio che la ignorino, che quando si occupano di lei... mamma mia!
    Finale estremamente tragico, a voi che lo leggete per la prima volta consiglio di preparvi psicologicamente, prima.

    said on 

Sorting by