Frank Zappa

For President!

By

Publisher: Arcana Edizioni

4.5
(18)

Language: Italiano | Number of Pages: 500 | Format: Paperback

Isbn-10: 8862311346 | Isbn-13: 9788862311342 | Publish date:  | Edition 1

Category: Music

Do you like Frank Zappa ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
Testi commentati.

Perché parlare di Frank Zappa? Quando ormai di lui si è detto tutto e il contrario di tutto, si sono analizzate nel dettaglio liriche, partiture, dichiarazioni pubbliche e divagazioni personali, alla ricerca di una chiave che consentisse di cogliere quella Continuità Concettuale ricercata dal Nostro in tutta la sua carriera. A quasi vent’anni dalla sua scomparsa, il musicista di Baltimora, eclettico quanto basta da non accontentarsi di essere riconosciuto come uno dei più talentuosi chitarristi della ormai più che cinquantennale storia del Rock, offre ancora la possibilità di scoprire nelle sue composizioni e nei suoi testi qualcosa di nuovo?
La sfida raccolta è stata quella di allontanarsi da una storia personale e musicale ormai rivoltata come un calzino (sporco), per cercare di allargare il campo e aprire delle “finestre” che consentissero di collegare il Suo discorso, il Suo percorso, musicale e autoriale, al più ampio contesto della storia e delle culture attraversate, indagate e – perchè no? – contaminate dalla Sua opera.
  • 0

    L'intento di Michele Pizzi è ambizioso. Un libro sul Duca delle Prugne, dopo tutto quello che è stato detto, scritto, vociferato, ipotizzato su di lui è un tentativo davvero difficile. Però Pizzi non ...continue

    L'intento di Michele Pizzi è ambizioso. Un libro sul Duca delle Prugne, dopo tutto quello che è stato detto, scritto, vociferato, ipotizzato su di lui è un tentativo davvero difficile. Però Pizzi non parla di FZ, ma dei suoi testi. Delle canzoni che nell'arco di 30 anni ci hanno deliziato e destabilizzato. Una lunga carrellata da “Freak Out!” a “Civilization Phase III”, i brani più significativi passati al microscopio. E di conseguenza parla anche del musicista di Baltimora, delle sue manie, del suo entourage, della critica scanzonata, feroce e puntuale di un ”american way of life” che lui riduce al ridicolo. I suoi sarcastici libelli colpiscono tutto e tutti, il governo americano, il suo sistema scolastico, i figli dei fiori (di plastica) e la loro ricerca della trascendenza a base di droghe e, soprattutto, il sesso. A legare i suoi versi (più volte ritoccati e rimaneggiati dalla censura), c’è la musica. La sua musica. Che si immagina e si fa dentro la testa leggendo di “Help Me I’m A Rock”, di “”Willie The Pimp”, di “Lumpy Gravy”… C’è da stupirsi che con solo sette note si possano creare tante meraviglie. Tante cose, chi mastica bene di Zappa, le sa. Altre le scopre in questa carrellata di informazioni eterogenee. E poi chi ama Zappa leggerebbe anche la sua lista della spesa...

    said on