Credo che quest'opera di Chang mi abbia insegnato qual è il maggior pregio che un libro di saggistica possa avere: essere attuale, pur senza parlare di attualità. Cito solo l'icastico titolo dell'ultimo capitolo: "Una buona politica economica non ha bisogno di bravi economisti".
E' un vademecum indispensabile per difendersi dai sacerdoti dell'ortodossia liberista e dai dogmi con cui hanno infestato e inceppato il dibattito pubblico e politico; un libro di piacevole lettura, scorrevole, ironico e davvero alla portata di tutti (e stavolta non è uno specchietto per le allodole da quarta di copertina!).


0 mi piace