Luisa ha le tette grosse

I cortoromanzi, 11

By

Publisher: Leone Editore / Libero

3.5
(64)

Language: Italiano | Number of Pages: 113 | Format: Paperback

Publish date:  | Edition 1

Category: Fiction & Literature , Humor

Do you like Luisa ha le tette grosse ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Angelo è un uomo come tanti, intrappolato nelle maglie di una vita che gli sta stretta senza che realmente se ne renda conto. La sua vita scorre su un binario di noiosa linearità fino al giorno in cui una scoperta casuale, un incontro eccitante e una svista sul lavoro innescano un meccanismo rivoluzionario nella sua mente. La routine e la pigrizia quotidiana si manifestano in tutto il loro orrore e qualcosa in lui cambierà per sempre.
  • 3

    «Esperienza di vita apparente»

    Luisa ha un problema, molto più grande delle sue tette.
    Anche Angelo ha un problema, forse più grande di quello di Luisa e delle sue tette.
    Il problema di Angelo è che è insoddisfatto, che ha più di q ...continue

    Luisa ha un problema, molto più grande delle sue tette.
    Anche Angelo ha un problema, forse più grande di quello di Luisa e delle sue tette.
    Il problema di Angelo è che è insoddisfatto, che ha più di quarant'anni e che i suoi sogni anziché chiusi in un cassetto sono finiti direttamente in cantina.
    Il problema di Luisa, ma anche di Angelo, è lo stesso, e si chiama dottor Monaci.
    Per entrambi è il capoufficio, ma per Angelo è anche il marito di sua sorella, cioè suo cognato.
    Racconto agrodolce con punte di divertimento, un'improvvisa svolta che non definirò con alcun termine per non rovinare la sorpresa, per un certo senso generazionale, che descrive la crisi che colpisce molti uomini (ma anche donne) quando fanno i conti con quello che sognavano - «dopo anni di immobilismo, di mimetismo, in cui ho sviluppato la famosa tecnica di sopravvivenza fatta della capacità di confondermi con l'armadio» - e lo confrontano con quello che invece hanno - «Io e mia moglie con l'amore abbiamo chiuso da un pezzo. Prima con l'amore, poi con l'amicizia, quindi con la stima. Cos'è rimasto? Due figli maleducati in età di scuola dell'obbligo, un mutuo da pagare (…)».
    E cosa può succedere quando di un uomo, di quest'uomo, «anche il più spento, il più castrato dalla vita» si forza il punto di rottura?

    Tre stelline abbondanti che vogliono dire 'incontriamoci ancora' :-)

    said on