Zorro

Un eremita sul marciapiede

By

Publisher: Mondadori

3.5
(1851)

Language: Italiano | Number of Pages: 66 | Format: Others

Isbn-10: 8804535164 | Isbn-13: 9788804535164 | Publish date: 

Also available as: Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Social Science

Do you like Zorro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
"I barboni sono randagi scappati dalle nostre case, odorano dei nostri armadi,puzzano di ciò che non hanno, ma anche di tutto ciò che ci manca. Perché forseci manca quell'andare silenzioso totalmente libero, quel deambulare perplesso,magari losco, eppure così naturale, così necessario, quel fottersene del tempometeorologico e di quello irreversibile dell'orologio. Chi di noi non hasentito il desiderio di accasciarsi per strada, come marionetta, gambe larghesull'asfalto, testa reclinata sul guanciale di un muro? E lasciare al fiume ilsuo grande, impegnativo corso. Venirne fuori, venirne in pace. Tacitobrandello di carne umana sul selciato dell'umanità."
  • 4

    In queste poche pagine Zorro, in prima persona, ci racconta la sua vita, saltando dai giorni d’oggi al suo passato e viceversa. Ci parla sia della sua infanzia, sia del periodo precedente la vita da s ...continue

    In queste poche pagine Zorro, in prima persona, ci racconta la sua vita, saltando dai giorni d’oggi al suo passato e viceversa. Ci parla sia della sua infanzia, sia del periodo precedente la vita da senzatetto.
    Non si vergogna di quello che è diventato, vive la sua condizione con dignità e rispetto di sé.

    Questa lettura mi ha fatto venire alla mente una frase di Caparezza: “…ho molto da dire, perché ho così poco da fare…”; la vita da clochard ha dato a quest’uomo la possibilità di guardare il mondo e le persone che lo abitano, da una posizione sì marginale, ma allo stesso tempo libera dagli eccessi imposti dalla società. Zorro ha avuto la capacità di prendere in mano il suo tempo senza perdersi nella vita frenetica di tutti i giorni, alla quale noi siamo abituati.

    Una lettura molto interessante, un punto di vista diverso.

    said on