Come divenni brigante

By

Publisher: Lacaita Editore

3.9
(17)

Language: Italiano | Number of Pages: 194 | Format: Others

Isbn-10: A000042658 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Paperback

Category: History

Do you like Come divenni brigante ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
  • 0

    La storia bandita

    Ho attraversato la valle del Basento – passaggio in Lucania – fermandomi al Parco della Grancia per godermi il cine spettacolo La storia bandita, e poi ho proseguito verso nord attraverso il Vulture e ...continue

    Ho attraversato la valle del Basento – passaggio in Lucania – fermandomi al Parco della Grancia per godermi il cine spettacolo La storia bandita, e poi ho proseguito verso nord attraverso il Vulture e il Melfese. Terre di briganti e in particolare di Carmine Donatelli Crocco, il Generale. Tra i libri che avevo con me, naturalmente la sua autobiografia, “Come divenni brigante“, scritta in carcere dopo qualche decina di anni, a cavallo del nuovo secolo che s’era aperto con le cannonate di Bava Beccaris e i regicidio di Gaetano Bresci.
    La lettura di Crocco è molto interessante; il linguaggio e le immagini molto dirette, senza veri compiacimenti e nemmeno pentimenti nel senso comune del termine, e lo sguardo è sempre molto lucido e disincantato, pratico, realistico a suo modo: offre una visione dal di dentro o rovesciata di un importante periodo storico, quello fondativo del nostro paese, che conosciamo così poco, soprattutto in quei risvolti che non hanno voluto stare al gioco. La parola che riassume il tutto è “brigantaggio” ma dentro c’è un pezzo intero di società e di storia, e quindi di noi stessi. Avevo letto di Crocco e gli altri quasi quarant’anni fa ma ora ci sono tornato con uno spirito diverso. I briganti come rivoluzionari? Forse faremmo un torto a entrambi, sia ai “briganti” che ai “rivoluzionari”. Ma conoscere meglio tutte queste storie di rivolte a ingiustizie ataviche e a speranze deluse, tra ideali non sempre aderenti alla realtà, occasioni mancate e dignità ostinate, dovrebbe farci soltanto bene.
    Ecco alcuni brani:
    http://tulliobugari.wordpress.com/2013/08/03/come-divenni-brigante/

    said on