Pinocchio 2112

By

Publisher: Leone Editore

4.0
(57)

Language: Italiano | Number of Pages: 176 | Format: Paperback

Isbn-10: 8863930198 | Isbn-13: 9788863930191 | Publish date:  | Edition 1

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Pinocchio 2112 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
La superficie della Terra è ridotta una landa inospitale, inaridita da decenni di scempi ambientali. Per sopravvivere, l’umanità si è rifugiata nel sottosuolo, creando una civiltà sotterranea dove vige unicamente la legge del più forte.
Tra i pericolosi vicoli di un mondo che non gode della luce del sole si muove un cercatore a caccia di una merce molto particolare: i libri, unici testimoni di un passato felice e perduto.
Il lavoro lo porterà a imbattersi nel più feroce capobanda della sua città, ma soprattutto in due beni ancora più preziosi dei pur rari e ricercati volumi: l’affetto di un bambino e la Verità.
  • 4

    Il mondo di Pinocchio 2112 è tremendo, ma le atrocità di questo pietoso mondo sotterraneo sono descritte con pudore, col tono di chi preferisce evitare i dettagli per lo sgomento. E a parlare non è ta ...continue

    Il mondo di Pinocchio 2112 è tremendo, ma le atrocità di questo pietoso mondo sotterraneo sono descritte con pudore, col tono di chi preferisce evitare i dettagli per lo sgomento. E a parlare non è tanto l'autore quanto il buon protagonista: oasi di umanità in un deserto dell'anima. Facendo narrare in prima persona ad Angelo si ha l'impressione che l'autore si metta da parte. Il diario di Angelo è scritto in modo asciutto, essenziale. Appena terminata la lettura si rimane con la voglia di saperne di più. Si resta dispiaciuti per la brevità della storia e questo non è necessariamente un indice negativo.
    La trama di Pinocchio 2112 non sembra il massimo dell'originalità se osservata in superficie (almeno per chi ha dimestichezza con un certo tipo di fantascienza) ma lo può diventare nel modo in cui la sua struttura viene riempita di contenuti, insieme a quella fonte di novità che può esser data dall'impronta dello scrittore, dal suo punto di vista, dalla sua tecnica, dai piccoli ma significativi dettagli. Di distopie, insomma, ne sono state prodotte un'infinità ed è stato descritto tutto il peggio che potrebbe accadere alla civiltà. Ciò non toglie che la sensibilità espressa dall'autore fornisca un solido ponte empatico tra il dramma della storia e quei lettori che gli hanno dato fiducia leggendola.

    said on