L'ultima traccia

By

Publisher: Corbaccio

3.6
(316)

Language: Italiano | Number of Pages: 504 | Format: eBook

Isbn-10: 8863800960 | Isbn-13: 9788863800968 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Alessandra Petrelli

Also available as: Others , Paperback

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Romance

Do you like L'ultima traccia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
La vita della ventitreenne Elaine Dawson sembra un susseguirsi di delusioni e fallimenti. Per questo non resta troppo sorpresa quando, in una fredda giornata di gennaio del 2003, i suoi progetti vanno nuovamente in fumo: è in partenza per partecipare al matrimonio di un’amica a Gibilterra, ma tutti i voli da Heathrow vengono cancellati a causa della nebbia. Ma forse questa volta succederà qualcosa di inaspettato che darà una svolta alla sua vita: un affascinante sconosciuto le offre di andare a pernottare a casa sua, vicino all’aeroporto, invece di accamparsi nella squallida sala d’attesa fino al giorno dopo. Elaine accetta. Da quel momento nessuno la rivedrà più.Cinque anni dopo, l’amica e giornalista Rosanna Hamilton si occupa del suo caso nell’ambito di una serie di articoli su persone scomparse senza lasciare traccia. Al suo fianco l’avvocato Marc Reeve: l’uomo che all’epoca ospitò Elaine. Sebbene gli inquirenti non avessero mai pronunciato accuse nei suoi confronti, il sospetto era stato sufficiente a rovinargli carriera e vita privata. Improvvisamente spuntano degli indizi che Elaine sia ancora viva. A Rosanna e Marc non resta che seguire questa traccia, ignari dei pericoli che li attendono...
  • 1

    Scritto male? No, peggio. Cosa c'è di buono? Pochissimo, essenzialmente la trama con una sua pregevole originalità. Ma poco altro... I personaggi sono tagliati con l'accetta e sono tutti dei cartoni a ...continue

    Scritto male? No, peggio. Cosa c'è di buono? Pochissimo, essenzialmente la trama con una sua pregevole originalità. Ma poco altro... I personaggi sono tagliati con l'accetta e sono tutti dei cartoni animati degli anni venti, nemmeno accennati in alcuni casi, semplicemente dei burattini non troppo al servizio della storia.
    Cercavo un libro acqua levissima e questo mi conferma l'idea: non è facile scrivere narrativa di consumo bene... Troppo facile cadere nelle schifezze non degne di pubblicazione come questa...

    said on